Вы находитесь на странице: 1из 89

Bertolt Brecht

La resistibile ascesa di Arturo Ui


Titolo originale: Der aufhaltsame Aufstieg des Arturo Ui (1941)
Premessa
La resistibile ascesa di Arturo Ui, scritta nel 1941 in inlandia, ra!!resenta un tentati"o di s!iegare al
mondo ca!italistico l#ascesa di $itler tras!onendola in circostan%e a &uel mondo familiari' L#uso del
"erso d( la misura del carattere eroico dei !ersonaggi'
Cenno per lesecuzione
)uesto dramma "a ra!!resentato in stile grandioso, !erch* gli a""enimenti ac&uistino &uel risalto che
!urtro!!o loro com!ete+ se !ossibile, con chiare reminiscen%e del dramma storico elisabettiano, !erci,
con si!ari e !raticabili' -i !u, recitare, ad esem!io, da"anti a si!ari di .uta gre%%a imbiancati a calce,
con chia%%e color sangue di bue' All#occorren%a !ossono essere anche usati fondali di!inti a mo# di
!anorama, e sono altres/ consentiti effetti musicali di organetti, trombe e tamburi' 0a naturalmente "a
e"itata la !ura e sem!lice !arodia, e anche in chia"e di grottesco non de"e mai "enir meno l#atmosfera
di orrore' 1 necessaria un#esecu%ione !lastica, condotta a ritmo "eloce, con gru!!i d#insieme
chiaramente afferrabili, nel gusto dei "ecchi &uadri d#argomento storico'
Osservazioni
2ggi si sente ri!etere assai s!esso che 3 ino!!ortuno e "ano "oler consegnare al ridicolo i grandi
delin&uenti !olitici, "i"i o morti' 4n &uesto cam!o 5 si dice 5 !erfino la gente comune di"enta
suscettibile, non solo !erch* 3 stata coin"olta nei delitti, ma !erch* i so!ra""issuti non !ossono ridere
di &ueste cose in me%%o alle ro"ine' 6 !oi, non si debbono sfondare le !orte a!erte, che tra le macerie
si tro"ano anche tro!!o numerose+ la le%ione 3 stata im!arata, !erch* "oler continuare a infliggerla
agli s"enturati7 6 se anche non 3 stata im!arata, 3 !ericoloso in"itare a ridere di un go"ernante un
!o!olo che di fronte a lui ha !er cosi dire mancato d#im!egno ecc' ecc'
1 relati"amente facile controbattere l#in"ito ri"olto all#arte a trattare la brutalit( con delicate%%a, ad
innaffiare con garbo la gracile !ianticella della conoscen%a, a mostrar fiori a chi ci ha mostrato bastoni
ecc' 6 si !u, anche attaccare &uesto concetto di 8!o!olo9, che designa &ualcosa di 8!i: alto9 della
!o!ola%ione, e dimostrare come &ui aleggi lo s!ettro della famigerata 8comunit( na%ionale9 che
abbraccia carnefici e "ittime, sfruttatori e sfruttati' 0a cosi non 3 ancora condannata l#immoralit( di
chi in"ita la satira a non immischiarsi nelle cose serie' ;ro!rio di cose serie si occu!a la satira'
4 grandi delin&uenti !olitici "anno denunciati, es!onendoli so!rattutto al ridicolo' <iacch* essi
an%itutto non sono grandi delin&uenti !olitici, bens/ autori di grandi delitti !olitici, il che 3 assai
di"erso'
=on si tema la "erit( banale, !urch* sia "era> ?ome il fallimento delle sue im!rese non fa di $itler uno
stu!ido, cosi la mole di &ueste im!rese non ne fa un grand#uomo' =ello stato moderno le classi
dominanti in genere si ser"ono !er le loro im!rese di uomini assai mediocri' =emmeno
nell#im!ortantissimo cam!o dello sfruttamento economico sono necessarie doti !articolari' 4l trust
!lurimiliardario della 4<@arben im!iega l#intelligen%a ecce%ionale solo in &uanto la sfrutta: gli stessi
sfruttatori, un !ugno di uomini che in genere hanno ac&uistato la loro !oten%a !er nascita, im!iegano
colletti"amente una certa astu%ia e brutalit(, ma non "engono danneggiati commercialmente dalla loro
incultura, n* lo sarebbero dall#i!otetica bont( d#animo di alcuni fra essi' 6ssi affidano gli affari !olitici
a gente che s!esso 3 ancor !i: sciocca di loro' $itler non "ale"a !i: di Bruning, &uesti non su!era"a
-tresemann, e in cam!o militare Aeitel "ale"a bene $indenburg (Brecht usa il nomignolo 8LaBeitel9,
basato sul gioco di !arole con LaBei @ lacch3)' Cedere in Ludendorff, in &uesto s!ecialista militare che
!erse delle battaglie !er la sua immaturit( !olitica, un gigante dell#intelligen%a, sarebbe assurdo &uanto
D
ritener tali i calcolatori mnemonici del "ariet(' )uesti indi"idui danno l#im!ressione della grande%%a
!er la "astit( delle loro im!rese' 0a !ro!rio &uesta "astit( dimostra che non debbono "alere molto,
giacch* essa significa soltanto che 3 stata chiamata alle armi un#enorme massa di uomini intelligenti,
cos/ che le crisi e le guerre di"entano fiere cam!ionarie dell#intelligen%a dell#intera !o!ola%ione'
A ci, si aggiunga che il delitto desta s!esso ammira%ione' 4o ho udito i !iccoli borghesi della mia citt(
natale !arlare sem!re con de"ota ammira%ione di un massacratore di nome Aneisel, tanto che ne
ricordo il nome ancor oggi' =on si senti"a nemmeno il bisogno di attribuirgli le solite cortesie fatte a
!o"ere "ecchiette: basta"ano i suoi assassini'
La conce%ione che i !iccoli borghesi (e anche i !roletari, finch* non ne hanno un#altra) hanno della
storia 3 !er gran !arte romantica' =a!oleone 4 tenne occu!ata la !o"era fantasia di &uesti tedeschi non
gi( col codice na!oleonico, ma con i milioni delle sue "ittime' Le macchie di sangue stanno bene a
&uesti con&uistatori, come i nei' )uando nella ri"ista che ben a ragione si chiama 8Deutsche
Eundschau9, un certo dottor ;echel scrisse nel 194F a !ro!osito di <enghi% Ahan: 84l !re%%o della ;aG
0ongolica furono "enti regni distrutti e la morte di !arecchie decine di milioni di uomini9, si !u, dire
che il 8con&uistatore lordo di sangue, il so""ertitore di ogni "alore, il &uale non ci de"e far
dimenticare il so"rano che dimostr, di non essere un sem!lice distruttore9, di"enta grande gi( solo !er
il fatto che nei suoi ra!!orti con l#umanit( non bad, a s!ese'
)uesto ris!etto !er gli assassini de"e essere distrutto' La logica &uotidiana non de"e farsi intimidire
&uando !assa a considerare i secoli+ ci, che regola i nostri ra!!orti minuti "a ri"endicato anche !er
&uelli !i: "asti'
4l furfante in !iccolo non !u,, o"e chi detiene il !otere glielo consenta, di"entare un furfante in
grande, ac&uistare rilie"o non solo nella furfanteria ma anche nella nostra considera%ione storica' 6 in
genere "ale il !rinci!io che la tragedia, molto !i: s!esso della commedia, !rende alla leggera le
sofferen%e dell#umanit('
Appunti
(4n &ueste annota%ioni Brecht esamina di"ersi !unti di una discussione che alcuni gio"ani scrittori
ebbero con lui alla fine del 19HI, e il cui contenuto "enne riassunto da Lothar Ausche in una lettera a
Benno -lu!ianeB del D1 gennaio 19H4)'
Ausche:
... ma nel momento in cui il dramma Arturo Ui viene inequivocabilmente riferito dalle scritte
proiettate a un periodo determinato della storia tedesca, ... viene da domandarsi: il popolo dov?
... Brecht ha scritto (a proposito del Faustus di Bisler: !"obbiamo assolutamente prender le mosse
dalla verit# di questo principio: una conce$ione in cui la storia tedesca non che miseria, e il popolo
assente come poten$a creativa, falsa%.
...&i avverte la mancan$a di !un qualcosa% che rappresenti la !poten$a creativa del popolo% ... 'on fu
dunque altro che una lotta tra (an(ster e commercianti? "imitrov (la poten$a cui qui, per amor di
semplicit#, diamo questo nome era un commerciante?
L#Ui 3 una !arabola teatrale scritta con l#intento di distruggere il solito funesto ris!etto !er gli assassini
in grande' La cerchia dei suoi !ersonaggi 3 mantenuta inten%ionalmente in limiti ristretti: essa rimane
al li"ello dello stato, degli industriali, degli .unBer e dei !iccoli borghesi' ?i, 3 sufficiente !er ottenere
lo sco!o !refisso' 4l dramma non intende assolutamente tracciare un &uadro com!rensi"o ed esauriente
I
della situa%ione storica degli anni trenta' 4l !roletariato manca, e non !u, essere !reso in maggiore
considera%ione, !erch* ogni aggiunta a &uesto contesto sarebbe di tro!!o e s"ierebbe dalla difficile
im!osta%ione del !roblema' (?ome dedicare maggiore atten%ione al !roletariato e non alla
disoccu!a%ione+ alla disoccu!a%ione e non agli organi di collocamento e ai !artiti, come !ure al loro
fallimento7 Una cosa richiamerebbe l#altra, e ne "errebbe un#o!era sterminata, che non !otrebbe
raggiungere lo sco!o "oluto)'
Le scritte !roiettate @ che secondo Ausche inducono a ricercare nel dramma un disegno d#insieme @ mi
sembrano al contrario accentuarne il carattere di estratto, di 8storia da cartelloni9'
<li industriali a!!aiono col!iti dalla crisi tutti in egual misura, mentre in"ece i !i: deboli do"rebbero
essere so!raffatti dai !i: forti' (0a forse anche &uesto 3 un !unto che ci condurrebbe tro!!o in
!rofondit(, e del &uale la !arabola !u, fare a meno)'
4l difensore (4J scena, 8;rocesso !er l#incendio dei maga%%ini9) andrebbe forse riesaminato' =ella
forma attuale, egli &uando !rotesta sembra difendere soltanto una s!ecie di 8onore !rofessionale9' ?he
sia conce!ito in &uesto senso o no, il !ubblico naturalmente cercher( di identificarlo con Dimitro"'
;er &uanto concerne l#a!!ari%ione dello s!ettro di Eohm, mi sembra che Ausche abbia ragione (8cos/
com#3 il testo attualmente, un grasso, debosciato na%ista ac&uista i tratti di un martire9)'
4l dramma, scritto nel 1941, "enne considerato &uale s!ettacolo da allestirsi nello stesso 1941'
La resistibile ascesa di Arturo Ui non fu ra!!resentata n* !ubblicata "i"ente Brecht' L#autore si riser"a"a
la reda%ione definiti"a delle !ro!rie o!ere teatrali fino al momento di metterle in scena' La reda%ione da
noi stam!ata 3 il testo della co!ia del manoscritto originale con le corre%ioni di mano dell#autore, che
non !ot* !i: intra!rendere una re"isione com!leta dell#o!era in "ista della !ubblica%ione' -ull#ultima
!agina del manoscritto si legge, scritta di mano di Brecht, la data in cui l#o!era fu terminata: D9'4'41, e il
nome della collaboratrice 0' -teffin'
4
Personaggi
)l buttafuori
Fla*e, +aruther, Butcher, ,ulberr-, +lar* (ca!i del trust dei ca"olfiori)
&heet (armatore)
"o(sborou(h
"o(sborou(h .unior
Arturo Ui (ca!ogangster)
/rnesto 0oma (suo luogotenente)
1ed 0a(( (re!orter dello 8-tar9)
"oc*dais-
/manuele 2iri (gangster)
Bo3l (cassiere di -heet)
2ood4ill, 2affles (membri dell# amministra%ione comunale)
5+ase- (in&uirente)
Un attore
2iuseppe 2ivola (fiorista, gangster)
6oo* (grossista di ortaggi)
Fish (im!utato)
7avvocato difensore
Un (iudice
Un medico
8ubblico ministero
)nna (gio"ane, fido amico di Eoma)
Un uomo qualunque
)(na$io "ullfeet
Bett- "ullfeet sua moglie
2uardie del corpo di Arturo Ui
&ervi di "o(sborou(h
0eporter (iornalistici
9enditori di orta((i di +hica(o e +icero
Una donna
H
Prologo.
