Вы находитесь на странице: 1из 35

Testi, traduzioni, significati delle canzoni dei Counting Crows Traduzioni di Gianni Festa http://spazioinwind.libero.it/countingcrows/canzoni/indice.

htm
1993

AUGUST AND EVERYTHING AFTER 1 Round here 2 Omaha 3 Mr. Jones 4 Perfect blue buildings 5 Anna begins 6 Time and time again 7 Rain King 8 Sullivan Street 9 Ghost train 10 Raining in Baltimore 11 A murder of one

Testo di Adam Duritz Musica di Dave Janusko, Dan Jewett, Chris Roldan & David Bryson Album di origine: August and everything after, 1993 Round here Step out the front door like a ghost into the fog where no one notices the contrast of white on white. And in between the moon and you the angels get a better view of the crumbling difference between wrong and right. I walk in the air between the rain through myself and back again Where? I don't know Maria says she's dying through the door I hear her crying Why? I don't know Round here we always stand up straight Round here something radiates Maria came from Nashville with a suitcase in her hand she said she'd like to meet a boy who looks like Elvis She walks along the edge of where the ocean meets the land just like she's walking on a wire in the circus She parks her car outside of my house takes her clothes off says she's close to understanding Jesus She knows she's more that just a little misunderstood She has trouble acting normal when she's nervous Round here we're carving out our names Round here we all look the same Round here we talk just like lions But we sacrifice like lambs Round here she's slipping through my hands Sleeping children better run like the wind out of the lightning dream Mama's little baby better get herself in out of the lightning She says "It's only in my head" She says "Shhh, I know it's only in my head" But the girl in car in the parking lot says "Man you should try to take a shot can't you see my walls are crumbling?" Then she looks up at the building and says she's thinking of jumping She says she's tired of life she must be tired of something Round here she's always on my mind Round here hey man got lots of time Round here we're never sent to bed early And nobody makes us wait Round here we stay up very, very, very, very late I can't see nothing, nothing around here You catch me if I'm falling? You catch me if I'm falling? Will you catch me, 'cause I'm falling down round here? I said I'm under the gun around here, I'm innocent, I'm under the gun around here, And I can't see nothing, nothing round here. Qui intorno Esco dalla porta sul davanti come un fantasma nella nebbia, dove nessuno fa caso al contrasto del bianco sul bianco. E fra la luna e te, gli angeli hanno una visuale migliore su quella che la vacillante differenza fra ci che giusto e ci che sbagliato. Cammino nell'aria, in mezzo alla pioggia, attraverso me stesso e poi ancora indietro. Dove? Non lo so Maria dice che sta morendo, la sento piangere dietro la porta. Perch? Non lo so Qui intorno noi stiamo sempre dritti in piedi. Qui intorno c' qualcosa che irraggia. Maria arriv da Nashville con una valigia in mano, diceva che le sarebbe piaciuto conoscere un ragazzo che somigliasse a Elvis. Lei cammina sulla linea dove l'oceano incontra la terra come se camminasse su un filo al circo. Parcheggia la sua macchina fuori da casa mia, si toglie i vestiti e dice che vicina a capire Ges. Sa bene di avere pi che frainteso un pochino, ma ha dei problemi a comportarsi normalmente quando nervosa. Qui intorno noi stiamo scolpendo i nostri nomi, qui intorno sembriamo tutti uguali, qui intorno parliamo come leoni ma poi ci sacrifichiamo come agnelli. Qui intorno, lei mi sta scivolando dalle mani. Bambini addormentati devono correre come il vento, per sfuggire ad un sogno di temporale. Il piccolo figlio di mamma farebbe meglio ad entrare in casa, lontano dal temporale. Lei dice " solo nella mia testa" Dice "Shh lo so, solo nella mia testa". Ma la ragazza in macchina nel parcheggio dice: "Uomo, dovresti cercare di prendere una decisione, non vedi che le mie mura crollano?" Poi guarda in alto verso il palazzo, e dice che sta pensando di lanciarsi. Dice che stanca della vita; deve essere stanca di qualcosa. Qui intorno lei sempre nei miei pensieri. Qui intorno io ho un sacco di tempo. Qui intorno non siamo mai stati spediti a letto presto e nessuno ci fa aspettare. Qui intorno stiamo svegli fino a molto tardi. Non vedo niente, niente, qui intorno. Tu mi afferri quando cado, mi afferri quando cado. Mi afferrerai? Perch sto cadendo, qui intorno. Sono sotto il tiro della pistola, qui intorno, Sono innocente, sono sotto il tiro della pistola, qui intorno. E non vedo niente, niente, qui intorno.

Significato Da VH1 - Stroytellers: "All'inizio i Counting Crows eravamo io e Dave [Bryson] che ci esibivamo a microfoni aperti in bar e caffetterie, e suonavamo questa canzone cos. La canzone comincia con un tizio che esce dalla porta sul davanti di casa sua e si lascia dietro questa donna. Ma pi inizia a lasciarsi dietro le persone della sua vita, pi si sente come se stesse lasciando indietro se stesso". - A.D. "Questo tipo ha sentito tutte quelle lezioni che ti vengono date quando sei bambino su cosa giusto che tu faccia per diventare un buon adulto e scolpire il tuo nome nella societ tutti questi clichee. Ora un adulto e pu fare cose che a un bambino di dieci anni non consentito fare. Ogni cosa ha delle conseguenze enormi per lui, non pu toccare niente e nessuno, terrorizzato. Alla fine della canzone, completamente perduto: pi un fantasma che una persona, e sta portando gi con s anche altri. [] Abbiamo scritto questa canzone nel 1988 o 1989, non so 10 anni fa. Vivevo in un magazzino con David [Bryson] su un lato della Baia [] Eravamo entrambi in delle band e avevamo lavori di merda, sai, come lavare piatti o essere commessi in negozi di dischi o lavare vetri di giorno, cos da poter essere in una rock band di notte. Ed era dopo il college, quando i nostri amici stavano cominciando le loro vite loro avevano buoni lavori (davvero noiosi) ma facevano pi soldi di noi, e avevano un futuro, mentre noi no. Ora, arriva un momento nella vita di un membro di qualsiasi band in cui bisogna prendere una decisione: 'Far questo per tutta la vita o semplicemente far un altro di questi lavori? Perch non ce la faccio pi a lavar piatti, e non scaver pi fosse, e non voglio pulire un'altra finestra' E cos ci sono quelli che se ne vanno, e quelli che restano. E tu cammini al limite del mondo e fai un bilancio su te stesso, e vedi quello che sarai. Un sacco di nostri amici stanno facendo altre cose adesso, e noi siamo qui su questo palcoscenico". - A.D. Curiosit Fra gli autori delle musiche di 'Round here', si legge, insieme a quello di David Bryson, una sfilza di altri nomi che apparentemente poco hanno a che fare con i Crows: Dave Janusko, Dan Jewett, Chris Roldan. Questi signori, insieme al bassista Marty "Mr." Jones [co-autore delle musiche di 'Anna begins'], altri non erano che gli Himalayans, un gruppo con cui Duritz si esibiva come cantante fra Berkeley e San Francisco prima che il progetto Counting Crows decollasse. A quanto si sa, Duritz e gli altri Himalayans sono rimasti grandi amici, nonostante il successo abbia baciato soltanto uno di loro. "Maria l'unica [donna] a non essere completamente reale. solo un'idea di persona che mi venuta in mente quando stavo scrivendo 'Round here'. Intendo dire che lei me. Vedo attraverso gli occhi di una ragazza, ma lei una veramente simile a me che mi dibatto sul limite, indecisa se buttarsi da un lato o dall'altro. un tema che ricorre nelle canzoni. Cos lei continua a saltar fuori". - A.D.

Testo & musica di Adam Duritz Album di origine: August and everything after, 1993 Omaha Start tearing the old man down Run past the heather and down to the old road Start turning the grain into the ground Roll a new leaf over In the middle of the night there's an old man treading around in the gathered rain "Hey mister if you want to walk on water Would you drop a line my way?" Omaha Somewhere in middle America Get right to the heart of matters It's the heart that matters more I think you'd better turn your ticket in And get your money back at the door Start threading the needle Brush past the shuttle that slides through the cold room Start turning the wool across the wire Roll the new life over In the middle of the night there's an old man threading his toes through a bucket of rain "Hey mister if you want to walk on water You're only going to walk all over me" Omaha Somewhere in middle America Get right to the heart of matters It's the heart that matters more I think you'd better turn your ticket in And get your money back at the door Start running the banner down Drop past the color come up through the summer rain Start turning the girl into the ground Roll a new life over In the middle of the day there's a young man rolling around in the earth and rain Hey mister if you're going to walk on water, you know, you're only going to walk all over me Omaha Somewhere in middle America Get right to the heart of matters It's the heart that matters more I think you'd better turn your ticket in And get your money back at the door... Omaha Somewhere in middle America Get right to the heart of matters It's the heart that matters more I think you'd better turn your ticket in And get your money back at the door... Oh, sweet Omaha, Sunday morning, I'm coming home today Omaha Comincia a correre il vecchio, corre oltre l'erica e poi gi per la strada. Comincia a mutare il grano nel terreno: si volta pagina. Nel mezzo della notte, c' un vecchio che se ne va in giro nella pioggia incalzante. "Beh, mister, se vuoi camminare sull'acqua, scriveresti due righe a modo mio?". Omaha, da qualche parte in mezzo all'America. Va' dritto al cuore delle questioni: il cuore che conta davvero. Penso che faresti meglio a cambiare il tuo biglietto, e a farti restituire i soldi alla porta. Comincia a infilare l'ago, sfiora la navetta che scivola nella fredda stanza. Comincia a trasformarsi la lana lungo il filo: nasce una nuova vita. Nel mezzo della notte c' un vecchio che pesta i piedi in un bel po' di pioggia: "Hey, mister, tu non vuoi camminare sull'acqua, tu vuoi solo camminare su di me!". Omaha, da qualche parte in mezzo all'America. Va' dritto al cuore delle questioni: il cuore che conta davvero. Penso che faresti meglio a cambiare il tuo biglietto, e a farti restituire i soldi alla porta. Comincia ad ammainare la bandiera, scivola via il colore, arriva la pioggia estiva. La ragazza fra i campi comincia a cambiare: nasce un nuovo amore. In pieno giorno adesso c' un giovane che se ne va in giro fra la terra e la pioggia: "Hey, mister, se vuoi camminare sull'acqua, mi sa che stai solo cercando di camminare su di me!" Omaha, da qualche parte in mezzo all'America. Va' dritto al cuore delle questioni: il cuore che conta davvero. Penso che faresti meglio a cambiare il tuo biglietto, e a farti restituire i soldi alla porta... Omaha, da qualche parte in mezzo all'America. Va' dritto al cuore delle questioni: il cuore che conta davvero. Penso che faresti meglio a cambiare il tuo biglietto, e a farti restituire i soldi alla porta Oh, dolce Omaha... Domenica mattina... vengo a casa oggi.

Significato " una canzone su come la nostra vita sia circolare, su come cambiano le persone con la fine delle stagioni. In qualche modo, la vita smantella le persone". - A.D. Curiosit Sembra che questa canzone sia stata ispirata da un omonimo brano di Moby Grape: a Duritz piaceva il titolo della canzone e decise di farne una sua, pur non essendo mai stato in vita sua nella capitale del Nebraska. Inoltre, il demo di Omaha era in origine elettrico. Adam ha poi dichiarato: " 'Omaha' ce l'avevo da anni, e non ero riuscito a farla suonare correttamente con nessuna delle mie band. Nessuno riusciva a sostenerne il groove; anche con i Counting Crows, all'inizio, era questo grande anthem elettrico. Quando andammo in studio dissi: 'Be', questo sound totalmente sbagliato!'. Cos ci abbattemmo, io neanche la cantavo pi: suonavo l'armonica. T-Bone [Burnett, il produttore di 'August'] cantava gli attacchi, tutti suonavano le chitarre e la fisarmonica. La eseguimmo in maniera acustica fino a quando riscoprimmo come la canzone poteva suonare. Solo allora cominciammo a registrarla". - A.D.

Testo di Adam Duritz Musica di Adam Duritz & David Bryson Album di origine: August and everything after, 1993 Mr. Jones I was down at the New Amsterdam staring at this yellow-haired girl Mr. Jones strikes up a conversation with this black-haired flamenco dancer She dances while his father plays guitar She's suddenly beautiful We all want something beautiful I wish I was beautiful So come dance this silence down through the morning Cut up, Maria! Show me some of them Spanish dances Pass me a bottle, Mr. Jones Believe in me Help me believe in anything I want to be someone who believes Mr. Jones and me tell each other fairy tales Stare at the beautiful women "She's looking at you. Ah, no, no, she's looking at me." Smiling in the bright lights Coming through in stereo When everybody loves you, you can never be lonely I will paint my picture Paint myself in blue and red and black and gray All of the beautiful colors are very very meaningful Gray is my favorite color I felt so symbolic yesterday If I knew Picasso I would buy myself a gray guitar and play Mr. Jones and me look into the future Stare at the beautiful women "She's looking at you. I don't think so. She's looking at me." Standing in the spotlight I bought myself a gray guitar When everybody loves me, I will never be lonely I'll never be lonely Yes, I never gonna be lonely I want to be a lion Everybody wants to pass as cats We all want to be big big stars, but we got different reasons for that Believe in me, because I don't believe in anything and I want to be someone to believe Mr. Jones and me stumbling through the barrio Yeah we stare at the beautiful women "She's perfect for you, Man, there's got to be somebody for me." I want to be Bob Dylan Mr. Jones wishes he was someone just a little more funky When everybody loves you, oh son, that's just about as funky as you can be Mr. Jones and me staring at the video when I look at the television, I want to see me staring right back at me We all want to be big stars, but we don't know why and we don't know how But when everybody loves me, I'm going to be just about as happy as I can be Mr. Jones and me, we're gonna be big stars. Il signor Jones Me ne stavo l al New Amsterdam che fissavo quella ragazza dai capelli gialli. Il signor Jones attacca bottone con una bruna danzatrice di flamenco. Lei danza mentre suo padre suona la chitarra; improvvisamente sembra bella. Tutti noi vogliamo qualcosa di bello, ed io vorrei essere bello. Cos, vieni a danzare in questo silenzio mattutino. Di Maria, mostrami qualcuno di quei balli spagnoli! Passami una bottiglia, signor Jones. Credi in me, ed aiutami a credere in qualcosa, perch voglio essere uno che crede. Il signor Jones ed io ci raccontiamo favole e fissiamo le belle ragazze: "Ti sta guardando, oh, no, no, sta guardando me". Quando sorridi sotto alle luci, quando vieni su dallo stereo Quando tutti ti amano, non puoi mai essere solo. Dipinger il mio ritratto, e mi dipinger di blu, di rosso, di nero e di grigio. Tutti questi bei colori sono cos carichi di significato, ma tu sai che il grigio il mio colore preferito. Mi sentivo cos simbolico ieri. Se conoscessi Picasso, mi comprerei una chitarra grigia e suonerei. Il signor Jones ed io guardiamo al futuro, fissiamo le belle ragazze: "Ti sta guardando, ah, non credo, sta guardando me". Sotto ai riflettori, mi comprer una chitarra grigia. Se tutti mi amano, non sar mai solo. Non sar mai solo. S, non sar mai solo. Voglio essere un leone, tutti vogliamo passare da gatti. Tutti vogliamo essere grandi star, ma ognuno ha un motivo diverso. Credi in me, perch io non credo in niente, e voglio essere qualcuno in cui credere. Il signor Jones ed io inciampiamo attraverso il barrio. Fissiamo le belle ragazze: "Quella perfetta per te, uomo, dovr esserci qualcuna per me!" Io voglio essere Bob Dylan, il signor Jones vorrebbe essere qualcuno un po' pi funky. Quando tutti ti amano, oh figliolo, questo il massimo del funky che ci possa essere. Il signor Jones ed io fissiamo il video, quando guardo la televisione voglio vedere me che mi fisso. Tutti noi vogliamo essere grandi star, ma non sappiamo perch, n sappiamo come. Ma quando tutti mi ameranno, allora sar tanto felice quanto lo si pu essere. Il signor Jones ed io saremo grandi star.

