You are on page 1of 2

Il commiato dellombra

Quando si dorme fino a dimenticare il tempo, pu accadere che


lombra venga a prender commiato, con queste parole
C qualcosa che non mi piace nel paradiso, non voglio
andarci; c qualcosa che non mi piace nellinferno, non voglio
andarci; c qualcosa che non mi piace nella vostra futura et delloro, non voglio andarci.
Del resto, sei tu che non mi piaci.
Amico, non intendo pi seguirti, e non voglio stare qui.
Non voglio!
Ahim non voglio, piuttosto errer verso il nulla.
Ma sono solo unombra, lascer te e affonder nel buio. Il
buio pu inghiottirmi, e la luce cancellarmi.
Non voglio errare fra luce e tenebra, piuttosto affonder nel
buio.
Ma infine vado errando fra luce e tenebra, senza sapere se il
crepuscolo o lalba. Alzer solo la mano di cenere a fingere di
bere una tazza di vino, e dimenticato il tempo me ne andr via
da sola.
Ahim, se il crepuscolo la notte mi sommerger; oppure
sar cancellata dal giorno, se adesso lalba.

14

Amico, tempo.
Errer nel buio verso il nulla.
Ma tu vuoi un dono da me. Che posso darti? Come sempre
buio e vuoto, senza fine. Ma vorrei fosse solo buio, che si cancellasse nel tuo giorno; vorrei fosse solo il vuoto, e non occupare il tuo cuore.
Cos mi piace, amico
Andarmene via da sola, senza te ma anche senza altre ombre
nel buio. Da sola affonder nel buio, quel mondo sar interamente mio.
24 settembre 1924

Estratto da Lu Xun, Erbe selvatiche, a cura di Edoarda Masi, Quodlibet,


Macerata 2003.
Ulteriori informazioni: http://www.quodlibet.it/schedap.php?id=1715

15