"avanti al sipario compare il buttafuori. &ul sipario si le((ono (rosse scritte: !Ultime noti$ie sullo
scandalo dei doc*s% : !7a lotta intorno al testamento e alla confessione del vecchio "o(sborou(h% :
!+olpo di scena al (rande processo per lincendio dei ma(a$$ini% : !)l (an(ster /rnesto 0oma
assassinato dai suoi amici% : !0icatto e uccisione di )(na$io "ullfeet% : !7a citt# di +icero conquistata
dai (an(ster%. "ietro il sipario si ode musica da fiera.
BUTTAU2E4
2ggi, s!ettabile !ubblico, !resentiamo 5 ehi "oi, fate silen%io, laggi: in fondo> e si tolga il ca!!ello,
signorina> 5 la ca"alcata storica dei gangster> ?ontenente, in !rima assoluta, la "erit( sul grande
scandalo dei docBs' Ci s"eleremo inoltre il testamento e la confessione di Dogsborough' La carriera di
Arturo Ui in tem!o di crisi> ?ol!i di scena al !rocesso !er l#incendio dei maga%%ini> 4l caso Dullfeet> La
giusti%ia in coma> Lotta tra i gangster: ucciso 6rnesto Eoma> )uindi il &uadro finale, con luminaria: i
gangster che con&uistano la citt( di ?icero> Cedrete &ui, artisticamente inter!retati, gli eroi !i: noti dei
nostri bassifondi' =e "edrete di morti e di ancor ritti, di gi( !assati e di !resenti, di ele%ione e di nascita+
ad esem!io, il buono, il "ecchio, onesto Dogsborough> ()l vecchio "o(sborou(h si presenta innan$i al
sipario' =ero di cuore, candidi i ca!elli, fa la tua re"eren%a, "ecchio corrotto> ()l vecchio "o(sborou(h
si inchina e si ritira' Cedrete ancora 5 ma ecco, 3 !ro!rio lui che "iene''' (2ivola si presenta davanti al
sipario' il nego%iante in fiori <i"ola' ?on la bocca unta d#olio sintetico "i sa s!acciare un ca!rone !er
ron%ino' Le bugie, dicono, han le gambe corte> 2sser"ate le sue> (2ivola si ritira $oppicando' 6d ora
6manuele <iri, il su!ercloKn> -u, "ieni fuori, fatti "edere> (2iri compare davanti al sipario e saluta con
la mano' Assassino fra i sommi d#ogni tem!o> uori, "ia> (2iri si ritira in collera' 6d ora la nostra
attra%ione !i: grande> 4l gangster di tutti i gangster> 4l notorio Arturo Ui> 4l castigo del cielo !er tutti i
nostri !eccati e delitti, "iolen%e, debole%%e e stu!idaggini> (Ui si presenta davanti al sipario ed esce
camminando lun(o la ribalta' Eiccardo Ter%o: a chi non "iene in mente7 Dai tem!i della Eosa Eossa e
Bianca non si sono !iti "isti cos/ grandi sanguinosi fulminei massacri' ?os/ stando le cose, inclito
!ubblico, la dire%ione si 3 !ro!osta di non badare a s!ese straordinarie !er inscenare tutto in grande stile'
;ure, &ui 3 realistica ogni cosa: &uanto "edrete stasera non 3 nuo"o, non 3 stato in"entato o escogitato
censurato e mani!olato !er "oi: lo sa, &uel che mostriamo, l#intero continente: la commedia dei gangster,
nota a tutta la gente> (,entre la musica cresce e le si unisce il suono di un mitra il buttafuori esce
rapido'
I City.
LAA6
Tem!i dannati> 1 come se ?hicago, la bra"a "ecchia ser"a, la mattina, uscita !er il latte, e !oi sco!erto
un buco nella tasca, ora cercasse i soldi nel tombino'
?AEUT$6E
<io"edi Ted 0oon in"it, me, con altri ottanta, !er lunedi, a mangiar !iccioni' Adesso se ci si andasse,
tro"eremmo solo il banditore' 2ggid/ &uesto tra!asso dal lusso alla miseria a""ien !i: in fretta del
F
tem!o che ci "uole a im!allidire' -barcano ancora flotte di "erdura dai cin&ue laghi alla citt(, ma ormai
chi lo tro"a un cliente7
BUT?$6E
-embra scesa la notte a me%%ogiorno>
0ULB6EEL
?li"e e Eobber "anno all#asta>
?LAEA
La 8rutta@4m!ort9 di Mheeler in commercio da secoli, 3 fallita' Ai garages di DicB $a"elocB si li&uida>
?AEUT$6E
6 -heet do"#37
LAA6
=on ha !i: tem!o: adesso corre di banca in banca'
?LAEA
6h7 Anche -heet7 (8ausa' -ul commercio dei ca"olfiori, insomma, 3 meglio far la croce>
BUT?$6E
Amici miei, su""ia> ?hi non 3 morto "i"e ancora>
0ULB6EEL
=on esser morti 3 "i"ere7
BUT?$6E
Cedete tro!!o nero> 4l commercio alimentare in fondo 3 sano' -on &uattro milioni che de"ono mangiare+
e, crisi o no, ser"ono ortaggi freschi, e noi li diamo'
?AEUT$6E
?ome "anno i nego%i7
0ULB6EEL
Canno male+ la gente com!ra me%%o ca"olfiore e a credito>
?LAEA
6 i ca"oli marciscono>
LAA6
?#3 un tale in anticamera che as!etta, un certo Ui''' Lo dico !erch* 3 strano'
?LAEA
N
4l gangster7
LAA6
;ro!rio' iuta la carogna e si !reci!ita a !ro!or1e affari' 4l suo aiutante, 6rnesto Eoma, !ensa di !oter
!ersuadere altri nego%i che com!rare ca"olfiori altro"e sia !oco igienico, e cosi !romette affari
raddo!!iati' 4 nego%ianti !referiscono, dice, com!rar ca"oli !iuttosto che una bara'
(risa amare
?AEUT$6E
1 una "ergogna>
0ULB6EEL
(ride di cuore ucili Thom!son, bombe a mano> =uo"i me%%i di smercio> -angue fresco, infine, nel
commercio dei ca"oli> -i dice in giro che abbiam !erso il sonno, ed ecco Arturo Ui a offrirci i suoi
ser"igi> =on c#3 altra scelta: o lui o l#6sercito della -al"e%%a: &uale %u!!a 3 meglio7
?LAEA
-econdo me, la sua sar( !i: calda'
?AEUT$6E
?acciatelo>
0ULB6EEL
0a gentilmente: &ui chiss( come finisce>
(risate

LAA6
(a Butcher 6 l#inter"ento di Dogsborough !er il !restito ci"ico7 (a(li altri Butcher ed io abbiamo
escogitato un me%%o !er sal"arci in &uesti tem!i morti e sen%a &uattrini' ?os/, in bre"e, noi ragioniamo:
la citt(, che !rende tasse da noi, !otrebbe !ur le"arci d#im!iccio con un !restito, col &uale
c#im!egneremmo ad attre%%are i moli !er !oi sbarcare la "erdura a meno' 4l "ecchio Dogsborough, cos/
influente, ce la far(' ?he dice Dogsborough7
BUT?$6E
-i 3 rifiutato di aiutarci in nulla'
LAA6
Eifiuta7 Danna%ione, 3 ca!olista nella %ona dei docBs, e non ci aiuta7
?AEUT$6E
<li finan%io da anni le ele%ioni>
O
0ULB6EEL
;erdio, gesti"a lo s!accio di -heet> ;rima di dedicarsi alla !olitica mangia"a il nostro !ane> 4ngrato>
laBe, che ti dice"o7 =on c#3 !i: !udore> 1 crisi di onest(, non di denaro> -ca!!ano bestemmiando dal
na"iglio che affonda, ed ogni amico 3 di"entato il !eggior dei nemici, ed ogni ser"o non "uol !i: fare il
ser"o, e &uesto "ecchio caffettiere, col suo sorriso !lacido, non 3 !i: che una grande, fredda schiena'
0orale, do"e sei in tem!o di crisi7
?AEUT$6E
Di Dogsborough non l#a"rei mai !ensato>
LAA6
?he scuse !orta7
BUT?$6E
?he la cosa !u%%a'
LAA6
?he c#3 che !u%%a7 Attre%%are dei moli non !u%%a affatto' -ignifica !ane e la"oro !er molti>
BUT?$6E
Lui non crede che noi li attre%%eremo'
LAA6
1 "ergognoso>
BUT?$6E
?he noi non li attre%%iamo7
LAA6
=o> ?he dubiti>
?LAEA
;rendete un altro, allora, che ci ottenga il !restito'
0ULB6EEL
6 ci sono, altri>
BUT?$6E
;er, nessuno come Dogsborough' ?redetemi, &uell#uomo "ale'
?LAEA
;er che cosa7
BUT?$6E
9
1 onesto' 6, meglio, 3 noto come onesto>
LAA6
Balle>
BUT?$6E
1 chiaro: !ensa al suo buon nome'
LAA6
?hiaro7 A noi, &uel che interessa, 3 a"ere il !restito: il suo buon nome 3 affare suo'
BUT?$6E
Da""ero7 1 affare nostro, io !enso' A"ere un !restito che non !ro"ochi inchieste, lo !u, solo un
galantuomo, un uomo a cui nessuno osi chiedere !ro"e e documenti' Dogsborough 3 &uest#uomo' A"ete
inteso7 4l "ecchio Dogsborough 3 il nostro !restito' ;erch*7 ?redono in lui' ?#3 chi non crede !i: da
!arecchio in Dio, ma crede in Dogsborough' 4l mar!ione che &uando "a dal suo a""ocato, !orta un altro
a""ocato, metterebbe in de!osito anche l#ultimo suo soldo nel grembiule di Dogsborough se lo tro"asse
abbandonato so!ra il banco dello s!accio' Ah s/, un &uintale di !robit(, &uell#uomo> 4 suoi ottanta
in"erni non han "isto debole%%e> Ce lo ri!eto: 3 un uomo che "ale oro, e s!ecie &uando si attre%%ano i
moli ma non si ha molta fretta di attre%%arli'
LAA6
Ca bene, Butcher, "ale oro' )uando a!!oggia &ualche cosa, 3 cosa fatta' 0a adesso, il nostro affare, non
lo a!!oggia>
?LAEA
=o> 8La citt( non 3 un !iatto di %u!!a>9
0ULB6EEL
8Tutti !er la citt(, &uesta !er s*>9
?AEUT$6E
Ti!o di !oco s!irito'
0ULB6EEL
=on cambia idea, come non cambia di camicia' ;er lui una citt( non 3 un luogo di !ietra e legno, do"e
"i"e gente e si a%%uffa !el fitto e le bistecche: 3 carta, che so7 3 Bibbia ''' <i(, !er me, io non l#ho mai
!otuto so!!ortare'
?LAEA
4n cuor suo non fu mai dei nostri' ?osa gli interessano ca"oli e tras!orti> ;er &uel che lo riguarda, la
"erdura della citt( !u, andare a male: un dito non lo muo"e' ;er dicianno"e anni ha !reso i nostri soldi
!er il fondo elettorale 5 o son gi( "enti7 5, ma ca"olfiori, ne ha "isti solo a ta"ola> =on ha mai messo
!iede in un garage>
1P
BUT?$6E
1 "ero'
?LAEA
6 "ada al dia"olo>
BUT?$6E
=o> Cenga da noi>
LAA6
?ome7 =on hai sentito ?larB7 -e ne frega di noi>
BUT?$6E
-/, ma lo stesso ?larB ha detto il !erch*'
?LAEA
4gnora 4ddio>
BUT?$6E
Bra"o: ha un difetto, l#ignoran%a' Dogsborough non sa come si sta nei nostri !anni' 6cco il !roblema: far
entrare Dogsborough nei nostri !anni' ?he dobbiamo fargli7 ar che ca!isca> ;erderlo 3 un !eccato'
-tate a sentire il !iano che ho !ensato>
(appare un cartello che richiama alla mente alcuni avvenimenti del recente passato.