Significato "Questa canzone stata quanto meno fraintesa alla grande. Penso che le persone spesso cerchino il simbolismo nelle canzoni quando queste sono pi semplici di quello che sembrano. Questa, in particolare, pi semplice di quanto possa sembrare a molte persone. Ho sentito dire che riguardava un vecchio blues man che mi avrebbe insegnato a suonare, che una cosa davvero ridicola (ma simile a una fantasia da film). E ho anche sentito dire che parla del mio cazzo, che anche pi ridicolo. Perch le persone fanno questo, lo sapete? Quando facevamo l'intervista per Rolling Stone, camminavo con David Wilde nel museo d'Orsay a Parigi un giorno, e la prima cosa che accadde fu che due ragazzi ci corsero incontro e dissero: 'Hey! Tu sei il tizio dei Counting Crows, giusto?'. Io risposi: 'S' e uno di loro chiese: 'Mr. Jones parla del tuo cazzo?'. Volevo uccidere il ragazzo perch immaginavo dove si sarebbe andati a finire. E questo nel primo paragrafo dell'articolo di Rolling Stone. veramente una canzone sul mio amico Marty [Jones, bassista degli Hymalians, la band di cui Adam faceva parte prima dei Counting Crows, NdW] e io. Uscimmo una sera per andare a vedere suo padre suonare: suo padre era un chitarrista di flamenco che viveva in Spagna, ed era a San Francisco per suonare con il suo vecchio gruppo. E dopo lo spettacolo andammo tutti in questo bar chiamato New Amsterdam, sulla Columbus, e ci ubriacammo. Io e Marty sedevamo al banco fissando queste due ragazze, desiderando che ci fosse un modo per abbordarle, ma eravamo troppo timidi. E continuammo a scherzare fra di noi, ch se fossimo stati delle grandi rock star invece che dei perdenti - dei musicisti da quattro soldi - sarebbe stato tutto facile. Cos quella notte tornai a casa e ci scrissi su una canzone". - A.D. "Amo questa canzone perch fatta di tanti livelli. In uno di essi, una semplice canzone da ragazzi, ma ha anche a che fare con tutte le cose che un giovane musicista sogna, e con quanto sciocco e triste e disarmante possa essere pensare che tutti ti ameranno se sei famoso. Quanto pensate possa essere soddisfacente realizzare questi sogni?" - A.D. Curiosit Nel 1996, prima del concerto al Palace Theater di New Haven, Adam spieg che non voleva suonare il pi grande hit della band, Mr. Jones appunto, perch non vi si riconosceva pi. "C' stato un momento in cui ero veramente oppresso da questo. La canzone parla di come sia strano accorgersi che la cosa che fa realizzare i tuoi sogni e ti fa comparire dinanzi al mondo, sia anche la cosa che ti fa svanire dinanzi a te stesso. Penso di essermi sentito come se stessi scivolando via. Non mi sentivo come 'hey, sono dovunque!'. Era schifoso. Credo che Mr. Jones sia, in un sacco di modi diversi, una canzone sui sogni, ma c' anche un elemento di allarme in essa. Il tipo continua a dire: 'Quando tutti mi ameranno, non sar mai solo', e si portati a credere che probabilmente sia un errore. una dichiarazione ridicola". - A.D.

Testo & musica di Adam Duritz Album: August and everything after, 1993 Perfect blue buildings Just down the street from your hotel, baby I stay at home with my disease And ain't this position familiar, darling Well, all monkeys do what they see Help me stay awake, I'm falling... Down on Virginia and La Loma Where I got friends who'll care for me You got an attitude of everything I ever wanted I got an attitude of need Help me stay awake, I'm falling... Asleep in perfect blue buildings Beside the green apple sea Gonna get me a little oblivion, baby Try to keep myself away from me It's 4:30 A.M. on a Tuesday It doesn't get much worse than this In beds in little rooms in buildings in the middle of these lives which are completely meaningless Help me stay awake, I'm falling... Asleep in perfect blue buildings Beside the green apple sea Gonna get me a little oblivion, baby Try to keep myself away from myself and me I got bones beneath my skin, and mister... There's a skeleton in every man's house Beneath the dust and love and sweat that hangs on everybody There's a dead man trying to get out Please help me stay awake, I'm falling... Asleep in perfect blue buildings Beside the green apple sea Gonna get me a little oblivion, baby Try to keep myself away from myself and me... Oh, in a perfect blue building I can keep myself away from me Oh, in a perfect blue building... Am I gonna keep myself away, Keep myself away from me? Am I gonna keep myself away Am I gonna Keep myself away from me?... Perfetti palazzi blu In fondo alla strada del tuo hotel, piccola, io me sto in casa col mio malessere. Non ti suona familiare questa situazione, cara? Be', ogni scimmia fa quello che vede. Aiutami a star sveglio, io sto cadendo Gi all'incrocio fra Virginia e La Loma, dove ho amici che si prenderanno cura di me. Tu sei esattamente quello che ho sempre voluto, e io sono in stato di bisogno. Aiutami a star sveglio, mi sto ... Addormentando in perfetti palazzi blu, accanto al mare verde-mela. Devo concedermi un po' di oblo, piccola, e cercare di tenermi lontano da me. Le 4:30 del mattino di un marted, non pu andare molto peggio di cos. Nei letti di piccole stanze di palazzi nel mezzo di queste vite che sono completamente senza senso. Aiutami a star sveglio, mi sto ... Addormentando in perfetti palazzi blu, accanto al mare verde come una mela. Devo concedermi un po' di oblio, piccola, e cercare di tenermi lontano da me. Ho delle ossa dietro la mia faccia, signore, e c' uno scheletro nell'armadio di tutti. Dietro la polvere e l'amore e il sudore che gravano su ognuno, c' un uomo morto che cerca di venir fuori. Per favore, aiutami a star sveglio, mi sto ... Addormentando in perfetti palazzi blu, accanto al mare verde come una mela. Devo concedermi un po' di oblio, piccola, e cercare di tenermi lontano da me. Oh, in un perfetto palazzo blu, posso tenermi lontano da me. Oh, in un perfetto palazzo blu... Riuscir a A tenermi Riuscir a Riuscir a tenermi lontano? lontano, lontano da me? tenermi lontano? tenermi lontano da me?...

Significato "I versi parlano di come la vita possa essere tremendamente grigia, mondana e, in generale, senza scopo. Niente di catastrofico: solo dei piccoli orrori. Invidia di altre persone. Profondi bisogni insoddisfatti. Noia. E il ritornello parla di come possano essere seducenti le visioni da coma: questi sogni di tranquillit, colori, forme cos pulite. Ma la pace una trappola per la persona della canzone: lui non vuole cadere vittima delle visioni". - A.D. Curiosit Virginia St. e La Loma Ave sono i nomi di due strade di Berkeley.

Testo di Adam Duritz Musica di David Bryson, Marty Jones, Toby Hawkins, Lydia Holly & Adam Duritz Album di origine: August and everything after, 1993 Anna begins My friend assures me "It's all or nothing" I am not worried I am not overly concerned My friend implores me " For one time only, make an exception." I am not not worried Wrap her up in a package of lies Send her off to a coconut island I am not worried I am not overly concerned with the status of my emotions "Oh", She says, "you're changing." But we're always changing. It does not bother me to say this isn't love Because if you don't want to talk about it then it isn't love and I guess I'm going to have to live that but, I'm sure there's something in a shade of gray or something in between and I can always change my name if that's what you mean My friend assures me "it's all or nothing` But I am not really worried I am not overly concerned You try to tell yourself the things you try to tell yourself to make yourself forget to make your self forget I am not worried "If it's love" she said, "then were gonna have to think about the consequences" She can't stop shaking and I can t stop touching her and..... This time when kindness falls like rain It washes her away and Anna begins to change her mind "These seconds when I'm shaking leave me shuddering for days" she says. And I'm not ready for this sort of thing But I'm not gonna break And I'm not going to worry about it anymore I'm not gonna bend. And I'm not gonna break and I'm not gonna worry about it anymore It seems like I should say "As long as this is love..." But it's not all that easy so maybe I should just snap her up in a butterfly net Pin her down on a photograph album I am not worried I've done this sort of thing before But then I start to think about the consequences Because I don't get no sleep in a quiet room and... This time when kindness falls like rain It washes me away and Anna begins to change my mind And every time she sneezes I believe it's love and oh Lord.... I'm not ready for this sort of thing She's talking in her sleep Anna comincia Il mio amico mi assicura: " tutto o niente". Io non sono preoccupato, non me ne curo pi di tanto. Il mio amico mi implora: "Per una sola volta, fa' un'eccezione". Io non sono preoccupato. La avvolger in una confezione di bugie e la spedir su un'isola con le palme. Non sono preoccupato, non mi curo pi di tanto dello stato delle mie emozioni. "Oh", dir lei, "Stai cambiando". Ma noi cambiamo sempre... Non mi d fastidio dire che questo non amore. Perch se non ne vuoi parlare allora non amore, e credo che dovr vivere con questo. Ma sono certo che ci sia una lieve sfumatura di grigio, o qualcosa nel mezzo, e io posso sempre cambiar nome se questo che intendi. Il mio amico mi assicura: " tutto o niente". Ma io non sono veramente preoccupato, non me ne curo pi di tanto. Tu cerchi di dirti le cose che cerchi di ripetere a te stesso per farti dimenticare. Per farti dimenticare... Non sono preoccupato. "Se questo amore", lei diceva "allora dovremo pensare alle conseguenze". Lei non riesce a smettere di tremare, ed io non smetto di toccarla e Questa volta, quando il piacere vien gi come pioggia, lava via lei, e Anna comincia a cambiare idea. "Questi istanti in cui tremo mi lasciano in disordine per giorni", dice, e io non sono pronto per questo genere di cose. Ma io non mi spezzer, e non me ne preoccuper pi. Non mi piegher, e non mi spezzer e non me ne preoccuper pi. come se dovessi dire: "Appena sar amore", ma non tutto cos facile, e forse dovrei metterla in un retino per farfalle, appenderla in un album di fotografie. Non sono preoccupato, ho fatto questo genere di cose prima. Ma poi comincio a pensare alle conseguenze perch non posso pi dormire in una stanza silenziosa e E stavolta, quando il piacere vien gi come pioggia, lava via me, e Anna comincia a farmi cambiare idea. E ogni volta che starnutisce io credo che sia amore e, o Signore, io non sono pronto per questo genere di cose. Lei parla nel sonno,

it's keeping me awake And Anna begins to toss and turn And every word is nonsense but I understand it and, oh Lord, I m not ready for this sort of thing Her kindness bangs a gong It's moving me along and Anna begins to fade away. It's chasing me away. She dissappears, and oh Lord, I'm not ready for this sort of thing. (Coro) Rain falls down Rain goes fallin' down Rain falls down Rain goes fallin' down on me...

questo mi tiene sveglio, e Anna comincia a rivoltarsi nel letto. Ogni parola senza senso ma io la capisco e, o Signore, non sono pronto per questo genere di cose. La sua gentilezza suona un gong, questo mi scuote e Anna comincia a svanire. Mi sta cacciando via, lei scompare e, o Signore, io non sono pronto per questo genere di cose. (Coro) La pioggia La pioggia La pioggia La pioggia cade gi continua a cadere cade gi cade su di me...

Significato "Ci fu questo periodo in cui ero davvero stanco di far musica, cos misi da parte qualche soldo con il giardinaggio e mi comprai uno zaino, degli stivali e, insieme ad un amico, presi dei biglietti e me ne andai in giro per l'Europa Doveva essere l'estate del 1989. Finii su quest'isola greca e conobbi questa ragazza di nome Anna e me ne innamorai perdutamente; e penso che la cosa fosse reciproca. Il ch una cosa stupida da farsi nel bel mezzo dell'estate, perch questa ragazza viene dall'Australia e tu dalla California, e tutt'al pi ti dovresti solo divertire L'ultima cosa di cui hai bisogno innamorarti di una ragazza australiana, perch hai settimane, e non anni [...] E divertente. Lei sposata adesso, ha un bambino e vive ancora a Sydney. Ci sentiamo ancora ogni tanto - non molto, ma ogni volta che le parlo, lei mi dice che adora questa canzone e be', anch'io". - A.D. " una canzone sul rifiuto Quanto lontano si pu andare rifiutando che qualcosa stia davvero accadendo, solo perch troppo complicato, troppo terrificante, troppo difficile? Parla di me e Anna: la relazione non doveva essere impegnativa - ci eravamo incontrati in vacanza, ma siamo andati troppo oltre e tutto divent molto difficile. su tutte le cose a cui vai incontro cercando di... schiacciare i tuoi sentimenti, di metterli a tacere, e su quanto si possa far male a se stessi e agli altri comportandosi in questo modo. I tipi della canzone sono sempre a dirsi che non provano quello che in realt provano, fino alla fine, quando ormai troppo tardi, e capiscono che quello per cui non erano davvero pronti era non potere pi rivedersi". - A.D. Curiosit Fra gli autori delle musiche di questa canzone c' anche Marty Jones, bassista degli Himalayans, band con cui Duritz si esibiva prima dei Counting Crows. proprio lui il Mr. Jones della canzone. Toby Hawkins invece un batterista, cugino di Marty: pare che fra il 1989 e il 1990 i due si aggiungessero talvolta al duo acustico formato da Duritz e Bryson, in una prima edizione di quelli che sarebbero poi stati i Counting Crows.

