Вы находитесь на странице: 1из 14

6

Versione 1. del 15/12/2004.

Versione 1. del 15/12/2004.

VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI ICTUS


Scoring system
Score =

9 x et in anni +
2,85 X Pas in mm HG +
70 se presente cardiopatia ischemica +
90 se fumatore (fino a 20 sigarette/die) oppure
130 (>20 sigarette/die)

Uno score superiore a 1.000 ha identificato l82% dei casi di ictus

13

Versione 1. del 15/12/2004.

PREVALENZA DI F.A. PER


GRUPPI DI ETA
8.8

% 9
8
7
6

4.8

5
4
3
2
1
0

1.8
0.5

50-59

60-69

70-79

80-89
(Framingham study)

14

Versione 1. del 15/12/2004.

RISCHIO ATTRIBUIBILE DI STROKE


PER F.A. IN VARIE FASCE DI ETA
(P < 0.01)
23.5

25
20

15
10
5

1.5

0
50-59 anni

60-69 anni

70-79 anni

80-89 anni
(Framingham study)

15

Versione 1. del 15/12/2004.

Rischio relativo di stroke

Andamento del rischio relativo di stroke per


portatori di una data condizione c.v. in rapporto
a persone senza tali condizioni
5

F.A.

4
3
2

IPERTENS.

CHF
CAD
60-69 anni

70-79 anni

GRUPPI

DI

80-89 anni

ETA

Fig.1
(Framingham

study)

16

Versione 1. del 15/12/2004.

SORGENTI STROKE CARDIOEMBOLICO


Altre sorgenti
15 %

Perviet forame ovale


Aneurisma setto interatr.
Endocardite
Ecocontrasto spontaneo

Protesi
valvolari

Fibrillazione
atriale

10 %

45 %
Cardiopatia
reumatica
7.5 %

Cardiomiopatie
Aneurisma v. sn.
7.5 %

Infarto
miocardico 15%
acuto

GESTIONE DEL PZ. CON F.A.


PERMANENTE NELLE VALVULOPATIE

FIBRILLAZIONE ATRIALE E
VALVULOP.

PROLASSO

PROTESI

PROTESI

VALVULOP.

MITRALICA

MITRALICO

MECCANICHE

BIOLOGICHE

AORTICA

REUMATICA

TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE

17

Versione 1. del 15/12/2004.

RIDUZIONE DEL RISCHIO DI STROKE CON


ANTICOAGULANTI ORALI: RISULTATI DI UNA
METANALISI DI 5 STUDI CLINICI
CONTROLLATI

Rischio annuo di stroke (%)

4.5%

4
3
2

1.4%

1
0

Controlli

Warfarin

Riduzione del rischio = 68%


(Atrial Fibrillation Investigators. Arch Intern Med 1994; 154: 1449-57)

AFASAK 2

Copenhagen Investigators

677 pts FA cronica

18

Versione 1. del 15/12/2004.

SIFA

Studio Italiano sulla FA

Probabilit di eventi
sovrapponibile nei 2 gruppi !

Prevenzione secondaria

Confronto tra Indobufene 100100-200 mg b.i.d. vs Warfarin INR 22-3,5 in


916 pts FANV convalescenti da TIA o stroke ischemico prior 15 gg.
gg.
(Morocutti C., Stroke 1997; 28: 1015-21)

EFFICACIA DELLE PRINCIPALI TERAPIE


ANTITROMBOEMBOLICHE DISPONIBILI
68%
70
60
50
40

25%

30

RRR

20
10
0

Warfarin

Aspirina

19

Versione 1. del 15/12/2004.

FREQUENZA ANNUALE DI EMORRAGIE


MAGGIORI

Warfarin

1.2%

Aspirina

Controllo

1.0%

1.0%

(19th Ann Scientific Sessions NASPE, 1998)

STUDIO MULTICENTRICO SULLE


COMPLICANZE EMORRAGICHE DELLA T.A.O.
(ISCOAT)

Le complicanze emorragiche della TAO


sono pi frequenti
durante i primi 90 giorni di terapia
per valori di INR > 4.5
quando lindicazione alla TAO una arteriopatia

G. Palareti et al. LANCET 1996 ; 348: 423-428

20

Versione 1. del 15/12/2004.

Range ottimale di scoagulazione

Finestra
terapeutica

Emorragici

Eventi clinici

Tromboembolici

TAO
regime antitromboembolico pi efficace
non trascurabile impiego di risorse umane e
finanziarie
particolare impegno richiesto al paziente (e ai suoi
familiari)
-dieta
-interazioni farmacologiche
-controlli ambulatoriali

NECESSITA DI STRATIFICAZIONE
DEL RISCHIO NELLA F.A.
NON VALVOLARE

21

Versione 1. del 15/12/2004.

Stratificazione del rischio


tromboembolico in pazienti con FA

La Soglia di Rischio di Stroke nei paz. in F. A .

Rischio di Stroke

Basso

% anno

< 2%

NNT

Uso routinario TAO

100

Non Vantaggioso

Intermedio

> 2%,< 6%

>25 <100

Alto

> 6%

< 25

Dibattuto*
Vantaggioso

22

Versione 1. del 15/12/2004.

CONTROINDICAZIONI RELATIVE
ALLA TAO

Ridotta Compliance
Ernia iat.

Emorroidi severe

Divertic.

Malnutrizione

Insuff.ep.sev.

Steatorrea

Mixedema

Meno-metrorragie

Dif. Emost.

Mal. Inf. Intest.

Retinopatia

Alcoolismo

LINEE GUIDA DELLAMERICAN COLLEGE


OF CHEST PHYSICIANS
3
SETTIMANE
PRIMA
Per ottenere il
dissolvimento o
la fissit di
eventuali trombi
gi formatisi*

CVF
CVE

4
SETTIMANE
DOPO
Tempo
certamente
sufficiente al
pieno recupero
di atrio e
auricola da
fenomeni di
stunning

23

Versione 1. del 15/12/2004.

TEE PRE-CARDIOVERSIONE
VANTAGGI DEL PROTOCOLLO RAPIDO

rapidit del protocollo


ridurre la durata della anticoagulazione
favorevole impatto sul mantenimento del
R.S. per F.A. < 3 sett.
nel caso di pazienti ricoverati, evitare un
secondo ricovero

24

Versione 1. del 15/12/2004.

Оценить