19D9@ID' La crisi mondiale col!isce la <ermania in modo !articolarmente gra"e' Al culmine della crisi gli QunBer !russiani
cercano di ottenere dei !restiti statali, ma !er molto tem!o non "i riescono'
II Davanti alla borsa merci.
(Fla*e e &heet a colloquio
-$66T
?orsi da ;on%io a ;ilato' ;on%io era "ia, ;ilato era nel bagno' Tutti gli amici "oltano la schiena> )uando
i fratelli debbono incontrarsi "anno dal rigattiere a com!erare un !aio di scar!e "ecchie, !er timore
d#esser stoccati> 4 "ecchi soci han tanta !aura l#un dell#altro, che si ser"ono di nomi falsi !er !arlarsi in
!ubblico> La citt( intera si cuce le tasche'
LAA6
?he !ensi della mia !ro!osta7
-$66T
11
Cendere7 =on "endo' Coi "olete a"ere il !ran%o dando solo la mancia, e !oi "olete essere ringra%iati !er
la mancia> )uel che !enso di "oi''' meglio non dirlo'
LAA6
=essuno ti dar( di !i:'
-$66T
6 gli amici meno degli altri, &uesto lo so bene'
LAA6
2ggi il denaro 3 caro'
-$66T
-!ecie &uando se ne ha bisogno+ e &uando si ha bisogno nessuno lo sa meglio degli amici'
LAA6
=on !uoi tenere la tua societ('
-$66T
-ai che ho !ure una moglie: neanche &uella forse !otr, mantenere'
LAA6
-e "endi'''
-$66T
'''dura un anno di !i:' Correi sa!ere !erch* "olete le mie na"i'
LAA6
;ro!rio non !ensi che !otremmo "oler darti una mano nel trust7
-$66T
2h, guarda, guarda> Do"e a"e"o la testa7 =on !ensare che forse "ole"ate darmi aiuto e non ca"armi il
sangue>
LAA6
=on ti gio"a l#odio !er tutti, a uscir dal fosso> 6h, almeno, mio caro laBe, non gio"a neanche al fosso>
(8assano lentamente tre uomini, il (an(ster Arturo Ui, il suo luo(otenente /rnesto 0oma e una (uardia
del corpo. 'el passare Ui fissa Fla*e, come aspettando di venire interpellato, e nellallontanarsi 0oma
si (ira a (uardarlo con aria mali(na.
-$66T
?hi 37
1D
LAA6
Arturo Ui, il gangster' Dun&ue che ne diresti di "endere7
-$66T
-embra"a ansioso di !arlarti'
LAA6
(con un riso di paura -/, non ci d( re&uie' ;ro!one di smerciare i nostri ca"oli con la sua BroKning'
Ti!i come Ui ce ne sono !arecchi, al giorno d#oggi' 1 una lebbra che ha in"aso la citt( e le di"ora dita,
braccia, s!alle' =essuno sa donde "enga, ma ognuno intuisce un abisso' )uesti furti e ra!ine e ricatti ed
assassinii e 8-i sal"i chi !u,>9 e 80ani in alto>9, cauteri%%arli 3 d#uo!o, fino in fondo'
-$66T
((uardandolo penetrante 6 !resto, anche: sono contagiosi>
LAA6
?he ne diresti di "endere7
-$66T
(fa un passo indietro e lo osserva -/, c#3 somiglian%a: intendo, con costoro che san !assati adesso' =on
!erfetta, ma c#3, si a""erte !i: che non si "eda' -corgiamo s!esso, al fondo degli stagni, rami "erdi e
ingrommati: si direbbero ser!i, e in"ece san rami''' o forse no7 ?os/ 5 non te la !rendere 5 anche tu
somigli a &uesto Eoma' 2ra "i ho "isti, !rima lui, !oi te+ e mi 3 !arso come se a"essi gi( "eduto un#altra
"olta &ualche cosa di simile, e non solo in te, ma sen%a mai !oter ca!ire''' Dimmi ancora: 8?he ne diresti
di "endere79 Anche la "oce, credo ''' 2 meglio, dimmi: 8Le mani in alto>9 ;erch* &uesto intendi' (al$a
le mani 6cco, le al%o, laBe' ;rendi le na"i> Datemi in ricom!ensa un calcio o due> Due calci 3 meglio'
Datemeli subito>
LAA6
0a sei !ro!rio im!a%%ito>
-$66T
Ahim3, ne dubito>
III etrobottega del ristorante di Dogsboroug!.
("o(sborou(h e suo fi(lio risciaquano bicchieri. /ntrano Butcher e Fla*e.
D2<-B2E2U<$
Cenite inutilmente' =on attacca> ;u%%a di !esce marcio, la !ro!osta>
D2<-B2E2U<$ .r
4l babbo la res!inge'
1I
BUT?$6E
Basta, "ecchio> ?hiediamo, dici no' Bene: sia no'
D2<-B2E2U<$
;u%%a' ?onosco &uesta sorta di o!ere sui moli' =o, non "oglio farlo'
D2<-B2E2U<$ .r
4l babbo non "uo4 farlo'
BUT?$6E
Dimenticalo' ;ace'
D2<-B2E2U<$
Ceder"i mi 3 sgradito' La citt( non 3 un !iatto di %u!!a, do"e ognuno !ossa ingo%%arsi' 6 !oi, !erdio, il
"ostro commercio 3 sano>
BUT?$6E
?he ti ho detto, laBe7 Cedete tutti tro!!o nero'
D2<-B2E2U<$
6 il "ostro "eder nero, io lo chiamo tradimento' Ci state dando la %a!!a sui !iedi' ?osa "endete7
?a"olfiori' -ono come il !ane e la carne' All#uomo ser"e !ane e carne e "erdura' -en%a fa"e !er il
montone, o sen%a ci!olline !er le bistecche, !erderei i clienti> )ualcheduno ogni tanto 3 un !oco a corto
di denaro, e ci !ensa su due "olte !rima di com!erarsi un nuo"o abito' 0a non temete che a &uesta citt(,
sana come non mai, manchino i dieci soldi !er la "erdura' Animo, amici>
LAA6
Ascoltarti fa bene, Dogsborough' D( for%a !er la lotta'
BUT?$6E
1 &uasi comico tro"arti, Dogsborough, cos/ sicuro e fiducioso circa i ca"olfiori' ;erch* a!!unto noi
abbiamo un#inten%ione''' =on &uella, "ecchio: &uella 3 se!!ellita' =iente !aura' 1 &ualcosa di meglio:
cosi s!eriamo, almeno' Dogsborough, il trust ha constatato che ora, in giugno fanno "ent#anni, una
genera%ione, da &uando tu, il fidato gestore del ristorante in una nostra ditta, ci lasciasti !er dedicarti al
bene della citt(, che certo non sarebbe, sen%a di te, &uella che 3 oggigiorno, e con essa anche il trust dei
ca"olfiori' -ono felice che tu lo dichiari sano in sostan%a' <iacch* ieri abbiamo stabilito di offrirti in
&uesta fausta occasione, diciamo come segno della nostra alta stima, del legame di gratitudine che
serbiamo in cuore "erso di te, la maggioran%a delle a%ioni nell#a%ienda armatoriale di -heet, !er soli
"entimila dollari: nemmeno la met( del suo "alore> (8osa sul tavolo un pacchetto di a$ioni.
D2<-B2E2U<$
?osa "uol dire, Butcher7
14
BUT?$6E
Dogsborough, !arliamo chiaro: il trust dei ca"olfiori non conta tra i suoi membri anime candide, e!!ure
ieri, all#udirti ris!ondere alla nostra''' be#, s/, sciocca richiesta !er il !restito, in modo cos/ a!erto e
franco, sen%a reticen%e, !ro!rio l#antico Dogsborough tutto d#un !e%%o, ad alcuni di noi 5 cosa
incredibile> 5 gli occhi si inumidirono' Uno fece 5 sta# calmo, laBe, non dico chi 5: 8Da""ero siamo
arri"ati ad un bel !unto>9 6 &ui ci fu una bre"e !ausa, Dogsborough' ;oi la !ro!osta "enne naturale'
D2<-B2E2U<$
Butcher e laBe, cosa c#3 sotto7
BUT?$6E
?osa "uoi che ci sia7 1 solo una !ro!osta>
LAA6
6 fa !iacere farla' 6ccoti &ua, tu, simbolo del !robo cittadino, uomo !otente, nome !ro"erbiale, eccoti
&ui in &uesta ta"ernuccia, do"e non rigo"erni solo i tuoi bicchieri, ma le stesse nostre anime> ?on tutto
ci, non sei !iu ricco d#uno dei tuoi tanti a""entori' 1 commo"ente>
D2<-B2E2U<$
=on sa!rei cosa dir"i'
BUT?$6E
=on dir nulla' ;rendi il !acchetto> ;u, tornare comodo a un uomo onesto, no7 ;erdio, la ruota della
fortuna non !assa so"ente !er la strada !ulita, "ero7 6 &uesto tuo figliuolo: un buon nome, si dice, "ale
!iu di un buon credito alla banca' -ta# tran&uillo che lui lo a!!re%%er(' ;rendi il !acchetto> 6 &uesta
"olta, s!ero, non ci farai una la"ata di ca!o>
D2<-B2E2U<$
La com!agnia di -heet>
LAA6
Da &ui la "edi'
D2<-B2E2U<$
(alla finestra L#ho "ista !er "ent#anni'
LAA6
?i a"e"amo !ensato'
D2<-B2E2U<$
6 che fa -heet7
LAA6
-i d( al commercio della birra'
1H
BUT?$6E
D#accordo7
D2<-B2E2U<$
Be#, ca!isco &ueste "ostre !aure+ ma le na"i non si d(n "ia !er nulla'
LAA6
=on hai torto' 0a !u, darsi che i "entimila dollari ci "engan comodi, adesso che 3 fallito &uesto
!restito'
BUT?$6E
6 che al momento attuale non ci teniamo a offrire a%ioni nostre sul libero mercato'
D2<-B2E2U<$
)uesto suona gi( meglio' =on sarebbe un brutto affare' -em!re che non "i sia legata &ualche s!eciale
condi%ione'''
LAA6
=o, nessuna'
D2<-B2E2U<$
6 a"ete detto "entimila7
LAA6
1 tro!!o7
D2<-B2E2U<$
=o, no' -arebbe la stessa societ( do"e fui un modesto cantiniere' ;urch* non salti fuori &ualche
tra!!ola''' 6 rinunciate al !restito7
LAA6
Del tutto'
D2<-B2E2U<$
4o &uasi ci ri!enso' iglio mio, che fortuna !er te> <i( "i crede"o in collera: ora fate &uest#offerta> Cedi,
raga%%o: l#onest( con"iene &ualche "olta> 1 da""ero come dite: il raga%%o non ha molto di !i: da
ereditare, &uando me ne andr,, che un buon nome: ed io ho "isto tanto male commesso !er bisogno>
BUT?$6E
-e accettassi ci toglieresti un gran !eso dal cuore' ?os/ non rimarrebbero tra noi ombre di dissa!ore !er
la nostra sciocca !ro!osta> 6 in futuro !otremmo sentire i tuoi consigli sugli affari, su come su!erare il
!unto morto in maniera diritta ed onore"ole, !erch* allora sarebbero anche i tuoi affari, Dogsborough:
anche tu saresti uno di noi, dei ca"olfiori' Accetti7
1F
D2<-B2E2U<$
((li afferra la mano Butcher e laBe, accetto'
D2<-B2E2U<$ .r
4l babbo accetta'
(Appare un cartello.
;er interessare il !residente del Eeich, $indenburg, ai guai dei !ro!rietari terrieri, gli QunBer gli fanno dono di una !ro!riet('
I" #ala corse della $%%a #trada.