Testo di Adam Duritz Musica di David Bryson, Charlie Gillingham, Steve Bowman, Don Dixon & Adam Duritz Album: August and everything after, 1933 Time and time again I wanted so badly Somebody other than me Staring back at me But you were gone, gone... I wanted to see you walking backwards And get the sensation of you coming home I wanted to see you walking away from me Without the sensation of you leaving me alone Time and time again Time and time again Time and time again I can't please myself I wanted the ocean to cover over me I wanna sink slowly without getting wet Maybe someday, I won't be so lonely And I'll walk on water every chance I get Time and time again Time and time again Time and time again I can't please myself So when are you coming home sweet angel? You leaving me alone? All alone? Well if I'm drowning darling, you'll come down this way on your own I wish I was traveling on a freeway Beneath this graveyard western sky I'm gonna set fire to this city And out into the desert we're gonna ride Time and time again Time and time again Time and time again I can't please myself Tempo e ancora tempo Volevo cos tanto qualcun altro oltre me, che mi fissasse, ma tu eri andata, andata, andata... Io volevo vederti camminare a ritroso ed avere la sensazione che tornassi a casa. E volevo vederti andar via da me, senza la sensazione che mi stessi lasciando solo. Tempo e ancora tempo Tempo e ancora tempo Tempo e ancora tempo Non posso fare il mio comodo. Volevo che l'oceano mi coprisse, vorrei affondare lentamente senza bagnarmi. Forse un giorno non sar cos solo e potr camminare sull'acqua ogni volta che vorr. Tempo e ancora tempo Tempo e ancora tempo Tempo e ancora tempo Non posso fare il mio comodo. Quando tornerai a casa, dolce angelo? Mi lascerai da solo? Tutto solo? Be', se sto affogando, anche tu verrai gi allo stesso modo. Vorrei viaggiare su un'autostrada sotto questo morto cielo occidentale. Appiccher il fuoco a questa citt e, fuori nel deserto, ce ne andremo cavalcando. Tempo e ancora tempo Tempo e ancora tempo Tempo e ancora tempo Non posso fare il mio comodo.

Significato " una specie di canzone nichilista, quasi come se qualcuno fosse frustrato da sai, pensavo al deserto ad est della California, e a lasciare tutti, e a farla finitacercando di volare quanto pi veloce possibile attraverso qualcos'altro. Questo desiderio che si ha a volte di tirarsi fuori da quella stupidit e da quel vuoto che si prova quando si nel mezzo di qualcosa di troppo grande, e, nella canzone, la persona ha solo il desiderio di distruggere. Vorrebbe poter bruciare tutto, e probabilmente anche se stesso". - A.D.

Testo di Adam Duritz Musica di Adam Duritz & David Bryson Album di origine: August and everything after, 1993 Rain King When I think of heaven Deliver me in a black-winged bird I think of flying down into a sea of pens and feathers And all other instruments of faith and sex and God In the belly of a black-winged bird. Don't try to feed me I've been here before And I deserve a little more I belong in the service of the Queen I belong anywhere but in between She's been crying and I've been thinking And I am the Rain King And I said mama, mama, mama, why am I so alone I can't go outside I'm scared I might not make it home I'm alive, I'm alive But I'm sinking in If there's anyone at home at your place, darling, why don't you invite me in? Don't try to bleed me I've been there before And I deserve a little more I belong in the service of the Queen I belong anywhere but in between She's been lying and I've been sinking And I am the Rain King Hey, I only want the same as anyone Henderson is waiting for the sun Oh, it seems night endlessly begins and ends After all the dreaming I come home again When I think of heaven Deliver me in a black-winged bird I think of dying Lay me down in a field of flame and heather Render up my body into the burning heart of God In the belly of a black-winged bird Don't try to bleed me I've been here before And I deserve a little more I belong in the service of the queen I belong anywhere but in between She's been dying and I've been drinking And I am the Rain King Re della Pioggia Quando penso al paradiso mi vedo come un uccello dalle ali nere. Penso di volare in un mare di piume e penne e ogni altro strumento di fede e di sesso e di Dio, nel ventre di un uccello dalle ali nere. Non cercare di imbeccarmi, perch ci sono gi passato e mi merito qualcosa di pi. Io appartengo al servizio della Regina, io appartengo a qualsiasi luogo, ma nel frattempo, lei ha pianto, io me ne son stato l a pensare. Io sono il Re della Pioggia. Oh donna, donna, perch sono cos solo? Non posso uscire: ho paura che non ritroverei la strada per casa. Eppure sono vivo, vivo!, ma affondo. Se non c' nessuno con te a casa, cara, perch non mi inviti ad entrare? Non cercare di ferirmi, perch ci sono gi passato e mi merito qualcosa di pi. Io appartengo al servizio della Regina, io appartengo a qualsiasi luogo, ma nel frattempo, lei era l stesa, e io affondavo. Io sono il Re della Pioggia. Hey, io voglio solo quello che vogliono tutti gli altri: Henderson sta aspettando il sole. Oh, sembra che la notte inizi e finisca all'infinito. Dopo tutti questi sogni, me ne ritorno a casa. Quando penso al paradiso mi vedo come un uccello dalle ali nere. Penso di morire. Lasciami in un campo di fiamme e di erica, sciogli il mio corpo nel cuore ardente di Dio, nel ventre di un uccello dalle ali nere. Non cercare di ferirmi, perch ci sono gi passato e mi merito qualcosa di pi. Io appartengo al servizio della Regina, io appartengo a qualsiasi luogo, ma nel frattempo, lei era l che moriva, e io bevevo. Io sono il Re della Pioggia.

Significato "Ho letto questo libro al college, quando ero a Berkeley: 'Henderson, il Re della Pioggia' [di Saul Bellow]. Il protagonista era questa specie di gran ferita aperta d'uomo, Eugene Henderson, che si riversava su tutti quelli che lo circondavano. Nel bene o nel male, pieno di gioia, pieno di dolore, finiva con l'incasinare tutto. E quando ho scritto la canzone, anni dopo, non aveva nulla a che fare con il libro, a parte il fatto che il libro stesso era diventato un totem per il mio modo di vedere la creativit e lo scrivere - ossia quelle cose per cui si prende quello che c' dentro se stessi e lo si spruzza tutt'intorno, non preoccupandosene troppo. Si prova e si cerca di affinarsi, ma non consapevolmente, in ogni caso. una specie di canzone su tutto quello che confluisce nello scrivere, tutti i sentimenti, tutto quello che ti fa voler scrivere, e prendere una chitarra, esprimere te stesso, perch piena di tutti i dubbi e le paure che avevo sulla mia vita a quel tempo. E anche sul sentire che meritavo qualcosa di meglio di quello che avevo realizzato fino a quel punto. Penso che sia una specie di canzone religiosa su quella cosa indefinibile che dentro di te, o l fuori da qualche parte, e che ti fa scrivere, ti fa creare, ti fa fare qualsiasi forma d'arte. E che mi fa essere il Re della Pioggia, in qualche modo". - A.D.

Testo di Adam Duritz Musica di Adam Duritz & David Bryson Album: August and everything after, 1993 Sullivan Street Take the way home that leads back to Sullivan Street Cross the water and home through the town Past the shadows that fall down wherever we meet Pretty soon now I won't come around I'm almost drowning in her sea She's nearly fallen to her knees Take the way home Take the way home that leads back to Sullivan Street Where all the bodies hang on the air If she remembers, she hides it whenever we meet Either way now, I don't really care Cause I'm gone from there I'm almost drowning in her seas She's nearly crawling on her knees She's down on her knees Take the way home that leads back to Sullivan Street Where I'm just another rider burned to the ground Come tumbling down I'm almost drowning in her sea She's nearly crawling on her knees It's almost everything I need I'm down on my knees I'm down on my knees Sullivan Street Prendo la strada che mi riporta in Sullivan Street. Passo le acque e trovo la via per casa attraverso la citt, oltre le ombre che incombono ovunque ci incontriamo. Molto presto non girer pi qui intorno. Sto quasi affogando nel suo mare, ma lei quasi caduta in ginocchio. Prendo la strada per casa... Prendo la strada che mi riporta in Sullivan Street, dove tutti i corpi galleggiano nell'aria. Se lei ricorda, lo nasconde ogni volta che ci incontriamo. Ad ogni modo, non mi importa adesso, perch me ne sono andato da l. Sto quasi affogando nel suo mare, ma lei sta quasi strisciando in ginocchio. Lei in ginocchio. Prendo la strada che mi riporta in Sullivan Street, dove sono solo un altro ridotto in polvere e ruzzolato gi. Sto quasi affogando nel suo mare, ma lei sta quasi strisciando in ginocchio. quasi tutto ci di cui ho bisogno. Sono in ginocchio, sono in ginocchio.

Significato "La mia ultima ragazza, per il primo mese e mezzo in cui uscivamo, aveva sua madre a vivere con lei, e sua madre era molto cattolica. Non potevamo passare la notte insieme, cos io ero sempre a fare questi giri in macchina nel mezzo della notte - molto surreale, alle quattro del mattino, cascavo dal sonno. Io credevo davvero nella relazione, ma mentre scrivevo questa canzone, le parole uscirono fuori cos: "Molto presto, io non ti girer pi intorno". Non era quello che volevo in realt: non volevo che finisse. Ma tant'. una canzone sull'inevitabilit del lasciarsi". - A.D. Curiosit Sullivan St. una strada di San Mateo (zona sud di San Francisco). I cori della canzone sono cantati da Maria McKee, cantante amica della band, e anche lei sotto contratto per la Geffen. Adam ha poi ricambiato il favore cantando i cori per il suo album 'Sweet relief', e facendo un duetto intitolato 'Opelousas'.

Testo & musica di Adam Duritz Album: August and everything after, 1993 Ghost train I took the Cannon Ball down to the ocean across the desert from the sea to shining sea I rode a ladder that climbed across the nation 50 million feet of earth between the buried and me "How do you do?" She said "Hey, how do you do?" She buys a ticket cause it's cold were she comes from she climbs aboard because she's scared of getting older in the snow Love is a ghost train rumbling through the darkness hold on to me, darling I got no place to go "How do you do?" She said "Hey, how do you do?" I took the Cannon Ball down to the ocean Watched the diesel disappear beneath the tumbling waves Love is a ghost train howling on the radio "Remember everything" she said "When only memory remains" "How do you do?" She said "Hey, how do you do?" Treno fantasma Ho preso il Cannon Ball fino all'oceano, attraverso il deserto, da un mare scintillante all'altro. Ho cavalcato una scala che si inerpica lungo la nazione: 50 milioni di piedi di terra fra ci che sepolto e me... "Piacere", lei disse, "Piacere"... Lei compra un biglietto perch fa freddo da dove viene. Monta a bordo perch le fa paura invecchiare nella neve. L'amore un treno fantasma che sferraglia nell'oscurit. Aggrppati a me, cara, non ho nessun altro posto dove andare... "Piacere", lei disse, "Piacere"... Ho preso il Cannon Ball fino all'oceano. Ho osservato il diesel scomparire fra le acque agitate. L'amore un treno fantasma che urla alla radio. "Ricorda ogni cosa", lei disse, "quando rester solo il ricordo"... "Piacere", lei disse, "Piacere"...

Significato "Io penso che i ricordi siano come fantasmi: li puoi vedere, ma non sono veramente l. Pi vai avanti nella vita, pi fantasmi ci sono nel tuo treno. E quando ti innamori, voi due siete sul treno insieme - e pi vai avanti nell'amore, pi devi condividere i tuoi fantasmi con l'altro mentre li stai rivivendo. C' veramente un'orribile prospettiva per il tipo della canzone. Non accade davvero, lui non lo sta facendo - ma ricorda, nei ritornelli, perch pensava che potesse accadere". - A.D. "Nella canzone, il protagonista scende dal treno. Come dice nell'ultima strofa, 'Ho preso il Cannon Ball fino all'oceano, poi ho guardato il diesel scomparire nel mare in tempesta, l'amore un treno fantasma che ulula alla radio, ricordami, disse lei, quando rimangono solo i ricordi'. Questo tutto ci che rimane di questa cosa, e lui lo ricorda in ogni ritornello. Nel ritornello lui ricorda il momento in cui l'ha incontrata, quando lei ha detto 'Piacere'. E nonostante lui sia sceso dal treno, il ritornello il modo che lui ha di ricordare perch ad un certo punto pensava di poter restare a bordo". - A.D. Curiosit Il Cannon Ball ("palla di cannone") un treno veloce costruito nel 1922 dall' ACF per la Wabash RR. C' anche una canzone popolare americana, intitolata 'The Wabash Cannon Ball', che elenca le varie citt toccate da questo gioiellino della tecnica, sempre in viaggio da un oceano all'altro. Oggi i Cannon Ball vengono usati come treni di lusso per viaggi privati lungo gli USA, il Canada e il Messico. Nella canzone Adam immagina di prenderne uno.

Testo & musica di Adam Duritz Album: August and everything after, 1993 Raining in Baltimore This circus is falling down on its knees The big top is crumbling down It's raining in Baltimore fifty miles east Where you should be, no one's around I I I I need need need need a a a a phone call raincoat big love phone call Piove a Baltimora Questo circo sta cadendo in ginocchio, il tendone sta crollando. Sta piovendo a Baltimora, cinquanta miglia a est. Dove dovresti essere tu, non c' un'anima. Ho bisogno di una telefonata, ho bisogno di un impermeabile, ho bisogno di un grande amore, ho bisogno di una telefonata. Queste conversazioni da treno non mi coinvolgono, ed io non ho niente da dire. Ognuno ha quello per cui ha pagato, ma io non avevo intenzione di vivere in questo modo. Ho bisogno di una telefonata, ho bisogno di un volo aereo, ho bisogno di una scottatura, ho bisogno di un impermeabile. E non ho risposte, n cambiamenti. Sta piovendo a Baltimora, piccola, ma ogni altra cosa uguale. Ci sono cose che ricordo, e cose che dimentico. Mi manchi, credo sia normale. Tremilacinquecento miglia lontano da qui, ma cosa cambieresti se potessi? Ho bisogno di una telefonata, forse dovrei comprare un'auto nuova. Posso sempre sentire un treno merci se mi metto ad ascoltare. E vorrei che questo fosse un piccolo mondo, perch sono troppo solo per le grandi citt. Mi piacerebbe ascoltare una piccola chitarra, penso che sia tempo per una svolta. Ho bisogno di una telefonata, ho bisogno di un impermeabile, ho davvero bisogno di un impermeabile ho davvero bisogno di un impermeabile...