(Arturo Ui e il suo luo(otenente /rnesto 0oma, accompa(nati da (uardie del corpo, ascoltano alla
radio la cronaca delle corse. Accanto a 0oma, "oc*dais-.
E20A
Correi, Arturo, che ti liberassi da &uest#umore tetro e malinconico, da &uesti sogni inerti, che gi( fanno
!arlare la citt('
U4
(amaro 0a chi ne !arla7 =essuno !i: !arla di me' =on ha memoria, la citt(' La gloria dura molto !oco,
&uaggi:' Due mesi a!!ena sen%a fracassi, e "enti s!aratorie son gi( dimenticate> =elle nostre file,
!erfino>
E20A
4 raga%%i cominciano ad essere im!a%ienti, ora che i soldi si fanno scarsi' 6, &uel che 3 !eggio, l#o%io li
guasta' L#uomo che s!ara soltanto sulle carte da gioco, 3 ro"inato, 3 l#ombra di se stesso' Dalla !ena che
mi fanno, non mi "a !i: di entrare al &uartier generale, Arturo: il mio 8Domani "err( il bello9 mi rimane
in gola, &uando "edo i loro sguardi' 4l !iano che tu a"e"i !er l#affare della "erdura era da""ero tanto
!romettente: !erch* non cominciamo7
U4
=on ora' =on dal basso' 1 tro!!o !resto'
E20A
81 tro!!o !resto9> )uesta 3 buona> -ono gi( &uattro mesi da che il trust res!inse i tuoi ser"igi, e tu non
fai nient#altro che stare li a ruminare' ;iani> ;iani> -on tentati"i sen%a "oglia' )uella "isita al trust t#ha
rotto l#osso della schiena' 6d il !iccolo incidente coi !oli%iotti, alla banca di $ar!er, ti 3 rimasto &ui in
gola>
U4
0a s!ara"ano>
1N
E20A
-oltanto in aria> 6ra illegale'
U4
A!!ena due testimoni in meno, e ora starei sotto chia"e' 6 &uel giudice> =emmeno &uattro soldi di
sim!atia'
E20A
=on s!arano, i !oli%iotti, !er i frutti"endoli+ ma !er le banche s/' Da# retta, Arturo, si incomincia
all#undicesima -trada: si sfonda la "etrina, !oi si s!arge !etrolio so!ra la "erdura+ i mobili si sfasciano, e
cos/ scendiamo fino alla settima -trada' Due o tre giorni a!!resso, col garofano all#occhiello, entra in
nego%io 6manuele <iri ed offre !rote%ione' 4n cambio, il dieci !er cento sugli incassi'
U4
=o' $o bisogno di !rote%ione io stesso' Debbo !rima esser sicuro dalla !oli%ia e dal giudice, e !oi
!rotegger gli altri' -i !rocede solamente dall#alto' (+upo -e non ho in tasca il giudice, mettendogli
&ualcosa nella sua, non ho diritti' )ualun&ue guardia !u, s!ararmi a "ista e freddarmi, se irrom!o in una
banca'
E20A
Eesta il !iano di <i"ola' $a buon fiuto !er la cacca, e se dice che il trust della "erdura 8!u%%a ben di
marcio9 &ualcosa ci de"#essere' $an girato certe chiacchiere, &uando il munici!io, con l#a!!oggio 5 si
dice 5 di Dogsborough, concesse il !restito+ !oi si mormor, di costru%ioni !rogettate, che !er, non si
do"e"an costruire' 0a d#altra !arte Dogsborough a!!oggia"a l#affare, e !erch* il "ecchio bigottone
a!!oggerebbe &ualcosa che non "a7 0a ecco &ui Eagg, dello 8-tar9' =essuno su &uesti fatti 3 !iti
informato di lui' 6hi> $allo, Ted'
EA<<
(un po brillo $allo, "oi> $allo, Eoma> $allo, Ui> A ?a!ua che si fa7
U4
?he intende7
D4 EA<<
2h, niente, Ui' 6ra solo un !osto do"e un tem!o un grande esercito !eri !er l#o%io ed i !iaceri e la
mancan%a di eserci%io'
U4
0a "attene in malora>

E20A
(a 0a(( =on litigate> Dicci &ualche cosa su &uesto !restito in fa"ore del trust della "erdura, Ted>
EA<<
1O
0a a "oi che im!orta7 2ra "endete ca"oli7 @ Ah, ci sono> Colete un !restito ci"ico anche "oi' ?hiedete a
Dogsborough> Ce lo otterr( detto fatto> (imita il vecchio 8Un#a%ienda commerciale sana in sostan%a,
anche se minacciata da crisi tem!oranea, do"rebbe !erire79 =el consiglio comunale non resta un occhio
asciutto+ in &uel momento i ca"olfiori !er ciascuno sono carne della sua carne+ mentre, ahim3, nessuno,
Arturo, !iange !er la BroKning>
((li altri presenti ridono
E20A
=on stu%%icarlo, Ted' L#umore 3 !essimo'
EA<<
Lo immagino' -i dice gi( che <i"ola sia andato da ?a!one !er la"oro'
D2?ADA4-L
(ubriaca 1 una bugia> <iuse!!e non lo tocchi>
EA<<
DocBdaisR> -em!re "ices!osa dello sciancato <i"ola7 (7a tira in me$$o )uarta "ices!osa del ter%o
"iceaiuto di una stella (indica Ui di seconda grande%%a gi( al tramonto> 2h, sorte ria>
D2?ADA4-L
Ta!!ategli la bocca>
EA<<
Ai gangster non intrecciano corone i !osteri> -i "olge a nuo"i eroi il !o!olo "olubile' 6 l#eroe di ieri
cade nell#oblio' 4l mandato del suo arresto ingiallisce negli archi"i !ol"erosi' 80a non "i ho fatto, gente,
delle ferite79 8)uando79 8Un tem!o9' 8Ah, son gi( cicatrici>9 86 le meglio cicatrici "an !erdute con
&uelli che le !ortano>9 8?os/, in un mondo in cui le buone a%ioni !assano inosser"ate, non rimane
ne!!ur delle catti"e una memoria anche modesta79 8=o>9 82 tristo mondo>9
U4
(urla ?hiudetegli la bocca>
EA<<
(pallido Ui, non al%are la "oce con la stam!a>
(i presenti si al$ano allarmati
E20A
(spin(e via 0a(( Ted, "a# a casa, gliene hai dette abbastan%a' ;resto'
EA<<
(esce allindietro pieno di paura A do!o>
19
(il locale si svuota rapidamente
E20A
(a Ui Tu sei ner"oso, Arturo'
U4
)uesta gente mi tratta come merda'
E20A
6d il moti"o 3 solamente il tuo lungo silen%io'
U4
(cupo Do"#3 <iri con &uel !rocuratore del trust ca"oli7
E20A
Cengono alle tre'
U4
6 la storia di <i"ola e ?a!one7
E20A
=iente' ?a!one 3 entrato nel nego%io di <i"ola !er com!erare corone'
U4
;er chi7
E20A
=on so' =on !er noi'
U4
Correi esserne !i: sicuro'
E20A
Cedi tro!!o nero &uest#oggi> A noi nessuno !ensa'
U4
4nfatti> ossimo merda, si com!orterebbero con !i: ris!etto' 6d al !rimo insuccesso <i"ola sca!!a> 0a
ti giuro: al !rimo successo, faccio i conti con costui'
E20A
<iri>
(entra /manuele 2iri con un individuo malridotto, Bo3l
DP
<4E4
6cco l#uomo, ca!o>
E20A
(a Bo3l -ei l#agente di -heet nel trust dei ca"oli7
B2ML
Lo ero' 6ro l#agente, ca!o, fino all#altra settimana' inch* &uella carogna'''
<4E4
Lui odia tutto ci, che sa di ca"oli>
B2ML
Di Dogsborough'''

U4
(subito ?he cosa c#entra Dogsborough7
E20A
?os#hai a"uto a che fare tu con Dogsborough7
<4E4
;ro!rio !er &uesto l#ho !ortato>
B2ML
Dogsborough m#ha licen%iato'
E20A
Dalla societ( di -heet7
B2ML
=o, dalla sua: adesso 3 sua, dai !rimi di settembre'
E20A
?he7
<4E4
Le na"i di -heet, ormai "ogliono dire Dogsborough' 6ra !resente BoKl &uando lo stesso Butcher, del
trust della "erdura, offr/ la maggioran%a delle a%ioni al "ecchio'
U4
6 allora7
D1
B2ML
Allora 3 una "ergogna'''
<4E4
?a!o, non ca!isci7
B2ML
'''?he Dogsborough ha !ro!osto il grosso !restito ci"ico al trust'''
<4E4
6d in segreto era nel trust lui stesso>
U4
(che comincia a capire 0a 3 corru%ione> Dogsborough, !erdio, l#ha fatta !ro!rio s!orca'
B2ML
)uesto !restito ser"ir( !er il trust, ma l#hanno fatto !er me%%o della ditta armatoriale' Tramite me' 6d io
sottoscri"e"o !er Dogsborough, e non, come a!!ari"a, !er -heet'
<4E4
-e &uesta non 3 grossa> Dogsborough> L#antico baluardo, insegna, esem!io d#gni "irtu> 4l !robo,
l#integerrimo e coscien%ioso amico della gente> 4l "ecchio incorruttibile e tetragono>
B2ML
<liela far, !agare: licen%iarmi !er frode, mentre lui ''' ?ane>
E20A
-ta# calmo> Anche ad altre !ersone bolle il sangue &uando debbono udire certe cose' ?osa ne !ensi, Ui7

U4
(indica Bo3l Lo giura7
<4E4
?erto'
U4
(esplodendo =on !erdetelo d#occhio> Cieni, Eoma> -ento odore di affari>
(esce in fretta, se(uito da 0oma e dalle (uardie del corpo'
<4E4
(batte una mano sulla spalla di Bo3l orse, hai dato il giro ad una ruota'''
B2ML
DD
6 i soldi, dico'''7
<4E4
?onosco il ca!o> -ta# tran&uillo, amico'
(Appare un cartello.
=ell#autunno del 19ID il !artito e l#esercito !ri"ato di Adolf $itler sono sull#orlo della bancarotta finan%iaria e rischiano una
ra!ida dissolu%ione' $itler si sfor%a dis!eratamente di arri"are al !otere' 0a !er molto tem!o non riesce a !arlare a
$indenburg'
" "illa di Dogsboroug!.
("o(sborou(h e suo fi(lio.