These train conversations are passing me by And I don't have nothing to say You get what you pay for But I just had no intention of living this way I I I I need need need need a a a a phone call plane ride sunburn raincoat

And I get no answers And I don't get no change It's raining in Baltimore, baby But everything else is the same There's things I remember and things I forget I miss you I guess that I should Three thousand five hundred miles away But what would you change if you could? I need a phone call Maybe I should buy a new car I can always hear a freight train If I listen real hard And I wish it was a small world Because I'm lonely for the big towns I'd like to hear a little guitar I guess it's time to put the top down I I I I need a phone call need a raincoat really need a raincoat really really need a raincoat...

Significato " una canzone sull'essere a 50 miglia di distanza da nessun luogo e voler essere da qualche altra parte con qualcuno che ti manca, realizzando, per, che sei stato tu a costruirti questa situazione. la canzone pi triste e amara dell'album per me". - A.D. Curiosit Baltimora la citt del Maryland dove Adam nato.

Testo & musica di Adam Duritz Album: August and everything after, 1993 A murder of one Blue morning, blue morning, wrapped in strands of fist and bone Curiosity, Kitten, Doesn't have to mean you're on your own You can look outside your window He doesn't have to know We can talk awhile, baby We can take it nice and slow All your life is such a shame, shame, shame All your love is just a dream, dream, dream Are you happy when you're sleeping? Does he keep you safe and warm? Does he tell you when you're sorry? Does he tell you when you're wrong? I've been watching you for hours It's been years since we were born We were perfect when we started I've been wondering where we've gone All your life is such a shame All your love is just a dream I dreamt I saw you walking up a hillside in the snow Casting shadows on the winter sky as you stood there counting crows One for sorrow, two for joy Three for girls and four for boys Five for silver, six for gold and Seven for a secret never to be told There's a bird that nests inside you Sleeping underneath your skin When you open up your wings to speak I wish you'd let me in All your life is such a shame All your love is just a dream Open up your eyes You can see the flames of your wasted life You should be ashamed You don't want to waste your life You don't want to waste your life You don't want to waste your life Change, change, change!... I walk along these hillsides in the summer 'neath the sunshine I am feathered by the moonlight falling down on me... Change, change, change! Uno stormo di uno Mattino blu, mattino blu, legata con corde di pugni e ossa. La curiosit, mia cara, non deve voler dire che te ne stai da sola. Puoi guardare fuori dalla finestra, lui non lo deve sapere, possiamo parlare un po', piccola, possiamo farlo piano e con dolcezza. Tutta la tua vita una tale vergogna, tutto il tuo amore solo un sogno. Sei felice quando dormi? Lui ti tiene calda e al sicuro? Ti dice quando sei triste? Ti dice quando stai sbagliando? Sono stato a osservarti ore, per anni, da quando siamo nati. Eravamo perfetti all'inizio, mi sono chiesto dove siamo finiti. Tutta la tua vita una tale vergogna, tutto il tuo amore solo un sogno. Ho sognato di vederti camminare sulle colline, in mezzo alla neve, e gettavi ombre sul cielo invernale mentre te ne stavi l a contare corvi (*): uno per il dolore, due per la gioia, tre per le ragazze e quattro per i ragazzi, cinque per l'argento, sei per l'oro, sette per un segreto da non raccontare mai. C' un uccello che si annida in te, e dorme sotto la tua pelle. Quando aprirai le tue ali per parlare spero che mi lascerai entrare. Tutta la tua vita una tale vergogna, tutto il tuo amore solo un sogno. Apri gli occhi e vedrai le fiamme della tua vita sprecata. Dovresti vergognarti, tu non vuoi buttare la tua vita, tu non vuoi buttare la tua vita, tu non vuoi buttare la tua vita, cambia, cambia, cambia! Cammino su queste colline sotto il sole d'estate, e galleggio nel chiaro di luna che mi illumina... Cambia, cambia, cambia!

Significato "Mi ricordo di quando avevo otto anni e avevo infinite possibilit. Ma la vita finisce con l'essere ben poca cosa rispetto a quello che immaginavamo da bambini, con relazioni che sono cos vuote e stupide e brutali. Se non trovi un modo di spezzare la catena e cambiare in qualche modo, allora finisci, come recitano i versi. Uno stormo di uno, che sta per il dolore". - A.D. Da un'intervista a Videomusic del 1994: "La maggior parte dell'album riguarda gente che fugge dall'incapacit di evitare la fuga. [] In 'A murder of one' c' una persona che rimane, ma forse per tutte le ragioni sbagliate: una mia amica che viveva un rapporto sbagliato, e che rimasta perch gli dava sicurezza. Si sentiva bene, ma era un rapporto soffocante, degradante, quindi io le dicevo di fuggire, di concludere quel rapporto. La cosa curiosa che ho scritto un'aggiunta a quella canzone che facciamo solo dal vivo in cui, quando il rapporto finisce, la donna risponde: 'Cosa si prova ad essere una bella persona? Cosa si prova ad essere uno dei fortunati? Cosa si prova a stare da soli sotto al sole?'. L'ho improvvisata un giorno dal vivo. il suo modo di rispondermi: 'Tu mi stai dicendo di fuggire, mi dici di terminare il rapporto, ma cosa si prova ad essere uno come te, che tutti amano? Sei una star eppure sei solo. Forse io non desidero questo'. Questa la sua risposta alla canzone". - A.D.

Curiosit La ragazza della canzone se ne sta sulle colline a contare i corvi. C' un'antica tradizione anglosassone secondo la quale sarebbe possibile indovinare il futuro osservando il volo di questi uccelli (ma mi pare che Greci e Romani facessero lo stesso pi di duemila anni fa). Ad ogni modo, un proverbio recita: "One for sorrow, two for mirth, three for wedding, four for birth". In pratica, vedere un solo corvo presagio di dolore, due di felicit, tre di imminente matrimonio, quattro di una nascita. Adam non fa altro che riferire pi o meno fedelmente questa vecchia superstizione popolare, aggiungendo di suo altri tre significati. Si dice che Adam Duritz e Dave Bryson abbiano preso il nome della band da un'antica poesia inglese (purtroppo non so di chi) che dice: "If you hang on to the flimsiness of anything, you may as well be standing there counting crows...". Ossia: "Se devi essere attaccato alla vaghezza di ogni cosa, tanto varrebbe che te ne stessi l a contare i corvi". Come dire che un certo tipo di vita una cosa senza molto senso, proprio come contare i corvi sperando di sapere il futuro. Questa poesia era citata in un film del 1989, "Signs of life", che raccontava la storia di una ragazza che subiva abusi da parte del proprio compagno (proprio il tema della canzone!). Il ruolo della protagonista era interpretato da Mary-Louise Parker, che poi diventata una grande amica di Adam Duritz.

2003

FILMS ABOUT GHOSTS The Best Of Counting Crows 1 Angels of the silences 2 Round here 3 Rain King 4 A long December 5 Hanginaround 6 Mrs. Potter's lullaby 7 Mr. Jones 8 Recovering the satellites 9. American girls 10. Big yellow taxi 11. Omaha 12. Friend of the devil 13. Einstein on the beach (for an eggman) 14 Anna begins 15 Holiday in Spain 16 She don't want nobody near 17 Four white stallions [live]

Testo di Adam F. Duritz Musica di Charles Gillingham, Adam F. Duritz & Counting Crows Album di origine: Recovering the satellites, 1996

Angels of the silences Well I guess you left me with some feathers in my hand Did it make it any easier to leave me where I stand? I guess there might not be too many who would stand beside you now Where'd you come from? Where am I going? Why'd you leave me 'till I'm only good for... Waiting for you All my sins... I said that I would pay for them if I could come back to you All my innocence is wasted on the dead and dreaming Every night these silhouettes appear above my head Little angels of the silences that climb into my bed and whisper Every time I fall asleep Every time I dream "Did you come? Would you lie? Why'd you leave us ' till we're only good for... Waiting for you" All my sins... I said that I would pay for them if I could come back to you All my innocence is wasted on the dead and dreaming I dream of Michelangelo when I'm lying in my bed Little angels hang above my head and read me like an open book Suck my blood, break my nerve offer me their arms Well, I will not be an enemy of anything I'll only stand here Waiting for you All my sins... I said that I would pay for them if I could come back to you All my innocence is wasted on the dead and dreaming I'm gone, I'm gone I will leave today, I'm gone I'm gone, I'm gone Take me away, I'm gone I'm gone, I'm gone, I'm gone, I'm gone... Significato

Angeli dei silenzi Be', penso tu mi abbia lasciato con qualche piuma nella mano; questo ha reso pi facile abbandonarmi dove sono? Credo non dovrebbero esserci pi tanti altri disposti a starti accanto adesso. Da dove sei venuta? Dov' che vado? Perch mi lasceresti quando sono buono soltanto... ...ad aspettarti? Tutti i miei errori Ho detto che pagherei per ognuno di essi se potessi tornare da te. Tutta la mia innocenza sciupata fra i morti e i sogni. Ogni notte queste sagome appaiono sopra la mia testa. Piccoli angeli dei silenzi che si arrampicano nel mio letto e sussurrano ogni volta che mi addormento, ogni volta che sogno: "Sei venuto? Mentiresti? Perch ci lasceresti quando siamo buoni soltanto ... ad aspettarti?" Tutti i miei errori Ho detto che pagherei per ognuno di essi se potessi tornare da te. Tutta la mia innocenza sciupata fra i morti e i sogni. Sogno Michelangelo quando sono nel mio letto. Piccoli angeli stanno sulla mia testa e mi leggono come un libro aperto. Mi succhiano il sangue, mi danno ai nervi, mi tendono le braccia. Be', non sar nemico di tutto, me ne star semplicemente qui... ... ad aspettarti. Tutti i miei errori Ho detto che pagherei per ognuno di essi se potessi tornare da te. Tutta la mia innocenza sciupata fra i morti e i sogni. Sono "andato", sono "andato"... Andr via oggi, sono andato. Sono andato, sono andato. Portami via, sono andato, andato, andato, andato, andato...

"Ho scritto poche canzoni dove il tema fosse in qualche modo la 'fede': sai, avere fede, mantenere la fede E questa canzone, in particolare, riguarda la difficolt di credere nelle cose, o di trovare cose in cui credere: te stesso, Dio, o, come nella canzone, una donna. La fede una cosa strana, nel senso che si basa tutta sull'attesa. Non ha nulla a che fare con l'ottenere qualcosa: la fede aspettare, perch una volta che ottieni qualcosa, non ne senti pi il bisogno. Cos, pi che altro come saltare sulla staccionata e starsene l ad aspettare per un po'. una cosa molto difficile e amara. In questa canzone, continuo a dire :'Tutti i miei peccati pagherei per ognuno di essi se potessi tornare con te'. E non solo voler trovare cose in cui credere, anche voler essere capace di credere in qualcosa. Riguarda tutte quelle voci che ti ronzano per la testa e ti sussurrano di fare o non fare qualcosa". - A.D.

Testo & musica di Adam F. Duritz Album di origine: Recovering the satellites, 1996 A long December A long December And there's reason to believe Maybe this year will be better than the last I can't remember the last thing That you said as you were leaven' Now the days go by so fast And it's one more day up in the canyons And it's one more night in Hollywood If you think that I could be forgiven... I wish you would The smell of hospitals in winter And the feeling that it's all a lot of oysters, But no pearls All at once you look across a crowded room To see the way that light attaches to a girl And it's one more day up in the canyons And it's one more night in Hollywood If you think you might come to California... I think you should Drove up to Hillside Manor Sometime after two a.m. And talked a little while about the year I guess the winter Makes you laugh a little slower, Makes you talk a little lower About the things you could not show her And it's been a long December And there's reason to believe Maybe this year will be better than the last I can't remember all the times I tried to tell my myself To hold on to these moments as they pass And it's one more day up in the canyon And it's one more night in Hollywood It's been so long since I've seen the ocean... I guess I should Un lungo dicembre Un lungo dicembre, e c' ragione di credere che quest'anno sar migliore dell'ultimo. Non riesco a ricordare le ultime cose che mi hai detto mentre te ne andavi, e i giorni se ne vanno cos veloci. Ed un altro giorno in piedi nei canyon, un'altra notte a Hollywood. E se pensi che io possa essere perdonato, vorrei che lo facessi. L'odore degli ospedali in inverno, e la sensazione che sia solo un mucchio d'ostriche, ma senza perle. All'improvviso guardi attraverso una stanza affollata solo per vedere il modo in cui la luce si posa su una ragazza. Ed un altro giorno in piedi nei canyon, un'altra notte a Hollywood. E se stai pensando che potresti venire in California, credo che dovresti. Ho guidato fino a Hillside Manor una volta dopo le 2 del mattino, ed ho parlato un po' di quest'anno. Credo che l'inverno ti faccia ridere un po' pi lentamente, e parlare un po' pi piano delle cose che non potevi mostrarle. stato un lungo dicembre, e c' ragione di credere che quest'anno sar migliore dell'ultimo. Non riesco a ricordare tutte le volte che ho cercato di dire a me stesso di aggrapparmi a questi momenti, mentre passano. Ed un altro giorno in piedi nei canyon, un'altra notte a Hollywood. cos tanto tempo che non vedo l'oceano Credo che dovrei.