D2<-B2E2U<$
)uesta "illa, non a"rei mai do"uto com!erarla' =essuno !u, fiatare sul fatto che ho accettato &uelle
a%ioni &uasi in regalo'
D2<-B2E2U<$ .r
=o, assolutamente'
D2<-B2E2U<$
L#a"er sollecitato &uesto !restito !erch* a"e"o accertato coi miei occhi che un commercio fiorente era in
strette%%e e mori"a, non 3 illegale' 4n"ece fu un errore l#ac&uistare &uesta "illa, contando sui !ro"enti
armatoriali, &uando !ro!osi il !restito: !u, dirsi che ho trattato in segreto a mio "antaggio'
D2<-B2E2U<$ .r
-/, babbo'
D2<-B2E2U<$
u un errore, o almeno !u, ritenersi un errore' iglio mio, non a"rei mai do"uto com!erarla'
D2<-B2E2U<$ .r
=o'
D2<-B2E2U<$
iglio, siam caduti in una tra!!ola'
D2<-B2E2U<$ Qr
-/, babbo'
D2<-B2E2U<$
DI
)uelle a%ioni sono state come il sacchetto di salati, es!osto dal barista gratuitamente, in modo che il
cliente, sa%iando la sua fame a buon mercato, stimoli la sete' (8ausa' =on mi !iace l#inchiesta al
munici!io circa le attre%%ature' 4l nostro !restito 3 gi( s!recato: ?larB ha !reso, Butcher e ?aruther e
laBe, tutti hanno !reso: !urtr!!!o ho !reso anch#io, e non s#3 ancora ac&uistata una libbra di cemento>
?#3 un unico "antaggio: !er "olere di -heet, al nostro affare non ho dato !ubblicit(, e cos/ non sa
nessuno che ho a che fare con &uesta societ('
U= ?A06E46E6
(entra 4l signor Butcher, del trust, al telefono'
D2<-B2E2U<$
iglio, "a# tu> ("o(sborou(h .unior esce col cameriere. &uono di campane lontane ?he !u, "olere
Butcher7 (2uardando dalla finestra 4n &uesta "illa sono stati i !io!!i ad attirarmi' 6 la "ista sul mare:
come l#argento, !rima di coniarlo in talleri' 6 non c#3 do"un&ue tanfo as!ro di birra "ecchia' Anche gli
abeti sono belli a "edersi, s!ecialmente le cime' 1 un "erde@grigio, !ol"eroso' 4 tronchi hanno il colore
della !elle di "itello che s#im!iega"a un tem!o come %i!olo !er s!illar le botti' 0a se ho deciso, 3 stato
!er i !io!!i' -/, i !io!!i' 2ggi 3 domenica' $mm' -arebbe cos/ !ieno di !ace il suono delle cam!ane, se
nel mondo non ci fosse tanta !erfidia' ?osa "orr( Butcher, oggi, domenica7 =on a"rei do"uto mai
com!erarla'''
D2<-B2E2U<$ .r
(di ritorno Babbo, Butcher dice che al munici!io stasera han !ro!osto di condurre un#inchiesta sullo
stato dei la"ori !ortuali del consor%io dei ca"olfiori' ?he ti senti, babbo7
D2<-B2E2U<$
La canfora>
D2<-B2E2U<$ .r
6cco &ua'
D2<-B2E2U<$
?osa "uol fare Butcher7
D2<-B2E2U<$ .r
Cenire &ui'
D2<-B2E2U<$
Cenire &ui7 =on lo rice"o' =on sto bene' 4l cuore' (&i al$a, con solennit# =on ho nulla a che fare con
codesta faccenda' $o camminato sessant#anni sulla "ia dritta, e la citt( lo sa' =ei loro intrighi io non
c#entro !er nulla'
D2<-B2E2U<$ .r
-/, babbo' 2ra stai meglio7
D4
?A06E46E6
(entra =ella hall c#3 un certo signor Ui'
D2<-B2E2U<$
4l gangster>
?A06E46E6
-/' ?#era la foto sui giornali' Dice che l#ha mandato il signor ?larB, del trust'
D2<-B2E2U<$
?accialo "ia> ?hi lo ha mandato7 ?larB7 Al dia"olo> 0i a!!io!!a i gangster, ora7 4o "oglio'''
(entrano Arturo Ui ed /rnesto 0oma
U4
-ignor Dogsborough'
D2<-B2E2U<$
Cia> uori>
E20A
-u, su, con calma' =on !reci!itiamo> 2ggi 3 domenica, no7
D2<-B2E2U<$
$o detto: fuori>
D2<-B2E2U<$ .r
0io !adre ha detto: fuori>
E20A
6 se lo dice un#altra "olta, non 3 ancora niente di nuo"o'
U4
(impassibile -ignor Dogsborough'
D2<-B2E2U<$
Do"#3 la ser"it:7 ?hiama la !oli%ia>
E20A
ermo, figliolo, 3 meglio> Da# un#occhiata in corridoio, ci son forse tre o &uattro raga%%i che !otrebbero
sbagliarsi'''
D2<-B2E2U<$
Ciolen%a, dun&ue>
DH
E20A
2h, non "iolen%a, amico, solo un !o# d#energia'
(silen$io
U4
-ignor Dogsborough' -o che non mi conosce, o solo !er sentito dire, e &uesto 3 !eggio' Lei &ui "ede,
signor Dogsborough, un uomo misconosciuto, una figura resa fosca dagli in"idiosi, un buon "olere
s"isato dai maligni' )uando, in &uesta citt(, sono ormai &uattordici anni, incominciai, figlio di BronG e
sem!lice disoccu!ato, un cammino non !ri"o 5 !osso ben dirlo 5 di successi, a"e"o intorno a me
soltanto sette bra"i raga%%i s&uattrinati, ma decisi come me, a tagliarsi una bistecca da ogni "acca creata
dal -ignore' Adesso sono trenta, e aumenteranno' Lei chieder(: che "uole Ui da me7 =on "oglio molto:
soltanto non essere misconosciuto> =on "enir trattato da a""enturiero a caccia di fortuna, o che so io'
(tossisce Almeno, non da una !oli%ia che ho stimato sem!re' ;erci, son &ui da lei, a !regarla 5 ed io
non !rego "olentieri 5 di inter!orre !resso la !oli%ia una !arolina !er me, &uando bisogna'
D2<-B2E2U<$
(incredulo 4ntende dire, garantire !er lei7
U4
-e necessario' Di!ende se riusciamo ad accordarci coi nego%ianti di "erdura'
D2<-B2E2U<$
?osa ha a che s!artire lei con il commercio della "erdura7
U4
Cengo al !unto' -ono risoluto a !roteggerlo' Da tutti i so!rusi' -e occorre, con la for%a'
D2<-B2E2U<$
;er &uanto so, nessuno fino ad ora lo ha minacciato'
U4
ino ad ora' orse' 0a io "edo !i: in l(, e chiedo: fin &uando7 ino a &uando, in una simile citt(, con
una !oli%ia corrotta e inerte, il nego%iante !otr( continuare a "endere i suoi ortaggi in !ace7 orse gi(
domattina la sua botteguccia non sar( de"astata da una mano criminale, e la cassa derubata7 2 non "orr(
!iuttosto fin da oggi, contro un !iccolo esborso, assicurarsi una !otente !rote%ione7
D2<-B2E2U<$
4o credo di no'
U4
Correbbe dire non sa!ere do"e sta il !ro!rio utile' 6 !u, darsi> 4l "erduraio modesto e industrioso ma
limitato, s!esso onesto, ma di "ista corta, ha d#uo!o di una guida forte' ;urtro!!o a lui manca ogni senso
DF
di res!onsabilit( "erso il trust, bench* gli debba tutto' 6d anche &uesto, signor Dogsborough, 3 mio
com!ito' 2ggi anche il trust ha da essere !rotetto' Basta con chi non !aga> ;aga, o chiudi il nego%io>
orse alcuni, s/, i !i: deboli, saranno ro"inati' 0a 3 una legge di natura> -/, il trust dei ca"olfiori ha
bisogno di me'
D2<-B2E2U<$
6 a me che im!orta del trust dei ca"olfiori7 lo credo, amico, che lei, con &uesto suo stu!endo !iano, stia
sbagliando indiri%%o'
U4
Lo "edremo in seguito' -a lei &uel che le ser"e7 Le ser"on !ugni al trust dei ca"olfiori> Trenta raga%%i
risoluti, sotto la mia guida>
D2<-B2E2U<$
=on so se il trust, in luogo di macchine da scri"ere, desideri mitragliatrici Thom!son+ io, comun&ue, col
trust, non c#entro'
U4
=e ri!arleremo' Lei dir(: 8Trenta uomini che "anno e "engono nel trust, armati: chi garantisce che non
ca!iti &ualche guaio a noi stessi79 La ris!osta 3 sem!lice' 4l !otere ce l#ha sem!re chi !aga' 6d 3 lei che
distribuir( le buste' ?ome !otrei io, dun&ue, o!!ormi a lei7 -e anche "olessi, se anche non a"essi tanta
stima !er lei &uanta ne ho, c#3 comun&ue la mia !arola> 6 !oi, io cosa sono7 6 il mio seguito, &uanti
uomini conta7 Lo sa che non !ochi gi( se ne "anno7 2ggi saranno in "enti, se sono "enti> -e lei non mi
sal"a, sono finito' 1 suo do"ere d#uomo !roteggermi dai miei nemici, ed anche dai miei amici''' io dico
!ane al !ane> )uattordici anni di la"oro in gioco> La !rego come uomo>
D2<-B2E2U<$
Allora senta &uello che faccio, come uomo: chiamo la !oli%ia'
U4
La !oli%ia7
D2<-B2E2U<$
-icuro, la !oli%ia'
U4
Cuol dire che rifiuta di aiutarmi, da uomo7 (urla 6sigo allora che lei mi aiuti come malfattore> 6 lei lo
3> La smaschero> $o le !ro"e> ;ro"e che lei 3 com!romesso nello scandalo delle attre%%ature, che sta
!er sco!!iare> L#a%ienda di -heet 3 lei> L#a""erto> =on mi s!inga fino agli estremi> L#inchiesta 3 gi(
decisa>
D2<-B2E2U<$
(pallidissimo =on a"r( luogo> 4 miei amici'''
DN
U4
Amici7 Lei non ne ha !i:: li a"e"a ieri' 2ggi non ha !i: amici+ e domani a"r( solo nemici' -e &ualcuno
!u, sal"arla &uello sono io> Arturo Ui> 4o> 4o>
D2<-B2E2U<$
L#inchiesta non a"r( luogo' =essuno !otr( osar tanto' 4 miei ca!elli sono bianchi'''
U4
6 di bianco, oltre ai ca!elli, lei non ha nient#altro' Amico> Dogsborough> (cerca di afferrar(li una
mano <iudi%io> Basta a"er giudi%io> Lasci che io la sal"i+ ad una sua !arola abbatter, chiun&ue "oglia
torcerle anche un solo ca!ello> Dogsborough, mi aiuti adesso, la scongiuro, solo !er &uesta "olta> =on
!otr, !i: andare da"anti ai miei raga%i, se non "engo ad un accordo con lei> (pian(e
D2<-B2E2U<$
=o, mai> ;iuttosto che accordarmi con lei, !referisco la ro"ina>
U4
Lo so: !er me 3 finita' $o &uarant#anni, e non sono nessuno> Lei mi de"e aiutare>
D2<-B2E2U<$
0ai>
U4
-tia attento> La schiaccer,>
D2<-B2E2U<$
0a finch* sono in "ita mai e !oi mai le riuscir( il suo losco traffico con la "erdura>
U4
(con di(nit# -ignor Dogsborough, ho a!!ena &uarant#anni: lei ne ha ottanta' Le so!ra""i"er,, dun&ue,
se Dio mi aiuta' 6 so che arri"er, ad entrare nel commercio della "erdura>
D2<-B2E2U<$
0ai>
U4
Andiamo, Eoma' (&i inchina cerimoniosamente e lascia la stan$a con /rnesto 0oma'
D2<-B2E2U<$
2h, che im!uden%a> =o, era !ro!rio meglio non com!rar &uesta "illa> )ui !er, non oseranno fare
inchieste' -arebbe tutto !erduto> =o, non oseranno'
?A06E46E6
(entra <oodKill e <affles, del ?onsiglio ci"ico'
DO
(entrano 2ood3ill e 2affles
<22DM4LL
$allo, Dogsborough>
D2<-B2E2U<$
$allo, <oodKill e <affles> ?#3 &ualche no"it(7
<22DM4LL
=iente di buono, ho !aura' 0a dimmi: era Arturo Ui &uello che ha attra"ersato ora il "estibolo7
D2<-B2E2U<$
(ride a fatica -/, lui in !ersona' =on 3 un ornamento !er la mia "illa>
<22DM4LL
<i(, d#accordo' Be#: non 3 un buon "ento &uello che ci !orta' 1 il !restito del trust dei ca"olfiori'
D2<-B2E2U<$
(ri(ido 6bbene, il !restito7
<AL6-
4eri al munici!io alcuni lo hanno definito 5 adesso non arrabbiarti 5 un !oco ambiguo'
D2<-B2E2U<$
Ambiguo'
<22DM4LL
-ta# tran&uillo> La maggioran%a ha !reso il termine in catti"a !arte' Un caso che non ne sia nata una
%uffa>
<AL6-
8Ambigui i contratti di Dogsborough>9 grida"ano' 86 la Bibbia7 Di"enta ambigua, adesso, anche la
Bibbia79 4l tutto si 3 risolto, Dogsborough, &uasi in una mo%ione in tuo onore> )uando i tuoi amici
hanno !reteso un#inchiesta immediata, da"anti alla fiducia nostra molti han cambiato o!inione, e gi(
dice"ano di non "olerne !iu sa!ere+ ma la maggioran%a, che non !u, ammettere sul tuo nome ne!!ur
un#ombra, un soffio di sos!etto, grid, com!atta: 8Dogsborough non 3 sem!licemente un nome, un
uomo: si tratta di un#istitu%ione>9 6 fece a!!ro"are l#inchiesta tra i tumulti'
D2<-B2E2U<$
L#inchiesta'''
<22DM4LL
D9
La conduce 2#?aseR a nome della citt(' )uelli del trust affermano solo &uesto: che il !restito fu dato
direttamente alla ditta di -heet, e che i contratti con le societ( costruttrici do"e"a farli la ditta di -heet'
D2<-B2E2U<$
<i(' La ditta di -heet'
<22DM4LL
La miglior cosa 3 che tu mandi un uomo di buon nome, che sia di tua fiducia e fuori dai !artiti, a
sgro"igliare l#intricata matassa'
D2<-B2E2U<$
?erto' ?erto'
<AL6-
D#accordo, dun&ue' 2ra, Dogsborough, mostraci la tua famosa "illa nuo"a, in modo che noi si !ossa
raccontar &ualcosa>
D2<-B2E2U<$
-/'
<22DM4LL
?he cos#altro !uoi "olere> ;ace e scam!anio>
<AL6-
(ridendo 6 so!rattutto niente moli>
D2<-B2E2U<$
$o ca!ito, cara la mia gente>
(/scono lentamente. Appare uncartello.