Nascita e significato "Nel dicembre del '95, la mia amica Jennifer fu investita da un'auto e si fece davvero molto male; io passai tutto quel mese - in cui stavamo cominciando a registrare il disco - e la maggior parte di gennaio e febbraio all'ospedale. Ogni mattino e ogni primo pomeriggio. Poi andavo allo studio - la casa dove stavamo registrando- e suonavo per tutto il pomeriggio e la notte. E fu un periodo davvero strano, perch, sai, c'era un sacco di stress: non che fosse questa grande impresa fare un secondo album piuttosto che ogni altro ma un processo davvero stressante, specialmente quando si tratta di cominciare Ma un giorno lasciai lo studio alle due del mattino, e me ne andai a casa delle mie amiche Samantha [Mathis] e Tracy [Falco], ossia a Hillside Manor [letteralmente 'residenza sulle colline', una casa di Hollywood Hills, a Los Angeles] La chiamiamo cos, anche se una piccola casa. Mi sono seduto l a parlare con loro: le ho svegliate e tirate fuori dal letto, e le ho fatte parlare con me per un paio d'ore. Poi me ne sono ritornato a casa. Cos ho scritto questa canzone fra le 4 e le 6. Il giorno dopo me ne sono andato all'ospedale, sono ritornato a casa e l'ho suonata per i ragazzi prima di cena. E dopo cena gliel'ho insegnata. L'abbiamo suonata sei o sette volte e ti ricordi che incisione era? ah: l'incisione numero sei! Ci siamo fermati, ed era fatta. La registrammo ed era gi pronta. Ce ne andammo tutti in cucina a farci una birra fredda, poi presi Brad, il nostro ingegnere, e ritornammo dopo circa cinque minuti: gli avevo fatto suonare il nastro tre volte, ed avevo registrato le armonie Non l'abbiamo pi toccata da quel momento. una canzone completamente dal vivo, eccetto per le armonie". - A.D. " una canzone sul dare uno sguardo indietro alla tua vita, e vedere tutti i cambiamenti che succedono, e, per la prima volta nella mia vita, guardare avanti e pensare: le cose si stanno mettendo bene, forse l'anno prossimo sar meglio dell'ultimo. Cos, come un sacco di canzoni alla fine del disco: non dice che tutto sta diventando meraviglioso, ma almeno parla di speranza, e delle possibilit". - A.D. "In 'A murder of one' c'era uno che diceva - rivolgendosi ad una ragazza coinvolta in una relazione di abusi - 'Escine o la tua vita sar stata sprecata'. Ma il ragazzo della canzone si sta rivolgendo anche a se stesso, pensando a come abusa di s. Alla fine dice: 'Cambia!'. Io penso che questo album sia un tentativo di far questo, mentre si viene schiacciati da tutte le cose che capitano. Come dice il protagonista di 'A long december': 'C' motivo di credere che forse quest'anno sar migliore dell'ultimo. Non riesco a ricordare le ultime cose che hai detto andando via, e ora i giorni vanno via cos veloci'. Sono io, in poche parole: gente che va via, io che vado via, mentre i giorni passano.

Alla fine della canzone, quello che dico : 'Non riesco a ricordare tutte le volte che ho cercato di dire a me stesso di aggrapparmi a questi momenti mentre passavano'. Devi ricordarti di aggrapparti a questi momenti. La vita pu essere fatta di brevi momenti che ti passano oltre e ti portano a niente, oppure questi possono essere le cose che porti con te e conservi. Perduto non vuol dire andato per sempre: hai i tuoi ricordi. Le cose che perdi non devono essere dei fantasmi, come noi le facciamo sempre diventare. Possono essere ricordi che teniamo. Per me specialmente, fin quando scriver canzoni su di essi". - A.D. Curiosit Adam ha pi volte dichiarato che 'A long December' probabilmente la cosa pi bella che abbia mai scritto.

Testo di Adam F. Duritz Musica di Adam F. Duritz, Dan Vickrey, Ben Mize, David Bryson Album di origine: This desert life, 1999 Hanginaround She sat right down on the sofa I said "Where have you been? I've been waiting for you. Because last night I had something so good These days get so long and I have nothing to do" I've I've this I've I've this been hanging around this town on a corner been bummin' around old town for way too long been hanging around this town on a corner been bummin' around old town for way too long Ciondolando Lei si seduta sul sof. Le ho detto: "Dove sei stata? Ti ho aspettato, perch l'altra notte sono stato cos bene. Questi giorni sono cos lunghi e io non ho niente da fare". Ho ciondolato in questa citt, in un angolo. Ho vagabondato per questa vecchia citt troppo a lungo. Ho ciondolato in questa citt, in un angolo. Ho vagabondato per questa vecchia citt troppo a lungo. Passiamo tutto il giorno a tornare sobri, nascondendoci dalla luce del sole, guardando la TV: sembriamo molto meglio nella luce blu. Be', sai che devo uscirne, ma sono cos legato, appesantito dalle catene che mi trattengono... ...a ciondolare in questa citt, in un angolo. Ho vagabondato per questa vecchia citt troppo a lungo. Ho ciondolato in questa citt, all'angolo. Ho vagabondato per questa vecchia citt troppo a lungo. E questa ragazza ascolta la band che suona e dice: "Dove siete stati? Io me ne stavo qui stesa sul pavimento". Beh, ho tutto questo tempo per aspettare quello che mio, per odiare quello che sono, dopo che le luci si saranno spente. Ho ciondolato in questa citt, in un angolo. Ho vagabondato per questa vecchia citt troppo a lungo. Ho ciondolato in questa citt, all'angolo. Ho vagabondato per questa vecchia citt troppo a lungo, Ho ciondolato in questa citt, in un angolo. Ho vagabondato per questa vecchia citt troppo a lungo, Ho ciondolato in questa citt, in un angolo. Ho vagabondato per questa vecchia citt troppo, troppo a lungo...

We spend all day getting sober Just hiding from the daylight And watching tv We just look a lot better in the blue light Well you know I gotta get out But I'm stuck so tight Weighed by the chains that keep me... ...hanging around this town on a corner I've been bummin' around this old town for way too long I've been hanging around this town on a corner I've been bummin' around this old town for way too long And this girl listens while the band plays She says: "Where have you been I been laying right here on the floor" Well, I got all this time To be waiting for what is mine To be hating what I am After the light has faded I've been hanging around this town on a corner I've been bummin' around this old town for way too long I'v e been hanging around this town on a corner I've been bummin' around this old town for way too long I've been hanging around this town on a corner I've been bummin' around this old town for way too long I've been hanging around this town on a corner I've been bummin' around this old town for way, way, way too long...

Nascita e significato " ispirata alla canzone 'Steal my sunshine' dei Len. Li ho incontrati quando stavano cercando un contratto discografico: io ho una piccola etichetta indipendente [la 'E Pluribus Unum'], cos li abbiamo incontrati e li ho subito adorati. Volevo farli firmare per me, sebbene nessun altro li volesse. Ma pensavo che erano davvero grandi, e li ho frequentati a Los Angeles per un po'. Erano davvero simpatici, e quella canzone era geniale. Qualche mese dopo, stavo pensando a quanto sarebbe stato forte mettere una melodia di pianoforte su di un letto ritmico, e fu divertente, perch ne usc fuori qualcosa di veramente buono e fresco, come la loro canzone. Certo, 'Hanginaround' molto diversa, ma alla fine in debito con loro, seriamente, perch sono stato cos ispirato da quella canzone". - A.D. "Parla di un periodo della mia vita in cui io e i miei amici eravamo davvero sfrenati. Prendevamo un sacco di droghe e di alcol, e stavamo fuori tutta la notte. Andavamo nei club e guardavamo le band suonare, e avevamo cominciato a suonare in band noi stessi. Vivevamo questa sorta di vita alla Neil Cassidy, alla Jack Kerouac, alla James Dean. Almeno cos ci sembrava. Sembrava davvero forte. Eravamo svegli. Eravamo colti. Eravamo in delle rock band. Facevamo tutte quelle cose, e sembrava davvero intelligente, grande e ribelle. Ma in silenzio, dentro di me, ero molto spaventato da questo. Dove stavo andando? Arrancavo a scuola. Pi scrivevo canzoni meno andavo bene a scuola. Lavoravo nelle costruzioni. Ho fatto giardinaggio per un po'. Ho lavato piatti. Dove sarei finito? Voglio dire, ero un tipo abbastanza intelligente ma non ero particolarmente adatto a nessuno di questi lavori. Dove cazzo stavo andando con la mia vita? Ero davvero terrorizzato. divertente, perch nella canzone sono spaventato dai pensieri maturi e, in qualche modo, celebro pensieri immaturi. Immagino che moltissime persone attraversino periodi come questi". - A.D.

Testo & musica di Adam F. Duritz Album di origine: This desert life, 1999

Mrs. Potter's lullaby Well I woke up in mid afternoon Cause that's when it all hurts the most I dream I never know anyone at the party And I'm always the host If dreams are like movies Then memories are films about ghosts You can never escape, You can only move south down the coast Well I am an idiot walking A tightrope of fortune and fame I am an acrobat swinging trapezes Through circles of flame If you've never stared off into the distance Then your life is a shame And though I'll never forget your face Sometimes I can't remember my name Hey, Mrs. Potter, don't cry Hey, Mrs. Potter, I know why But, hey, Mrs. Potter, won't you talk to me Well there's a piece of Maria In every song that I sing And the price of a memory Is the memory of the sorrow it brings And there is always one last light to turn out And one last bell to ring And the last one out of the circus Has to lock up everything Or the elephants will get out And forget to remember what you said Oh and the ghosts of the tilt-o-whirl Will linger inside of your head And the ferris wheel junkies Will spin there forever instead When I see you, a blanket of stars Covers me in my bed Hey, Mrs. Potter, don't go, I said Hey, Mrs. Potter, I don't know, but Hey, Mrs. Potter, won't you talk to me? Well all the blue light reflections That color my mind when I sleep And the lovesick rejections That accompany the company I keep All the razor perceptions That cut just a little too deep Hey, I can bleed as well as anyone But I need someone to help me sleep So I throw my hand into the air And it swims in the beams It's just a brief interruption Of the swirling dust sparkle jet stream Well I know I don't know you And you're probably not what you seem But I'd sure like to find out So why don't you climb down off that movie screen Hey, Mrs. Potter, don't turn Hey, Mrs. Potter, I burn for you Hey, Mrs. Potter, won't you talk to me? When the last king of Hollywood Shatters his glass on the floor And orders another Well, I wonder what he did that for That's when I know that I have to get out Cause I have been there before So I give up my seat at the bar And I head for the door. Yeah. We drove out to the desert Just to lie down beneath this bowl of stars We stand up in the Palace, Like it's the last of the great Pioneer Town bars

Ninna-nanna della signora Potter Mi sono svegliato a met pomeriggio perch allora che tutto fa pi male: sogno di non conoscere mai nessuno alla festa, e io sono sempre il padrone di casa. Se i sogni sono come film, allora i ricordi sono film sui fantasmi. Non si pu mai scappare, ma solo dirigersi a sud verso la costa. Io sono un idiota che cammina su una corda tesa fra fama e fortuna. E sono un acrobata che oscilla sui trapezi fra cerchi di fuoco. Se non hai mai fissato in lontananza allora la tua vita una vergogna. E anche se non dimenticher mai una faccia, qualche volta non riesco a ricordare il mio nome. Hey, signora Potter, non piangere. Hey signora Potter, io so perch, ma, signora Potter, non vuoi parlare con me? C' un pezzo di Maria in ogni canzone che canto. E il prezzo di un ricordo il ricordo del dolore che si porta dietro. E c' sempre un'ultima luce da spegnere e un ultimo campanello da suonare, e l'ultimo fuori dal circo quello che deve chiudere tutto a chiave. O gli elefanti verranno fuori e scorderanno di ricordarsi ci che hai detto. E i fantasmi dell'ottovolante bighelloneranno nella tua testa, mentre i fanatici della ruota panoramica li faranno girare per sempre, invece. Quando io ti vedo, una coperta di stelle mi copre nel mio letto. Hey, signora Potter, non andare. Hey signora Potter, non lo so, ma, signora Potter, non vuoi parlare con me? Tutti i riflessi di luce blu che mi colorano la mente quando dormo, e i rifiuti da mal d'amore che accompagnano la compagnia che tengo, tutte le percezioni da rasoio che tagliano un po' troppo in profondit. Hey, io sanguino proprio come tutti gli altri, ma ho bisogno di qualcuno che mi aiuti a dormire. Cos lancio la mia mano nell'aria e lei fluttua nella luce solare. solo una breve interruzione nella scintillante danza del pulviscolo. Beh, io so di non conoscerti e che probabilmente tu non sei quella che sembri, ma di certo mi piacerebbe scoprirlo, cos, perch non ti cali gi da quello schermo? Hey, signora Potter, non voltarti. Hey signora Potter, io ardo per te, ma, signora Potter, non vuoi parlare con me? Quando l'ultimo Re di Hollywood fracassa il suo bicchiere sul pavimento e ne ordina un altro, be', io mi chiedo perch lo abbia fatto. allora che so che devo uscire perch ci sono gi passato. Cos lascio il mio posto al bar e mi avvio alla porta. Abbiamo guidato nel deserto per starcene sotto questa volta di stelle, e ce ne stiamo al Palace come fosse l'ultimo dei bar della grande Citt dei Pionieri.

We shout out these songs Against the clang of electric guitars Well, you can see a million miles tonight But you can't get very far Aw, you can see a million miles tonight But you can't get very far Hey, Hey, Hey, Hey, Hey, Mrs. Mrs. Mrs. Mrs. Mrs. Potter, Potter, Potter, Potter, Potter, I won't touch and it's not much but won't you talk to me? won't you talk to me? won't you talk to me?

Urliamo queste canzoni contro il clamore delle chitarre elettriche. Be', puoi vedere un milione di miglia stanotte, ma non puoi andare molto lontano. Puoi vedere un milione di miglia stanotte, ma non puoi andare molto lontano. Hey, signora Potter, non toccher nulla. Hey signora Potter, non tanto, ma, signora Potter, non vuoi parlare con me? Signora Potter, non vuoi parlare con me? Signora Potter, non vuoi parlare con me?

Significato "Ero andato a vedere un film, e mi venne la fantasia di innamorarmi di qualcuno del grande schermo. E pensavo a quanto fosse ridicolo che la nostra vita potesse essere cos legata a queste persone che non esistono davvero". Nelle prime interviste Adam si mostra stranamente resto a svelare chi possa essere la vera signora Potter, nonostante si mormori gi il nome di Monica Potter, che ha recitato al fianco di Robin Williams in 'Patch Adams'. Curiosit Il tastierista dei Counting Crows Charlie Gillingham ha dichiarato che "Mrs. Potter's Lullaby" sarebbe stato il primo singolo tratto da 'This Desert Life' se non fosse stata cos lunga. Assieme al bassista Matt Malley, Gillingham considera "Mrs. Potter's Lullaby" la miglior cosa scritta da Duritz ad oggi. Al tastierista ha fatto eco Malley, che ha sottolineato la "naturalezza" con cui Duritz l'ha scritta: "Adam era sdraiato sotto il pianoforte", ha ricordato Matt, "sapeva che la canzone stava arrivando e se ne stava tranquillamente sotto lo strumento a scriverla. Se la cantava nella testa finch tutte le parole non furono scritte a matita su un notes. Quindi Adam riemerse dal pianoforte con la canzone". Per favorirne la programmazione radiofonica, i Crows hanno voluto pubblicare "Mrs. Potter's Lullaby" su singolo, ma sono stati costretti a spezzarla in due data la sua lunghezza (ben sette minuti). Era dai tempi di 'Another Brick In The Wall' dei Pink Floyd, il brano pi famoso dell'album 'The Wall' (1979), che una canzone non veniva spezzata per essere pubblicata come singolo. Le 4 "canzoni dell'Ohio" "Ho scritto il ritornello [di Mrs. Potter] dopo aver visto un film. Stavo vivendo la mia solita infatuazione senza speranza per un'attrice. Andai a casa e tutti stavano lavorando, cos entrai nella sala del piano e cominciai a scrivere. Iniziai con la musica e le parole del primo ritornello. Poi mi fermai e mi dissi: 'Come posso scrivere un'intera canzone su qualcuno che nemmeno conosco? Non mi porter a niente, un vicolo cieco. automaticamente trito e falso'. Ma ero affascinato dall'idea, cos mi chiesi cos'altro potessi fare. Beh, se volevo incontrare una persona che non conoscevo, avrei prima di tutto dovuto presentarmi. Cos pensai che avrei scritto una canzone su tutto quello che mi era passato per la testa negli ultimi mesi: tutti i modi in cui mi ero sentito, com'era la mia vita, tutte le possibilit e tutta quella sorta di romanzo che mi frulla in mente anche adesso. E ho centrato tutto intorno all'idea di parlare a qualcuno che fosse su uno schermo. Ho finito di scrivere la canzone e l'ho suonata per un mio amico. Il caso volle che lui conoscesse un amico di questa attrice e che gli parlasse di questa cosa. E un giorno, credo fosse un luned la sera avremmo dovuto registrare 'Mrs. Potter' quel giorno ricevetti una telefonata del mio amico che mi chiedeva se mi sarebbe piaciuto cenare con lei ed un altro quella stessa sera. 'Ti vuole incontrare, totalmente affascinata dalla cosa della canzone, ma ti vuole vedere in una situazione confortevole'. Cos noi quattro ce ne andammo a cena quella sera, e fu bizzarro. Andavamo perfettamente d'accordo: lei davvero una gran ragazza. E mi disse: 'Cos, com' la storia con questa canzone?'. Ed io: 'Ho qui un nastro di me che la suono al piano. Per, se davvero ti va di sentirla, stiamo proprio per registrarla, ed a solo mezzo miglio da qui'. Infatti dovevo cenare nelle vicinanze per poter tornare presto al lavoro. Non appena fossi tornato avremmo cominciato. E cos lei, il suo amico, il mio compare e io entrammo nello studio, ed io dissi a tutti: 'Hey, questa la signora Potter. Incideremo la canzone adesso!' Loro mi guardarono come fossi matto, perch non sapevano ancora le loro parti, ma io dissi a tutti di star zitti e incominciammo. E in principio tutti entrarono insieme nella stanza e la suonammo per la prima volta come una band. Finii di cantarla e andai a parlare con Dennis. Gli chiesi: 'Dov'?'. ' fuori che piange'. Lei mi disse: 'Questa la cosa pi carina che qualcuno abbia mai fatto per me. Ma non voglio ascoltarla qui fuori. Posso venire nella sala del piano con te? Mi sento strana a sedere fuori, di fronte a tutta questa gente'. Cos venne al piano con me e continuammo a suonare, ed era terribile: tutti stavano suonando per conto proprio. In seguito, lei stette fuori citt un paio di giorni [Monica era andata in Ohio a trovare la famiglia], e io scrissi Colorblind a casa, pensando a quanto fortemente volessi essere tirato fuori da me stesso da qualcuno, credendo che ormai fossi pronto per qualcosa di diverso. Poi, non la sentii per quattro giorni, e scrissi Four days sul sentirsi male, sul volere che accada qualcosa di meglio e sul calmarsi per non crollare. E alla fine lei chiam, e facemmo questa lunga chiacchierata, ed io mi sentii come se avessi avuto sedici anni. Cos le dissi: 'Questo non ti ricorda quelle telefonate di quando avevamo sedici anni ed eravamo cos eccitati mentre parlavamo con qualcuno distesi sul letto?'. Io stavo giusto lavorando a una canzone, e dissi alla band che ce l'avevo, sapevo come avrebbe dovuto suonare, e ogni cosa era gi al suo posto nella mia testa. Andai al piano e scrissi Kid things, nascosta alla fine dell'album, che parla proprio di queste cose. E questa fu l'ultima canzone che scrissi per il disco. Un po' di tempo dopo stavamo lavorando su Mrs. Potter, e sembrava proprio merda. All'epoca la stavo vedendo, ma la canzone 'Mrs. Potter' puzzava. Tutte le sovraincisioni che avevamo fatto e il resto, era tutto cattivo. Ero a casa sua un giorno, e lei stava ascoltando una registrazione di questa canzone, ed io la trovavo stupenda. Quando le chiesi dove l'avesse presa mi disse che la prima volta che era venuta, nell'andar via Dennis le aveva dato la cassetta di una delle incisioni di quella sera. La estrassi, la guardai: era l'incisione numero quattro. La feci ascoltare a tutti e ci meravigliammo di aver dimenticato di averla registrata. Ci stavamo arrovellando con il sound in ogni stupido modo, snaturando la canzone. Ci bast fare il master con questa piccola cassetta, mettere qualche sovraincisione da altre tracce e lasciare che Dan ci suonasse sopra le armonie Ed essenzialmente era l'incisione numero quattro!". - A.D.

Testo & musica di Adam F. Duritz Album di origine: Recovering the satellites, 1996

Recovering the satellites Gonna get back to basics Guess I'll start it up again I'm falling' from the ceiling You're falling from the sky now and then Maybe you were shot down in pieces Maybe I slipped in between But we were gonna be the wildest The wildest people they ever hoped to see Just you and me So why'd you come home To this sleepless town It's a lifetime commitment Recovering the satellites All anybody really wants to know is... When you gonna come down Your mother recognizes All your desperate displays And she watches as her babies Drift violently away 'Til they see themselves in telescopes Listen, do you see yourself in me? We're such crazy babies, little monkey We're so fucked up, you and me So why'd you come home To this faithless town Where we make a lifetime commitment To recovering the satellites And all anybody really wants to know is... When are you gonna come down, down, down... When are you gonna come down She sees shooting stars and comet tails She's got heaven in her eyes She says I don't, I don't need to be an angel But I'm nothing if I'm not this high But we only stay in orbit For a moment of time And then you're everybody's satellite I wish that you were mine I wish that you were mine So why'd you come home To this angels town It's a lifetime decision Recovering the satellites And all anybody really knows for sure is That you're gonna come down... That you're gonna come down

Recuperare i satelliti Devo tornare alle origini, credo che comincer da capo. Io sto cadendo dal soffitto, ma tu cadi dal cielo ogni tanto. Forse sei stata mandata in pezzi ed io mi son ritrovato nel mezzo, ma noi due saremo le persone pi ribelli che abbiano mai sperato di vedere. Proprio io e te. Cos, perch torneresti a casa, in questa citt insonne? un impegno a vita: recuperare i satelliti. Tutto quello che gli altri davvero vogliono sapere quando verremo gi. Tua madre riconosce tutti i tuoi gesti disperati. E vigila mentre i suoi bambini vengono trascinati via violentemente. Finch si vedono a vicenda coi telescopi: "Ascolta, puoi vedere te stesso in me?". Ma noi siamo dei bambini cos matti, scimmietta, e siamo cos incasinati, io e te. Cos, perch torneresti a casa, in questa citt senza fede? Qui abbiamo un impegno a vita: recuperare i satelliti. Tutto quello che gli altri davvero vogliono sapere quando verrai gi, gi, gi Quando verrai gi. Lei vede stelle cadenti e code di comete, lei ha il cielo negli occhi, e dice "Io non ho bisogno di essere un angelo, ma sono niente se non sono cos in alto". Noi stiamo in orbita solo per un breve istante. E tu sei il satellite di tutti, vorrei che fossi il mio. Vorrei che fossi il mio. Cos, perch torneresti a casa, in questa citt di angeli? una decisione a vita: recuperare i satelliti. E tutto quello che gli altri davvero sanno per certo che verrai gi... Che verrai gi.

Significato " in pratica un riassunto del secondo album. 'Recovering the satellites' un disco sull'incertezza e sul tentativo di recuperare se stessi. Ma anche sul tentativo di lanciarsi oltre il dirupo, cos da doversi poi recuperare. Perch certamente la primissima parte dell'album riguarda il mio tumulto interiore e, in un paio di queste canzoni, il desiderio di sprofondare nell'oblio". - A.D. Curiosit In realt, la prima stesura di 'Recovering the satellites' risale ai primi anni della band. Adam l'ha riscoperta per puro caso durante la lavorazione del secondo album, mentre cercava tutt'altro: "Cercavo un'incisione di 'August and everything after' (la canzone) che avevo fatto nella cantina della mia vecchia casa di Berkeley la notte stessa in cui finii di scriverla. Ma non riuscivo a trovarne una copia. Non ce n'era una in ufficio e nemmeno alla Geffen. Avevo intenzione di incollarla alla fine di quest'album. Chiamai mio padre e lui disse: 'S, ho il nastro. E c' anche un'altra canzone. davvero bella, dovresti ascoltarla'. Ma anche lui non riusc a trovare l'incisione. Per disse: 'Un paio di anni fa ne ho fatta una copia per Bonnie [Simmons, speaker della radio KPFA 94.1 FM di Berkeley], chieder a lei'. Cos Bonnie mi chiam e disse: 'S, ce l'ho, forte, lo sto duplicando per te in questo momento'. Io chiesi: 'C' qualche altra canzone dopo?'. E lei: 'Non so, ma sta finendo giusto adesso'. Eravamo al telefono insieme e la canzone incominci 'Oh mio Dio, che cazzo questo?!'. Me la ricordavo appena. Ne avevo riciclato una gran parte per altre canzoni. Mentre lavoravamo al primo album, riscrissi la seconda strofa di 'Rain King' usando parte di 'Satellites'; ne avevo usato un pezzo anche per il finale di 'Goodnight Elizabeth'. A un certo punto, avevo deciso che non era una buona canzone, cos ne estrassi un paio di bei momenti e li riutilizzai, rendendo il resto praticamente senza senso.

Ma dopo averla ritrovata, alcune parti di essa sembravano riassumere perfettamanete quello di cui tutto l'album parlava, e cio che in qualche modo noi eravamo stati sparati nel cielo un paio di anni prima, avevamo fatto un paio di giri in volo e, nonostante io non pensi che ora siamo una specie di vecchie glorie, la mia vita precipitata al suolo disastrosamente. Io non volevo pi scrivere canzoni, non volevo avere pi niente a che fare con il suonare. Non potevo sopportarlo. Ma poi venni qui gi, raccolsi tutti la mia merda, mi presi un po' di tempo e ne sono uscito fuori. Riscrissi gran parte della canzone. Tenni la musica, ma cambiai la maggior parte delle parole. Poi ripensammo totalmente la musica nel modo in cui la suoniamo nell'album". - A.D.

Testo & musica di Adam F. Duritz Album di origine: Hard candy, 2002 American girls She comes out on Fridays everytime Stands out in a line I could have been anyone she'd seen She waits another week to fall apart She couldnt make another day I wish it was anyone but me I could have been anyone you see She had something breakable Just under her skin American girls all weather and noise Playing the changes for all of the boys Holding a candle up to my hand Making me feel so incredible She comes out of closets every night But then she locks herself away Where she could keep everything from me I could have been anyone you see Shes nothing but porcelain Underneath her skin American girls all wheater and noise Playing the changes for all of the boys Holding a candle right up to my hand Making me feel so incredible Little shivers shaking me everyday But I could get this same thing anywhere So if she goes away Well, it's alright and I'm ok Hey, she said: "Come back again tonight" And I said: "I might I might I might" She said: "Well, that's alright If it's alright, it's alright with you And if it's alright, it's alright with me" I waited for an hour last Friday night She never came around She took almost everything from me Im going through my closets Trying on her clothes almost everyday I could have been anyone you see I wish it was anyone but me There's nothing but pins and ashes Under my skin American girls all wheater and noise Playing the changes for all of the boys Holding a candle right up to my hand Making me feel so incredible If I made you cry please tell me why I can try again if you let me try American girls all feathers and cream Coming to bed so edible... American girls oh American girls American girls oh oh oh oh American girls oh American girls American girls oh oh oh oh You made me cry You made me cry You made me cry Yeah, you made me cry You made me cry Hey Miss American girl Ooooh, yeah! Ragazze americane Lei esce sempre di venerd e se ne sta in fila. Sarei potuto essere chiunque lei avesse visto. Aspetta un'altra settimana per andare in pezzi, non poteva farlo un altro giorno. Vorrei che fosse stato chiunque altro, a parte me. Sarei potuto essere chiunque, sai. Lei aveva qualcosa di fragile sotto la pelle. Ragazze americane, tutte tempo e rumore, giocano a cambiarsi per tutti i ragazzi. Tengono su una candela nella mia mano e mi fanno sentire incredibile. Lei viene fuori dagli armadi ogni sera ma poi si chiude fuori, dove potrebbe tenersi tutto di me. Sarei potuto essere chiunque, lo sai. Lei nient'altro che porcellana sotto la pelle. Ragazze americane, tutte tempo e rumore, giocano a cambiarsi per tutti i ragazzi. Tengono su una candela nella mia mano e mi fanno sentire incredibile. Piccoli brividi mi scuotono ogni giorno, ma potrei avere lo stesso dovunque. Cos, se lei se ne va, be', tutto a posto ed io mi sento bene. "Hey", mi ha detto, "Torna stanotte!" E io ho detto: "Potrei, potrei, potrei" E lei: "Bene, tutto a posto" Se va bene, va bene a te, e se va bene, allora va bene a me. Ho aspettato un'ora l'altro venerd sera, lei non pi venuta. Si presa quasi tutto di me. Sto girando per i miei armadi provando i suoi vestiti, quasi ogni giorno. Sarei potuto essere chiunque altro, lo sai. Vorrei che fosse stato chiunque altro, a parte me. Non ho altro altro che spilli e ceneri sotto la pelle. Ragazze americane, tutte tempo e rumore, giocano a cambiarsi per tutti i ragazzi. Tengono su una candela nella mia mano e mi fanno sentire incredibile. Se ti ho fatto piangere, per favore, dimmi perch. Posso provarci ancora se mi lasci farlo. Ragazze americane, tutte piume e crema, vengono a letto cos appetitose. Ragazze americane, oh, ragazze americane, ragazze americane, oh oh oh. Ragazze americane, oh, ragazze americane, ragazze americane, oh oh oh. Mi hai fatto piangere, mi hai fatto piangere, mi hai fatto piangere. S, mi hai fatto piangere, mi hai fatto piangere! Hey, ragazza Miss America! Oh, s...