=el gennaio del 19II il !residente $indenburg rifiuta ri!etutamente a $itler il !osto di cancelliere del Eeich' Tutta"ia egli
do"e"a temere le indagini sullo scandalo dell#8aiuto alle regioni orientali9 S2sthilfe: cos/ si chiama"ano i !restiti del 19DN@DO
con cui erano state tenute in "ita le grandi !ro!riet( terriere della <ermania orientale (=' d' T')T' 4noltre egli a"e"a rice"uto
delle so""en%ioni statali !er la !ro!riet( di =eudecB, che gli era stata regalata, sen%a im!iegarle !er il fine addotto'
"I &unicipio.
(Butcher, Fla*e, +lar*, ,ulberr-, +aruther. "i fronte, accanto a "o(sborou(h, che pallidissimo,
5+ase-, 2affles e 2ood3ill. 2iornalisti.
BUT?$6E
(piano Eitarda'
IP
0ULB6EEL Ciene insieme a -heet' ;u, darsi che non siano d#accordo' ?redo che abbiano discusso !er
l#intera notte' -heet de"e dire che 3 ancora !ro!rietario della sua societ('
?AEUT$6E
=on 3 un boccone molto dolce !er -heet, "enire &ui e dichiararsi il solo mascal%one'
LAA6
=on lo far( mai'
?LAEA
De"e'
LAA6
;erch* si buscherebbe cin&ue annetti in gabbia7
?LAEA
1 un bel mucchio di soldi, e 0abel -heet ha bisogno di lusso' 1 ancora !a%%o di lei' 6 lo far(' )uanto ad
andare in gabbia, non ci andr(: !ro""ede Dogsborough'
(si sentono (rida di strilloni, e un reporter entra con un (iornale
<AL6-
$anno tro"ato -heet morto' All#albergo' Un biglietto !er risco in tasca del gil3'
BUT?$6E
-heet morto7
2#?A-6L
(le((e Ucciso'
0ULB6EEL
2h>
LAA6
(piano Dun&ue non l#ha fatto'
<AL6-
Ti senti male, Dogsborough7
D2<-B2E2U<$
(a fatica =o' ;assa'
2#?A-6L
)uesta morte di -heet'''
I1
?LAEA
L#inas!ettata morte di -heet 3 come un col!o inferto all#inchiesta'''
2#?A-6L
-icuro' L#inatteso giunge so"ente atteso, ed as!ettiamo l#inas!ettato' ?asi "a la "ita' 2ra sto &ui, da"anti
a "oi, con animo deluso, e s!ero che non mi rin"ierete !er ogni mia domanda a -heet, !erch* -heet da
stanotte, come a!!are chiaro da &uesto foglio, 3 molto taciturno'
0ULB6EEL
?he significa7 4n fin dei conti il !restito l#a"ete dato alla sua societ( armatoriale, o no7
2#?A-6L
?erto, ma dietro la societ(, chi c#37
LAA6
(piano Buffa domanda> $a ancora &ualche carta nella manica>
?LAEA
(piano ?osa sar(7
2#?A-6L
Ti senti bene, Dogsborough7 Ti manca l#aria7 (a(li altri 4ntendo: si !otrebbe dire che -heet, oltre a due
o tre !a4ate di terra, &ui, farebbe bene a !rendersi anche tutto il restante sudiciume' 4o !re"edo'''
?LAEA
-arebbe forse meglio che lei non !re"edesse tro!!o, 2#?aseR' =ella nostra citt( ci sono leggi contro la
maldicen%a'
0ULB6EEL
A cosa mira &uesto discorso oscuro7 0i risulta che Dogsborough ha designato un uomo !er far luce su
tutto ci,' As!ettatelo>
2#?A-6L
1 assai in ritardo' 6 &uando arri"a, s!ero che non ci !arli soltanto di -heet'
LAA6
=oi s!eriamo che dica come stanno le cose, e niente !i:'
2#?A-6L
-i tratta allora di un uomo onesto7 =on sarebbe male' -heet 3 morto soltanto &uesta notte, tutto !otrebbe
ancora esser chiarito' (A "o(sborou(h -!ero che tu abbia scelto un uomo onesto'
?LAEA
ID
(ta(liente 1 &uel che 3, d#accordo7 6cco che "iene'
(/ntrano Arturo Ui ed /rnesto 0oma, accompa(nati da (uardie del corpo.
U4
$allo, ?larB, $allo, Dogsborough> $allo'
?LAEA
$allo, Ui>
U4
Bene, che si "uol sa!ere da me7
2#?A-6L
(a "o(sborou(h )uesto 3 il tuo uomo7
?LAEA
-/' =on fa al caso nostro7
<22DM4LL
?he "uol dire, Dogsborough7

2# ?A-6L
(ai (iornalisti che fanno rumore -ilen%io in sala>
U= E6;2ET6E
1 Ui>
2#?A-6L
-i !u, sa!ere chi 3 &uesta gente7
U4
-ono amici'
2#?A-6L
(a 0oma 6 lei7
U4
6rnesto Eoma, il mio agente'
<AL6-
Un momento' Dogsborough, fai sul serio7
2#?A-6L
II
-ignor Ui, il signor Dogsborough, col suo elo&uente silen%io, ci fa intendere che lei gode la sua fiducia,
e "uol la nostra' Bene' Do"e si tro"ano i contratti7
U4
?he contratti7
?LAEA
((iacch; 5+ase- (uarda 2ood3ill )uelli che -heet do"e"a sti!ulare con le im!rese edili !er costruire
gli im!ianti sui moli'
U4
4o non so di contratti'
2#?A-6L
=o7
?LAEA
Cuol dire che non ne esistono7
2#?A-6L
(subito $a !arlato con -heet7
U4
(scuote la testa =o'
?LAEA Ah, con -heet non ha !arlato7
U4
(con calore ?hi afferma che ho !arlato con -heet, mente'
2#?A-6L
?rede"o che lei a"esse esaminato la cosa, Ui, su incarico di Dogsborough'
U4
4nfatti'
2#?A-6L
6 &uesto esame ha dato frutti7
U4
?erto' La "erit( 3 stata difficile da a!!urare' 6 non 3 molto !iace"ole' )uando il signor Dogsborough mi
ha in"itato nell#interesse di &uesta citt(, ad accertare do"e sia finito il ci"ico denaro, insomma i soldi
ris!armiati da noi contribuenti e affidati a una certa com!agnia, ho do"uto, sgomento, constatare che 3
I4
stato mal"ersato' ;unto !rimo' ;unto secondo: chi lo ha mal"ersato7 Anche &uesto ho sco!erto, ed il
col!e"ole 3 !urtro!!o'''
2#?A-6L
?hi dun&ue7

U4
-heet'
2#?A-6L
2h, -heet> 4l taciturno -heet, -heet con cui lei non ha !arlato7
U4
?osa a"ete adesso da guardarmi cos/7 -heet 3 il col!e"ole'
?LAEA
0a -heet 3 morto> =on hai udito7
U4
Ah, 3 morto7 )uesta notte ero a ?icero: !er ci, non ne sa!e"o nulla' ?#era anche Eoma'
E20A
1 ridicolo' ?redete che sia un caso, che !ro!rio ora'''7
U4
-ignori, non 3 un caso' 4l suicidio di -heet 3 conseguen%a dei suoi delitti' ?osa atroce>
2#?A-6L
-olo non 3 un suicidio'
U4
6 che cos#altro7 ?erto, la notte scorsa io e Eoma era"amo a ?icero, e non sa!!iamo nulla' 0a &uel che
so, e ormai 3 chiaro, 3 &uesto: onesto commerciante in a!!aren%a, -heet era un gangster>
2#?A-6L
?a!isco' =on tro"a termini duri abbastan%a !er -heet, !er il &uale stanotte &ualcos#altro 3 stato tro!!o
duro, Ui' 0a adesso a te, Dogsborough'
D2<-B2E2U<$
A me7
BUT?$6E
(aspro ?he c#entra Dogsborough7
IH
2#?A-6L
6cco: se ho bene inteso il signor Ui (credo di s/), il denaro 3 stato !reso e mal"ersato da una com!agnia
armatoriale' Eesta una &uestione: chi ra!!resenta &uesta com!agnia7 -ento che il nome 3 -heet' 0a
cosa sono i nomi7 A noi 3 il !adrone che interessa, non solo il nome della com!agnia> A!!artene"a !ure
a -heet> Lui certo !otrebbe dircelo, ma -heet ha smesso di !arlare di ci, che gli a!!artiene da &uando il
signor Ui 3 stato a ?icero' =on !u, darsi che fosse &ualcun altro il !adrone al momento della frode di
cui si tratta7 ?he ne !ensi, Dogsborough7
D2<-B2E2U<$
4o7
2#?A-6L
-/' =on 3 !ossibile che fossi tu che sede"i al ta"olo di -heet !ro!rio &uando un contratto''' be#, diciamo
non era sti!ulato7
<22DM4LL
2#?aseR>
<AL6-
(a 5+ase- Dogsborough7> ?osa ti salta7
D2<-B2E2U<$
4o'''
2#?A-6L
6 !rima ancora, &uando ci racconta"i al munici!io che il trust dei ca"olfiori era in strette%%e, e che
a"remmo do"uto dare un !restito, !arla"i !er diretta cogni%ione7
BUT?$6E
Andiamo "ia> -ta male, non "edete7
?AEUT$6E
Un "ecchio>
LAA6
)uella cani%ie do"rebbe !ersuader"i che in lui non c#3 del male'
E20A
Dico: fuori le !ro"e>
2#?A-6L
)uanto a !ro"e'''
U4
IF
-ilen%io, !rego> Un !o# d#ordine, amici>
<AL6-
((rida Dogsborough, !arla, !er amor del cielo>
U= <A=<-T6E
(urla dun tratto -ilen%io, ha detto il ca!o> -tate %itti>
(silen$io improvviso
U4
-e !osso dire &uel che sento in &uesto momento, a &uesta "ista "ergognosa 5 un "egliardo oltraggiato ed
i suoi amici, intorno, muti 5 3 &uesto: signor Dogsborough, io le credo' La col!a, io "i domando, ha
&uest#as!etto7 $a &uesto "olto
un uomo che ha lasciato la retta strada7 4l bianco non 3 !iu bianco7 4l nero non 3 nero7 -iamo a un bel
!unto, se siam giunti a &uesto>
?LAEA
)ui si accusa di corru%ione un uomo intemerato>
2#?A-6L
2h, ben !eggio: di frode> ;erch* io affermo che codesta e&ui"oca societ( armatoriale, di cui tanto male
s#3 detto, &uando ancora era attribuita a -heet, gi( a!!artene"a a Dogsborough all#e!oca del !restito>
0ULB6EEL
1 falso>
<AL6-
0etto la mia testa in !egno !er Dogsborough> 2h, chiama &ui l#intera citt(> Tro"a &ualcuno che lo dica
disonesto>
;E402 E6;2ET6E
(a un altro che entra Adesso hanno accusato Dogsborough>
-6?2=D2 E6;2ET6E
Dogsborough7 ;erch* non Lincoln7
0ULB6EEL e LAA6
4 testimoni> uori i testimoni>
2#?A-6L
Ah, i testimoni7 Li "olete7 -mith, come "a il nostro teste7 1 &ui7 $o "isto che 3 "enuto'
IN
(Uno dei suoi va alla porta e fa un se(nale. 1utti fissano la porta. Breve pausa. 8oi si sente una serie di
spari e fracasso. 2rande tumulto. ) reporter si precipitano fuori.