Significato Durante un concerto nel 2001: "Sapete quando si incontra una ragazza fuori da un locale e si comincia a pensare che saresti potuto essere chiunque altro? Cio, che non dovevi essere per forza tu, ma chiunque altro. Questa canzone parla di un ragazzo che incontra una ragazza fuori da un locale. Lei indossa questi minuscoli completi per lui ogni notte. E poi viene fuori che lei completamente pazza e, un giorno, lei se ne va. E il ragazzo fa esattamente la fine che si merita. Tutti quelli di voi che escono insieme sanno perfettamente di cosa sto parlando: uno dei due pazzo, e l'altro ottiene proprio quello che si merita. Cos, lei se ne va e un giorno lui si ritrova ad aggirarsi per gli armadi e a provarsi i vestiti di lei". - A.D. Dopo l'uscita di 'Hard candy' Adam Duritz ha puntualizzato: "Stavo solo cercando di scrivere una canzone che in qualche modo fosse un po' spiritosa sulla difficolt di capire l'altro sesso e di fare in modo che tutto funzioni. Riguarda un ragazzo che una notte incontra questo genere di ragazza folle fuori da un club. Cominciano ad uscire insieme, anche se lui sa che sarebbe potuto essere chiunque altro l'avesse portata dentro: non che in lui ci fosse qualcosa di speciale. Dopo un po' lui comincia a darla per scontata e un giorno lei se ne va. Questo lo fa davvero impazzire." - A.D. A chi giudica 'American girls' semplicemente un pezzo pop molto ritmato, il cantante ha cos replicato: "In qualche modo una canzone cattiva. Conferisce un ch di perverso al tipo che d la ragazza per scontata e ottiene quello che si merita alla fine: ossia viene lasciato, scaricato. [Il ritmo upbeat] ci sta bene, perch in un certo qual modo quello anche il tono di lui - cos che si comporta, no? allegro, tutto un grosso scherzo per lui... finch non lo pi. Sai, 'mi hai fatto piangere, mi hai fatto piangere': come dire 'non pi divertente a questo punto'..." - A.D. Curiosit I cori della canzone sono cantati da Sheryl Crow. Nel 2002, la canzone stata usata per uno spot della Coca Cola che vedeva protagonista la band. Fino all'ultimo giro di incisioni per Hard Candy, "American girls" aveva qualche verso in pi nella seconda strofa, in cui si descriveva la ragazza mentre sorrideva a Ges in ginocchio. Ecco come Adam Duritz ha spiegato il taglio in una pagina del diario del tour 2002: "Non me n'ero accorto prima, ma quei versi comportavano quella che io penso sia la pecca principale nello scrivere canzoni: ossia scrivere versi che suonino come straordinari versi di canzoni. Be', lasciatemi spiegare meglio: scrivere versi che suonino terribilmente significativi, ma che in realt sono completamente senza senso. La parte con Jesus on her knees era una totale stronzata e, peggio ancora, distoglieva l'attenzione dal reale significato, distraendovi con questa fesseria religiosa. La cosa importante che lei cerca di aprirsi con lui, e lui vede questo come una cosa di cui vergognarsi (la descrive mentre esce fuori dagli armadi), cos lei si ritira in se stessa. Con quei versi forse la canzone sarebbe stata meglio, ma questo ci portava cos lontano dal descrivere quanto lui fosse poco premuroso e quanto si dimostrasse altezzoso verso i sentimenti di lei, che era la parte importante da dire. Cos, quando lui si comporta come lo stronzo del bridge, tutto assume un senso e, quando alla fine riceve quello che merita, si capisce il perch. Ecco tutto". - A.D.

Originale di Joni Mitchell da 'Lady of the canyon', 1970. Pubblicata dai CC in: Hard candy, 2002 [ghost track] Big yellow taxi They paved paradise And put up a parking lot With a pink hotel, a boutique And a swinging hot spot Don't it always seem to go That you don't know what you've got Till it's gone They paved paradise And put up a parking lot They took all the trees And put them in a tree museum And they charged all the people A dollar and a half to see 'em Don't it always seem to go That you don't know what you've got Till it's gone They paved paradise And put up a parking lot Hey farmer farmer Put away your DDT I don't care about Spots on my apples Leave me the birds and the bees Please Don't it always seem to go That you don't know what you've got Till it's gone They paved paradise And put up a parking lot Hey now, they paved paradise And put up a parking lot One night... Listen. late last night I heard the screen door sway And a big yellow taxi Took my girl away Don't it always seem to go That you don't know what you've got Till it's gone They paved paradise And put up a parking lot. Hey, now, don't it always seem to go That you don't know what you've got Till it's gone They paved paradise And put up a parking lot. One night they paved paradise And put up a parking lot. I don't wanna give it Why'd you wanna give it? Why'd you wanna give it all away? Hey hey hey I don't wanna give it. Why'd you wanna give it Why'd you wanna give it all away? I don't wanna give it. Why'd you wanna give it Why'd you wanna give it all away? Givin' it all, givin' it all away... Why you want to?... Why do you want? Cause she's givin it all away, Hey hey hey.... Grosso taxi giallo Hanno pavimentato il paradiso e ci hanno messo su un parcheggio, con un hotel rosa, una boutique ed un riflettore che ondeggia. Non ti sembra sempre di non sapere quello che hai finch non l'hai perduto? Hanno pavimentato il paradiso e ci hanno messo su un parcheggio. Hanno preso tutti gli alberi e li hanno messi in un museo degli alberi, e hanno fatto pagare a tutti un dollaro e mezzo per vederli. Non ti sembra sempre di non sapere quello che hai finch non l'hai perduto? Hanno pavimentato il paradiso e ci hanno messo su un parcheggio. Hey, contadino metti via il tuo DDT. Non mi importa delle macchie sulle mele, lasciami gli uccelli e le api, ti prego! Non ti sembra sempre di non sapere quello che hai finch non l'hai perduto? Hanno pavimentato il paradiso e ci hanno messo su un parcheggio. Hanno pavimentato il paradiso e ci hanno messo su un parcheggio. Una notte... Ascolta, l'altra notte, sul tardi, ho sentito la porta a vetri oscillare, ed un grosso taxi giallo si portato via la mia ragazza. Non ti sembra sempre di non sapere quello che hai finch non l'hai perduto? Hanno pavimentato il paradiso e ci hanno messo su un parcheggio. Non ti sembra sempre di non sapere quello che hai finch non l'hai perduto? Hanno pavimentato il paradiso e ci hanno messo su un parcheggio. Una notte hanno pavimentato il paradiso e ci hanno messo su un parcheggio. Io non voglio darlo via, tu perch vuoi darlo? Perch vuoi dar tutto via? Hey hey hey Io non voglio darlo via, tu perch vuoi darlo? Perch vuoi dar tutto via? Io non voglio darlo via, tu perch vuoi darlo? Perch vuoi dar tutto via? Darlo, darlo tutto via... Perch vuoi?... Perch vuoi? Perch lo sta dando tutto via... Hey hey hey

Significato "Joni amava la nostra versione della canzone. Era cos felice che mi ha invitato ad ascoltare il suo nuovo album [...] La ragione per cui la canzone cos grande che, alla fine, dopo essersi lamentata per tutto il tempo per la perdita dell'ambiente e della nostra ignoranza mentre vediamo accadere ci, il suo "vecchio" la lascia e lei capisce che l'ambiente non l'unica cosa che si pu sprecare se non vi si fa attenzione. Quello che la rende cos brillante il modo in cui infila dentro questa cosa, colpendoti nel finale nel punto debole. Ti fa pensare, e poi ti spezza il cuore mentre non stai guardando. Ha chiamato la canzone "Big yellow taxi" per la macchina che se lo portato via. Deve aver pensato che fosse una parte importante della canzone. Non l'ha chiamata "Paved paradise" alla fine. Per quanto riguarda le mie modifiche al testo, sono pi o meno tre parole, quante erano necessarie a cambiare il sesso" - A.D. Curiosit Questa canzone della Mitchell nota anche come "Paved Paradise". Fa parte dell'album "Lady of the canyon" (1970) ed stata ripresa negli anni da Bob Dylan e molti altri artisti. Adam Duritz ha davvero un'adorazione per Joni Mitchell: a questo porposito si legga anche la pagina del tour diary datata 21 maggio 2002. La prima edizione di 'Hard candy' conteneva una versione della canzone senza cori. In seguito stata aggiunta la voce di Vanessa Carlton e la nuova versione remissata (secondo singolo estratto dall'album) stata messa in coda alle nuove copie del disco, almeno negli States. A questo proposito, Adam ha dichiarato: "Il mio solo rimpianto per quanto riguarda i cori di Vanessa Carlton su 'Big yellow taxi' di non essere riuscito a finirli prima che il disco dovesse uscire. [...] accaduto che Ron Fehr, che ha prodotto il remix di BYT, aveva anche prodotto il disco di Vanessa, e cos, quando noi stavamo cercando qualcuno che rifacesse le parti vocali di Joni Mitchell, lei stata il suo primo suggerimento". La versione con i cori di Vanessa Carlton fa anche parte della colonna sonora del film "Two Weeks Notice Due settimane per innamorarsi" (USA, 2002), con Hugh Grant e Sandra Bullock. Nel 2003 questa cover dei Counting Crows stata usata come colonna sonora in uno spot delle caramelle Alpenliebe.

Originale dei Grateful Dead contenuto nell'album "American Beauty", 1970 Registrata dai Counting Crows a Hollywood, CA, nel settembre del 2003 e pubblicata in: Films about ghosts - Best of, 2003 Prodotta da Brendan O'Brien Friend of the devil I lit out from Reno, I was trailed by twenty hounds Didn't get to sleep last night 'till the morning came around. Set out runnin' but I take my time A friend of the devil is a friend of mine If I get home before daylight, I just might get some sleep tonight. Ran into the devil he loaned me twenty bills I spent the night in Utah in a cave up in the hills. Set out runnin' but I take my time, a friend of the devil is a friend of mine, If I get home before daylight, I just might get some sleep tonight. I ran down to the levee but the devil caught me there He took my twenty dollar bill and vanished in the air. Set out runnin' but I take my time A friend of the devil is a friend of mine If I get home before daylight, I just might get some sleep tonight. Got two reasons why I cry away each lonely night, The first one's named Sweet Anne Marie, and she's my heart's delight. The second one is prison, babe, the sheriff's on my trail, And if he catches up to me, I'll spend my life in jail. Got a wife in Chino, babe, and one in Cherokee The first one says she's got my child, but it don't look like me. Set out runnin' but I take my time, A friend of the devil is a friend of mine, If I get home before daylight, I just might get some sleep tonight. Amico del diavolo Sono scappato da Reno, ero inseguito da venti segugi. Ieri notte non sono andato a dormire finch non arrivato il mattino. Sono deciso a scappare ma prendo tempo, un amico del diavolo amico mio. Se arrivo a casa prima che faccia giorno potrei dormire un po' stanotte. Mi sono imbattuto nel diavolo e mi ha prestato venti dollari. Ho passato la notte in Utah, in una cava sulle colline. Sono deciso a scappare ma prendo tempo, un amico del diavolo amico mio. Se arrivo a casa prima che faccia giorno potrei dormire un po' stanotte. Sono corso gi al fiume, ma l il diavolo mi ha raggiunto. Si preso i miei venti dollari ed svanito nell'aria. Sono deciso a scappare ma prendo tempo, un amico del diavolo amico mio. Se arrivo a casa prima che faccia giorno potrei dormire un po' stanotte. Ci sono due ragioni per cui piango ogni notte da solo. La prima si chiama Dolce Anne Marie, ed la delizia del mio cuore. La seconda la prigione, piccola: lo sceriffo sulle mie tracce e se mi raggiunge passer la mia vita in galera. Ho una moglie a Chino, piccola, ed una a Cherockee. La prima dice di aver avuto un figlio mio, ma non mi somiglia per niente. Sono deciso a scappare ma prendo tempo, un amico del diavolo amico mio. Se arrivo a casa prima che faccia giorno potrei dormire un po' stanotte.

Testo di Adam Duritz Musica di Adam Duritz & David Bryson Demo registrata nel 1991 nei Dancing Dog Studios di Bryson e contenuta originariamente in: DGC Rarities Vol. 1, AA.VV., 1994 Einstein on the beach (for an eggman) Albert's always sincere, he's a sensitive type His intentions are clear, he wanna be well-liked If everything is nothing, then are we anything? Is it better to be better than to be anything? And Albert's vision is blooming uncontrolled All his wings are slowly sinking The world begins to disappear The worst things come from inside here All the king's men reappear For an eggman, falling off a wall He'll never be together again Einstein's down on the beach staring into the sand Cause everything he believes in is shattered What you fear in the night in the day comes to call anyway We all get burned as One more sun comes sliding down the sky One more shadow leans against the wall And the world begins to disappear The worst things come from inside here And all the king's men reappear For an eggman has falling off a wall He'll never be together again Albert's waiting in the sun On a field American For the cause of some inflated form of hit and run One more sun comes sliding down the sky One more shadow leans against the wall And the world begins to disappear The worst things come from inside here And all the king's men reappear For an eggman, fallen off a wall He'll never be together again Albert's fallen on the sun Cracked his head wide open The world begins to disappear The worst things come from inside here And all the king's men reappear For an eggman, falling, falling... The world begins to disappear The worst things come from inside here And all the king's men reappear For an eggman, falling off a wall He'll never be together again No never be together again No no never never never again, uh huh What you fear in the night in the day comes to call anyway... Einstein sulla spiaggia (per un uomo-uovo) Albert sempre sincero, lui un tipo sensibile. Le sue intenzioni sono chiare: vuole essere ben voluto. Se tutto niente, noi siamo qualcosa? Ed meglio essere migliori, o solo essere qualcosa? E la visione di Albert esplode senza controllo. Tutte le sue ali sprofondano lentamente. Il mondo comincia a svanire e le cose peggiori vengono da qui dentro. Riappaiono tutti gli uomini del re per un uomo-uovo che cade oltre un muro. Non sar mai pi come prima. Einstein l in spiaggia che fissa la sabbia, perch tutto ci in cui crede in frantumi. Quello che di notte ti spaventa di giorno viene comunque a cercarti. Tutti ci bruciamo quando... ...un altro sole scivola gi dal cielo, o un'altra ombra cade sul muro. Il mondo comincia a svanire e le cose peggiori vengono da qui dentro. Riappaiono tutti gli uomini del re per un uomo-uovo che cade oltre un muro. Non sar mai pi come prima. Albert aspetta nel sole, su un campo americano, a causa di una qualche spropositata forma di pirateria. Un altro sole scivola gi dal cielo, e un'altra ombra cade sul muro, E il mondo comincia a svanire, e le cose peggiori vengono da qui dentro. Riappaiono tutti gli uomini del re per un uomo-uovo che cade oltre un muro. Non sar mai pi come prima. Albert caduto sul sole e si spaccato la testa. Il mondo comincia a svanire e le cose peggiori vengono da qui dentro. Riappaiono tutti gli uomini del re per un uomo-uovo che cade, cade Il mondo comincia a svanire e le cose peggiori vengono da qui dentro. Riappaiono tutti gli uomini del re per un uomo-uovo che cade oltre un muro. Non torner mai pi come prima. No, non sar mai pi come prima, mai, mai, mai, mai pi Quello che di notte ti spaventa di giorno viene comunque a cercarti...

Curiosit La canzone risale agli esordi dei Counting Crows. Venne pubblicata dalla casa discografica, all'insaputa della band, nella raccolta "DGC Rarities - Vol.1" (1994). I versi del ritornello si riferiscono ad una filastrocca per bambini, con protagonista l'uomo-uovo Humpty Dumpty: "Humpty dumpty sat on a wall / Humpy Dumpty had a great fall / All the King's horses and all the King's men / Couldn't put Humpty together again" [Humpty Dumpty se ne stava seduto su un muro / Humpty Dumpty prese una gran caduta / Tutti i cavalli e tutti gli uomini del Re/ non riuscirono pi rimettere insieme Humpty]. Adam Duritz sulla nascita della canzone: "Dave Bryson e io scrivemmo la canzone [] in una stanza di hotel a Los Angeles. Io stavo cercando di dormire, ma continuavo a mormorare fra me e me un giro di chitarra, fino a che Dave si alz e prese a suonarlo. Poi David continu a sentire le melodie nella sua testa, e mi svegli per cantarle. Finimmo la canzone alle 4 del mattino, e la registrammo sulla segreteria telefonica della stanza. Ho sempre amato la canzone, ma non mi sembrava che potesse appartenere a 'August and Everything After'. Non era abbastanza deprimente". Leggermente diversi i toni di quest'altra dichiarazione di Adam: "Non la suoniamo mai dal vivo. Era una demo risalente a quando la band stava insieme da una settimana proprio la nostra prima settimana. Registrammo quattro canzoni: 'Round here', 'Rain King', 'Einstein' e un'altra. E questa non mai stata presa in considerazione per il primo disco, ad essere onesti: era solo una demo. Charlie ci suona su un piccolo sintetizzatore e era solo una canzone che consideravo pi furba che significativa. Non una brutta canzone, ma solo una canzone furba. [] Non l'avrei mai data alla DGC per una raccolta di rarit, perch pensavo che sarebbe stata nascosta e che nessuno l'avrebbe voluta ascoltare ma l'album di rarit usc [DGC Rarities, Vol. 1], e la canzone balz alla numero 1 Era una canzone che non volevo pi ascoltare, eppure la dovevo sentire alla radio ogni giorno e mi faceva dare di matto. Ancora i ragazzi la richiedono, e non una canzone voglio dire, mi piace, ma sai che io e Dave [Bryson] l'abbiamo scritta io stavo solo provando a imparare come scrivere una canzone pop quel giorno mormoravo il pi stupido giro di chitarra che mi potessi inventare e quel pazzo di David lo suon e cos dolce che ti fa uscir matto Mi fa ammattire dopo un ascolto, ma bah!". - A.D.

Testo & musica di Adam Duritz Album di origine: Hard candy, 2002 Holiday in Spain Got no place to go But there's a girl waiting for me down in Mexico She's got a bottle of tequila, a bottle of gin And if I bring a little music I can fit right in We got airplane rides We got California drowning Out the window side We got big black cars And we got stories How we slept with all the movie stars I may take a holiday in Spain Leave my wings behind me Drink my worries down the drain And fly away to somewhere new Hop on my choo-choo I'll be your engine driver in a bunny suit If you dress me up in pink and white We may be just a little fuzzy 'bout it Later tonight She's my angel She's a little better than the one That used to be with me Cause she liked to scream at me Man, it's a miracle that She's not living up in a tree I may take a holiday in Spain Leave my wings behind me Drive this little girl insane And fly away to someone new Everybody's gone They left the television Screaming And the radio's on Someone stole my shoes But there's a couple of bananas And a bottle of booze Oh, well happy new year's baby We could probably fix it If we clean it up all day Or we could simply pack our bags And catch a plane to Barcelona Cause this city's a drag I may take a holiday in Spain Leave my wings behind me Flush my worries down the drain And fly away to somewhere new Take a holiday in Spain Leave my wings behind me Drive this little girl insane And fly away to someone new... Fly away to someone new... Fly away to someone new... Vacanza in Spagna Non ho un posto dove andare ma c' una ragazza che mi aspetta in Messico. Ha una bottiglia di tequila, una bottiglia di gin, e se porto un po' di musica ci star bene. Abbiamo i viaggi in aereo, abbiamo la California che annega fuori dal finestrino, abbiamo grandi macchine nere, e abbiamo storie su come abbiamo dormito con tutte le star del cinema. Potrei fare una vacanza in Spagna, lasciarmi le ali alle spalle, scolarmi le mie preoccupazioni e volare via, verso un posto nuovo. Salta sul mio ciuff-ciuff, sar il tuo macchinista in costume da coniglio se mi vesti di bianco e di rosa. Potremmo essere un po' confusi su questo pi in l nella notte. Lei il mio angelo, lei un po' meglio di quella che prima stava con me. Perch a quella piaceva sgridarmi. Ragazzi, un miracolo che lei non viva su un albero. Potrei fare una vacanza in Spagna, lasciarmi le ali alle spalle, far impazzire questa ragazzina e volarmene via, da qualcun altro. Se ne sono andati tutti. Hanno lasciato la televisione a sbraitare che la radio accesa. Qualcuno mi ha rubato le scarpe, ma ci sono un paio di banane e una bottiglia di liquore. Oh, felici anni nuovi, piccola, forse riusciremmo a venirne a capo se ci mettessimo a pulire per tutto il giorno. O potremmo semplicemente fare le valigie e prendere un aereo per Barcellona, perch questa citt una barba. Potrei fare una vacanza in Spagna, lasciarmi le ali alle spalle Gettare le mie preoccupazioni nello scarico e volarmene via, in un posto nuovo. Prendermi una vacanza in Spagna Lasciarmi le ali alle spalle, far impazzie questa ragazzina e volarmene via, da qualcun altro. Volarmene via, da qualcun altro. Volarmene via, da qualcun altro.

Significato "Parla di un tizio che davvero in bilico. stanco, ma come se non andasse cos male; sembra un buon giorno. una canzone meravigliosamente rozza, perch c' casino dappertutto nella casa. Non c' rimasto niente in frigo, a parte una banana. Potrebbero pulire, o potrebbero scappare dalla citt [] Ero seduto che spulciavo fra i miei libri di canzoni per cercare i testi di alcune cover, quando ho trovato il testo di 'Holiday in Spain'. L'avevo scritto circa un mese prima, era tutto mischiato, disordinato. Mi ero dimenticato di registrarne la musica e di scriverne gli accordi, cos non avevo pi idea di come facesse la canzone. Ero esausto, ma cominciai a suonare questa progressione di accordi davvero bella e a cantare la melodia con quel testo. E quella che era stata una stupida canzone sull'andar fuori a bere si trasformata in questa canzone bella e veramente triste su qualcuno che ha un mal di testa. Tutto ad un tratto ha acquistato un senso." - A.D.

Testo di Adam F. Duritz Musica di Adam F. Duritz & Brendan O'Brien Prodotta da Brendan O'Brien per la raccolta: Films about ghosts, 2003 She don't want nobody near She don't want nobody near But you can't get away from that They appear and disappear And they all get a string attached Pretty soon they've got you Hanging on the line Pretty soon they're singing One by one, the same old rhyme They say, "I'm alright, I just can't get home tonight" She don't want nobody home Cause it's a little too crowded then But she don't want to be alone So they just keep pouring in Pretty soon they've got her Headed for the door She comes home to find That they're not hanging 'round no more She says, "I'm alright, You just can't get home tonight" Don't you wonder What she looks like in the light? She says "I'm alright, I just can't get home tonight" Pretty white-washed lies, Endless alibis and reasons That need cleaning every night Half a world away You can't wash away The stain of the deceiving And the things that you cannot believe And well, she don't want no one around Cause she don't want anybody to see What she looks like when she's down Cause that's a really sad place to be Pretty soon she gets them Crawling up the walls Then she wonders why They beg her please to never call She says "I'm ok, it's alright, Hey look who's on TV tonight" She says, "I'm alright, I just can't get home tonight" Don't you wonder why It's dark outside at night? She says, "I'm alright, I just can't get home tonight" She says, "I'm alright, I just can't get home tonight" Lei non vuole nessuno accanto Lei non vuole nessuno accanto, ma quello proprio non si pu evitare. Appaiono e scompaiono, e tutti hanno qualcosa in sospeso. Ben presto cominciano a tenerti sulla corda, e ben presto cominciano a cantare, uno per uno, la solita vecchia filastrocca. Dicono: "Sto bene, solo che non posso venire a casa stasera". Lei non vuole nessuno a casa perch poi sarebbe un po' troppo affollato. Ma non vuole nemmeno stare da sola, cos loro continuano ad arrivare in massa. Ben presto la costringono a dirigersi verso la porta, e lei torna a casa per scoprire che non c' pi nessuno in giro. E dice: "S, sto bene, solo che non puoi venire a casa stasera". Non ti chiedi com' lei di giorno? Lei dice: "Sto bene, solo che non posso venire a casa stasera". Bugie ben mascherate, alibi senza fine, e ragioni che hanno bisogno di una ripulita ogni notte. Quando si distanti mezzo mondo, non si pu lavar via la macchia dell'inganno e delle cose che non si riesce a credere. Ebbene, lei non vuole nessuno intorno, perch non vuole che qualcuno veda com' quando si sente gi, perch quello s che un posto triste in cui stare. Ben presto lei li fa strisciare sopra i muri, e poi si chiede perch la preghino per favore di non chiamarli mai. Lei dice: "Sto bene, tutto a posto, hey, guarda chi c' in TV stasera!" Lei dice: "Sto bene, solo che non posso venire a casa stanotte". Non ti chiedi perch di notte buio, fuori? Lei dice: "Sto bene, solo che non posso venire a casa stasera". Lei dice: "Sto bene, solo che non posso venire a casa stasera".

Curiosit La canzone risale al 1998 e in un primo momento sembrava dovesse finire su "This desert life". Fu eseguita pochissime volte dal vivo, una di queste al Viper Room di Los Angeles. I Counting Crows l'hanno recuperata per il Best Of nel 2003, avvalendosi della produzione di Brendan O'Brien. Da un'intervista di Duritz a VH1.com: "Ne ho trovato una copia fra le sessioni della band per This Desert Life. Non abbiamo mai davvero capito come suonarla. La versione della band era terribile. Stavamo scrivendo un paio di nuove canzoni per questo disco [Films About Ghosts], poi per curiosit ho spedito al produttore Brendan O'Brien She Don't Want Nobody Near. Gli ho detto: ' tutto sbagliato, ma ascolta la melodia ed il testo e dimmi cosa ne pensi'. Ero solo curioso. Lui mi ha risposto: 'La canzone mi piace davvero. Piuttosto registrerei questa'. Significato "Parla di qualcuno che conosco e a cui veramente difficile stare vicini incluso me stesso! Molte mie canzoni riguardano la mia esperienza con altre persone, ma riflettono anche me stesso. Non penso di essere la persona con cui sia pi semplice avere a che fare". - A.D.

Scritta da Patrick Winningham, Jeff Trott & Dan Vickrey Eseguita live all'Heineken Muisc Hall di Amsterdam nel febbraio del 2003 Four white stallions She had four white stallions Coming around the bend Four strong angels At her command to send Four more seasons For all that's broken to mend And I got four more reasons why I can't go back there again She had skin like a statue milky white and pure carved by an artist whose hand is demure Got a mind like a saber razor sharp and sure And God how I hate myself for still wanting her Damn these nights are dreaming... Visions soft and sure I'm now awake to find there's Nothing left of me in her Nothing more than a heart still at war She had four white stallions Coming up around the bend Four strong angels Already sent Four more seasons For all that's broken to mend I got four good reasons Why I can't go back there again Yeah, I got four good reasons Why I can't go back there again I got four more seasons For all that's broken to mend Quattro stalloni bianchi Lei aveva quattro stalloni bianchi che accorrevano come furie, quattro angeli forti che mandava con un comando, e quattro stagioni in pi per aggiustare tutto quel che rotto. E io ho quattro buone ragioni per non tornare l di nuovo. Lei aveva la pelle di una statua bianca come il latte e pura, scolpita da un artista la cui mano esita. La sua mente era come una sciabola, affilata e sicura. E Dio, quanto mi odio per il fatto di volerla ancora. Dannazione, queste notti sono tutte sogni, visioni morbide e reali. E mi son svegliato per scoprire che non rimasto niente di me in lei... Niente pi che un cuore ancora in guerra. Lei aveva quattro stalloni bianchi che accorrevano imbizzarriti, quattro angeli forti gi mandati, quattro stagioni in pi per aggiustare tutto quel che rotto. Io ho quattro buone ragioni per non tornare l di nuovo. S, ho quattro buone ragioni per non tornare l di nuovo. Ho quattro stagioni in pi per aggiustare tutto quel che rotto.

Curiosit I Counting Crows hanno eseguito questa canzone dal vivo per anni prima di decidersi ad inciderla (per farne la bonus track di alcune edizioni di Hard candy). Uno degli autori della musica e del testo il chitarrista della band, Dan Vickrey. Patrick Winningham invece un chitarrista americano che, a quanto mi risulta, non ha mai inciso nulla per conto proprio. Per lo si pu sentire suonare e cantare insieme agli American Music Club di Mark Eitzel in "Dreamers of the dream", una canzone contenuta nella raccolta "Acoustic Music Project" (Alias Records, 1990).

Оценить