4 E6;2ET6E
Da"anti al munici!io' 0itragliatori' )uesto testimone come si chiama, 2#?aseR7 ?#3 aria brutta' $allo,
Ui>
2#?A-6L
(avviandosi alla porta BoKl' (2rida verso l esterno 6ntri &ui, !resto>
)U6LL4 D6L TEU-T
?osa succede7 $anno ucciso &ualcuno sulla scala' 0aledi%ione>
BUT?$6E
(a Ui Altri disordini7 Ui, tra noi 3 finita se 3 successo &ualcosa'''
U4
-/7
2#?A-6L
;ortatelo &ua dentro>
(alcuni poli$iotti portano dentro un cadavere
U4
1 BoKl' -ignori, il testimone non !u, "enir sentito, temo' (esce in fretta'
(i poli$iotti mettono il corpo di Bo3l in un an(olo
D2<-B2E2U<$
<affles> !ortami "ia'
(2affles (li passa davanti per uscire, sen$a rispondere
U4
(tendendo la mano a "o(sborou(h Dogsborough mio caro> ?i !enso io a metter tutto in chiaro'
(Appare un cartello.
)uando il cancelliere del Eeich, generale -chleicher, minacci, $indenburg di fare delle ri"ela%ioni sui !restiti dell#8aiuto alle
regioni orientali9 e sulle e"asioni fiscali, egli affid, il !otere a $itler il IP gennaio 19II' Le indagini "ennero insabbiate'
"II 'otel &ammot!. Appartamento di Ui.
IO
("ue scherani della (uardia del corpo conducono da Ui un attore assai malridotto. &ul fondo, 2ivola.
;E402 <A=<-T6E
1 un attore, ca!o' Disarmato'
-6?2=D2 <A=<-T6E
=on ci a"rebbe la grana, !er una BroKning' 1 sbron%o solo !erch* alla bettola, &uando sono ubriachi, lo
fanno declamare' 0a de"e essere bra"o' 1 un 8classicista9'
U4
Ascolti: mi hanno fatto ca!ire che la mia !ronuncia lascia a desiderare' 6 giacch* non !otr, e"itare una
"olta o l#altra di dire &ualche !arola, s!ecie in !eriodo di !olitica, "oglio !rendere le%ioni' Anche di
!ortamento'
ATT2E6
Benissimo'
U4
A"anti lo s!ecchio> (Un (an(ster tira avanti una (rande specchiera' 4n !rimo luogo l#andatura' ?ome
camminate sulla scena o nelle o!ere7
ATT2E6
?a!isco' Lei ha in mente lo stile sublime' <iulio ?esare, Amleto, Eomeo, i drammi di -haBes!eare'
-ignor Ui, ha tro"ato l#uomo che fa !er lei' 4l "ecchio 0ahonneR !u, insegnar1e l#andatura classica in
dieci minuti' Coi "i "edete da"anti un caso tragico, signori' 0i sono ro"inato con -haBes!eare' -crittore
inglese' -e non fosse !er -haBes!eare, oggi !otrei recitare a BroadKaR' La tragedia di un carattere' 8=on
reciti -haBes!eare &uando inter!reta 4bsen, 0ahonneR> <uardi il calendario> -iamo nel 191D, amico>9
8L#arte non conosce calendario, amico> 5 ris!ondo 5 ed io faccio dell#arte9' -/, !ro!rio'
<4C2LA
-econdo me ti 3 ca!itato l#uomo sbagliato, ca!o' 1 fuori moda'
U4
)uesto si "edr(' ?ammini un !oco come si cammina in -haBes!eare' (7attore cammina' Bene>
<4C2LA
0a non !uoi camminare cosi da"anti agli erbi"endoli> 1 innaturale>
U4
?he "uol dire innaturale7 2ggi nessuno 3 naturale' )uando cammino, "oglio che si noti che cammino'
()mita il passo dellattore'
ATT2E6
I9
4ndietro la testa' (Ui ese(ue' 4l !iede tocca il suolo con la !unta !er !rima' (Ui ese(ue' Bene'
-!lendido' Lei ha una dis!osi%ione naturale' -olo le braccia non sono ancora a !osto' Eigide' As!etti' La
cosa migliore 3 tener1e
congiunte da"anti al !ube' (&empre camminando, Ui con(iun(e le mani davanti al pube' =iente male'
Disin"olto e raccolto al tem!o stesso' 0a la testa "a indietro' Bene' ;enso che l#andatura, !er &uel che le
ser"e, sia a !osto, signor Ui' ?he altro desidera7
U4
?ome si sta in !iedi da"anti alla gente'
<4C2LA
0ettiti dietro due gio"anotti ben !iantati, e starai a mera"iglia'
U4
-ciocche%%e' )uando sto in !iedi, "oglio che si guardi me, non due !ersone che ho dietro' ?orregga la
mia !osi%ione> (si mette in posi$ione, le braccia ripie(ate sul petto'
ATT2E6
)uesta !u, andare' 0a 3 "olgare' =on "orr( sembrare un barbiere, signor Ui' 4ncroci le braccia, cos/,
(2li mette le braccia luna sul< altra, in modo che sulla parte superiore di esse si vedano i dorsi delle
mani La corre%ione 3 minima, ma la differen%a 3 grande' ?onfronti allo s!ecchio, signor Ui'
(Ui prova la nuova posi$ione allo specchio
U4
Bene'
<4C2LA
A che ti ser"e &uesto7 -olo !er i distinti signori del trust7
U4
=o, si ca!isce' -er"e !er la gente minuta' ;erch* credi che, !er esem!io, &uesto ?larB, del trust, "ada in
giro cosi !om!oso7 orse !er i suoi !ari7 2h> ;er &uelli basta il suo credito in banca, !ro!rio come in
certi casi i gio"anotti in gamba ser"ono a me !er ottener ris!etto' ;er la gente minuta ?larB "a in giro
cos/ !om!oso> 6d io faccio lo stesso'
<4C2LA
0a &ualcuno !otrebbe anche obiettare che in te non sembra naturale' -ai, c#3 gente schi%%inosa'
U4
-i ca!isce> ;er, non ha im!ortan%a &uel che !ensa il !rofessore e &uesto o &uel saccente: im!orta come
l#uomo della strada s#immagina il !adrone' 6 basta'
4P
<4C2LA
6!!ure !erch* 8il !adrone9, cos/, dichiarato7 ;erch* !iuttosto, ca!o, non le bra"e maniche di camicia e
gli occhi a%%urri7
U4
;er &ueste cose ho il "ecchio Dogsborough'
<4C2LA
0i sembra che sia un !o# deteriorato' Ancora lo si conta tra l#8a"ere9, l#antico !e%%o raro, tutta"ia non lo
si mostra "olentieri come un tem!o: forse non 3 !ro!rio autentico''' ?ome la Bibbia di famiglia, che non
si a!re !i:, dal giorno in cui, sfogliandola commossi, con gli amici, si 3 sco!erta tra le !agine gialle e
"enerande una cimice secca' ?erto !u, essere ancora buono !er il trust'
U4
Decido io chi 3 ris!ettabile'
<4C2LA
D#accordo, ca!o' =iente contro Dogsborough> ;u, ancora tornar utile' =emmeno al munici!io lo si fa
cadere' ?i sarebbe un fracasso tro!!o grande'
U4
2ra come si sta seduti'
ATT2E6
?ome si sta seduti' 1 forse la cosa !iu difficile, signor Ui' ?#3 gente che sa camminare e gente che sa
stare in !iedi, ma do"e li tro"a &uelli che sanno star seduti7 ;renda una sedia a s!alliera, signor Ui' 2ra
non si a!!oggi' 0ani sulle cosce, !arallele al "entre, gomiti staccati dal cor!o' ;er &uanto tem!o resiste
a star seduto cosi, signor Ui7
U4
;er &uanto "oglio'
ATT2E6
Allora, signor Ui, 3 tutto a !osto'
<4C2LA
orse fai bene, ca!o, ad assegnare l#eredit( del "ecchio Dogsborough al caro <iri' Lui sa con&uistarsi la
!o!olarit( @ anche sen%a !o!olo' -a fare il gaio, e ridere in un modo che cadono gli stucchi dal soffitto,
&uando occorre, e anche &uando non occorre: &uando, ad esem!io, ti !resenti come figlio di BronG, cosa
che sei da""ero, e discorri dei sette gio"anotti risoluti'''
U4
Ah, cos/' 6 allora ride7
41
<4C2LA
Da far "enire giu gli stucchi' 0a non dirgli nulla, altrimenti mi accusa di non "ederlo di buon occhio'
4n"ece le"agli il "i%io di colle%ionare ca!!elli'
U4
?he ca!!elli7
<4C2LA
-/, i ca!!elli della gente che ha ucciso' 6 di !ortarli !ubblicamente in giro' 1 nauseante'
U4
=on lego il muso, io, al bue che trebbia' ?onsidero con indulgen%a i !iccoli difetti dei miei collaboratori'
(all attore 2ra i discorsi> Eeciti &ualcosa'
ATT2E6
-haBes!eare' =ient#altro' ?esare' L#eroe classico' (/strae di tasca un libretto ?he ne !ensa del discorso
di Antonio7 -ul feretro di ?esare' ?ontro Bruto' ?a!o degli assassini' Un modello di discorso al !o!olo,
famosissimo' 4nter!retai la !arte di Antonio a Uenith, nel 19PO' ;ro!rio &uel che le occorre, signor Ui'
(&i mette in posi$ione e declama verso per verso il discorso di Antonio Eomani, amici, cittadini, udite>
(Ui ripete se(uendo il testo sul libretto, corretto a volte dallattore, ma conservando sostan$ialmente il
suo tono brusco e rauco.
ATT2E6
?esare 3 morto' 6 a se!!ellire ?esare "engo, non a lodarlo, cittadini> 4l male, che fa un uomo,
so!ra""i"e, il bene s!esso si sotterra con lui' 6 cos/ sia di ?esare> A "oi il nobile Bruto ha detto che
?esare "ole"a farsi tiranno' -arebbe gran col!a, se fosse "era, e ?esare l#a"rebbe grandemente es!iata'
U4
(continua da solo lo "engo &ui, col !ermesso di Bruto (!oich* Bruto 3 un uomo onorato, lo sono tutti,
uomini onorati) a !arlar"i da"anti al suo cada"ere' 6ra mio amico, giusto e a me fedele: ma Bruto
afferma che "ole"a farsi tiranno, e Bruto 3 un uomo onorato' ?ondusse a Eoma molti !rigionieri, e le
casse di Eoma si riem!irono con i riscatti: in &uesto fu un tiranno7 ?erto, se il !o"ero a"esse affermato
&uesto di lui, ?esare a"rebbe !ianto' orse i tiranni hanno animo !i: duro> 0a Bruto afferma che "ole"a
farsi tiranno, e Bruto 3 un uomo onorato' Coi tutti a"ete "isto ai Lu!ercali come gli !orsi tre "olte la
corona regia, e tre "olte la res!inse' )uesto era un agire da tiranno7 =o' 0a Bruto dice che "ole"a farsi
tiranno, e certo 3 un uomo onorato' 4o non !arlo !er contraddire Bruto, ma sono &ui !er dire &uel che so'
Coi tutti lo ama"ate, e non a torto> 2ra cosa "i tiene dal com!iangerlo7
("urante (li ultimi versi cala lentamente il sipario. Appare un cartello
-i dice che $itler abbia !reso le%ioni di declama%ione e di arte di !resentarsi in !ubblico da un attore di !ro"incia, certo
Basil'
4D
"III #ede del trust dei cavol(iori.
(Arturo Ui, /rnesto 0oma, 2iuseppe 2ivola, /manuele 2iri e le (uardie del corpo. Una folla di piccoli
rivenditori di verdura ascolta il discorso di Ui. &ul podio, accanto ad Ui, siede "o(sborou(h: ha
laspetto ammalato. &ul fondo, +lar*.
U4
(urla -angue> Eicatti> urti ed assassinii> Arbitrii> -!aratorie in !iena strada> Uomini che si recano al
la"oro, cittadini !acifici che "anno in munici!io !er testimoniare, uccisi in !ieno giorno> 6 cosa fa, io
domando, il ?onsiglio comunale7 =ulla> ;erch* codesti "alentuomini debbono !rogettare certi affari
!oco !uliti, e denigrar la gente onorata, in"ece di adottare delle misure>
<4C2LA
Bra"o>
U4
4n bre"e: regna il caos' ;erch*, &uando ciascuno !u, far ci, che "uole e che gli suggerisce l#egoismo,
significa che tutti son contro tutti, e !erci, regna il caos' )uando mi guardo in !ace il mio nego%io o
carico, diciamo, sul mio camion i ca"oli o che altro, ed uno irrom!e meno !acifico in bottega, e dice
80ani in alto>9 e mi s!ara sulle gomme con la BroKning, non !u, regnar la !ace> ;er, una "olta
accertato che gli uomini sono cos/, non agnellini, io debbo fare &ualcosa !erch* non mi mettano tutto il
nego%io sottoso!ra, ed io non sia costretto a al%ar le mani ad ogni momento, se fa comodo al "icino, ma
!ossa usarle !er il mio la"oro, !er contar cetrioli, o che so io' ;erch* l#uomo 3 cos/' Di !ro!rio im!ulso
non metter( mai la BroKning da !arte, e neanche !erch* sarebbe nobile o !erch* un oratore al munici!io
lo loderebbe' -e non s!aro io, s!ara l#altro> 1 la logica' 0a cosa si de"e fare, "oi chiedete' Adesso "e lo
dir,' Una cosa innan%i tutto' =on &uello che finora a"ete fatto' -edere !igri da"anti alla cassa e s!erare
che tutto "ada bene, e !er di !iu non essere d#accordo tra "oi, dis!ersi, sen%a una robusta sor"eglian%a
che "i !rotegga, e &uindi im!otenti di fronte ad ogni gangster, non "a, naturalmente' )uindi occorre, !er
!rima cosa, l#unit(' ;oi &ualche sacrificio' Ci sento dire: 8?osa bisogner( sacrificare7 -oldi7 Dare il
trenta !er cento sugli incassi !er !agare la !rote%ione7 =o, noi non "ogliamo &uesto> Amiamo tro!!o i
nostri soldi> -e la !rote%ione si !otesse a"er gratis, "olentieri>9 0a non 3 cosi sem!lice, miei cari
bottegai> -olo la morte 3 gratis, tutto il resto si !aga' 6 cosi !ure la !rote%ione' 6 la sicure%%a, e la !ace,
e la tran&uillit(' ?osi 3 la "ita' 6 dato che 3 cosi, n* sar( mai di"ersa, abbiamo stabilito, io ed alcune
!ersone che "edete &ui intorno 5 ed altre ancora stanno fuori 5 di !restar"i la nostra !rote%ione' (2ivola
e 0oma applaudono' 0a !er far"i "edere che ogni cosa sar( fatta su base commerciale, 3 !resente il
signor ?larB, dei <rossisti, ?larB, che "oi tutti conoscete'
<4C2LA
A nome, signor ?larB, dell#adunan%a io le do il ben"enuto' ?he le idee di Arturo Ui siano state
abbracciate dal trust dei ca"olfiori, torna a onore di &uest#ultimo' <ra%ie, signor ?larB>
?LAEA
=oi, signore e signori, noi del trust dei ca"oli, "ediamo con allarme &uanto "i sia difficile smerciare la
"erdura' Ci sento dire: 81 tro!!o cara9' 0a !erch* 3 cara7 ;erch* i nostri caricatori, imballatori e autisti,
4I
ai%%ati da elementi so""ersi"i, chiedono sem!re di !iu' )ui il signor Ui coi suoi amici, "uol fare un !o#
d#ordine'
;E402 =6<2U4A=T6
0a se la gente !o"era rice"e sem!re meno, chi com!ra la "erdura7
U4
Domanda molto giusta' 6d io ris!ondo: con il la"oratore, lo si a!!re%%i o no, nel mondo d#oggi 3
necessario fare i conti' Anche gi( come cliente' 4o ho sem!re affermato che il la"oro non fa "ergogna,
an%i edifica e d( dei !rofitti' 6 !er &uesto 3 indis!ensabile' 4l singolo la"oratore ha tutta la mia sim!atia'
-oltanto &uando si riunisce in massa e !oi !retende di inter"enire do"e non ca!isce, ossia sul
meccanismo dei !rofitti e cosi "ia, io dico allora: fermo, fratello, in &uesto modo non "a bene' Tu sei un
la"oratore, ossia la"ori, ma &uando non la"ori !i: e scio!eri, allora non sei !iu un la"oratore, ma un
soggetto !ericoloso, ed io inter"engo' (+lar* applaude' 0a !er render"i certi che ogni cosa 3 !re"ista
in buona fede, un uomo siede &ui tra noi, che "ale !er tutti noi, !osso ben dirlo, come modello di onest(,
di incorruttibile moralit(, cio3 il signor Dogsborough' () ne(o$ianti applaudono un po piu forte' 4o
sento, signor Dogsborough, in &uest#ora, tutto il debito di riconoscen%a che ho "erso di lei' =oi siamo
stati uniti dalla ;ro""iden%a' 0ai mi scorder, che un uomo come lei ha eletto me, !i: gio"ane, ed un
sem!lice figlio di BronG, a suo amico, an%i "orrei dire di !i:, &uasi a suo figlio' (Afferra la mano di
"o(sborou(h che pende inerte e la strin(e'
<4C2LA
(a me$$a voce 0omento commo"ente> ;adre e figlio>
<4E4
(si fa avanti Amici, il ca!o ha !arlato col cuore> Ci leggo in faccia un !aio di domande' uori> 6 niente
!aura, non mangiamo la gente che non ci fa nulla' 4o dico le cose come stanno: non mi !iacciono le
chiacchiere e gli sterili ca"illi di chi su tutto tro"a da ridire e conosce soltanto gli 8ah9 e i 8ma9 e non
conclude niente' 0a ascoltiamo con gioia le !ro!oste !ositi"e e giudi%iose sul modo migliore !er fare
ci, che in fin dei conti de"e essere fatto> A"anti, fiato> (i ne(o$ianti non si muovono' 6 niente cerimonie
con noi> Coi conoscete, io credo, me e il mio nego%io di fiori>
U= <A=<-T6E
Ci"a <i"ola>
<4C2LA
Allora: !rote%ione o assassinii, ricatti, furti, arbitrii, dente !er dente7
;E402 =6<2U4A=T6
=egli ultimi tem!i siamo stati abbastan%a in !ace' =iente !asticci nella mia bottega'
-6?2=D2 =6<2U4A=T6
6 nella mia nemmeno'
44
T6EU2 =6<2U4A=T6
=emmeno nella mia'
<4C2LA
1 strano>
-6?2=D2 =6<2U4A=T6
A dire il "ero si 3 sentito che di recente, nel ramo dei bar, s!esso le cose sono andate come ha descritto il
signor Ui: un locale ha a"uto i "etri rotti ed i li&uori gettati a terra !er non a"er !agato la !rote%ione' 0a,
sia lode a Dio, noi nego%ianti di "erdura siamo stati tran&uilli, fino ad ora'
E20A
6 -heet assassinato7 6 la morte di BoKl7 Tutto tran&uillo7
-6?2=D2 =6<2U4A=T6
?os#hanno a che fare con la "erdura, signor Eoma7
E20A
Un attimo>
(&i avvicina ad Ui, che dopo il suo lun(o discorso si messo a sedere spossato e indifferente. "opo
qualche parola chiama 2iri con un cenno, ed anche 2ivola partecipa a una conversa$ione veloce e
sussurrata. =uindi 2iri fa cenno a uno scherano ed esce in fretta con lui.
<4C2LA
-!ettabile adunan%a> A!!rendo adesso che il signor Ui 3 stato su!!licato da una !o"era donna di
ascoltare &ualche !arola di riconoscen%a da"anti a "oi'
(9a sul fondo e ne torna con una donna molto truccata e procacemente vestita: "oc*dais-, che conduce
una bimba per mano. ) tre si portano davanti ad Ui, che si al$ato.
<4C2LA
;arli, signora BoKl' (ai ne(o$ianti )uesta 3 la signora BoKl, mi dicono, gio"ane "edo"a del
!rocuratore BoKl, del trust dei ca"olfiori, ucciso ieri da mano sconosciuta, mentre si affretta"a, secondo
il suo do"ere, al munici!io' A lei, signora BoKl>
D2?ADA4-L
-ignor Ui, nel !rofondo cordoglio che mi ha col!ito !er l#efferato assassinio di cui il mio !o"ero marito
3 stato "ittima mentre si accinge"a a entrare in munici!io !er assol"ere il suo do"ere di cittadino, "orrei
es!rimerle la mia gratitudine !i: sincera !er i fiori che lei ha mandato a me e alla mia bimba di cin&ue
anni, orfana del !adre' (rivolta ai convenuti -ignori, sono soltanto una !o"era "edo"a, e non dico altro
che &uesto: sen%a il signor Ui oggi io sarei in me%%o alla strada+ sono !ronta a giurarlo' lo e la mia bimba
di cin&ue anni non lo dimenticheremo mai, signor Ui'
4H
(Ui tende la mano a "oc*dais- e care$$a il mento alla bambina.
<4C2LA
Bra"a>
(2iri fende la calca col cappello di Bo3l in testa: lo se(uono alcuni (an(ster che trascinano (rossi
bidoni di petrolio. /ssi si fanno lar(o fino alluscita.
U4
?ondoglian%e, signora, !er il lutto' )uesta furia omicida e temeraria de"e cessare, o!!ure'''
() ne(o$ianti accennano a disperdersi.
<4C2LA
ermi> Ancora la seduta non 3 sciolta' L#amico Qames <reenKool ci far( sentire adesso una can%one in
memoria del !o"ero BoKl+ seguir( &uindi una colletta !er l#infelice "edo"a' 1 un baritono'
(&i fa avanti un (an(ster e canta una can$one sentimentale, in cui ricorre piu volte la parola !focolare%.
"urante lesecu$ione i .(an(ster siedono estasiati dalla musica con la testa tra le mani, appo((iati
allindietro a braccia conserte ecc. 2li scarsi applausi che accol(ono il canto sono interrotti dai
fischietti della poli$ia e dalle sirene dei pompieri. Una (rande finestra sul fondo si illumina di rosso.
E20A
Un incendio nei docBs>
U=A C2?6
Do"e7
U= <A=<-T6E
(entra ?#3 &ui un certo $ooB, nego%iante di ortaggi7
-6?2=D2 =6<2U4A=T6
6ccomi> ?osa c#37
<A=<-T6E
4l suo maga%%ino "a a fuoco'
(6oo* si precipita fuori e alcuni lo se(uono. Altri vanno alla finestra.
E20A
ermi> As!ettate> =essuno esca di &ui> (al (an(ster 1 un incendio doloso7
<A=<-T6E
-/, ca!o' $anno tro"ato dei bidoni di !etrolio'
4F
T6EU2 =6<2U4A=T6
)ui, !rima, tras!orta"ano dei bidoni'
E20A
(furioso ?he cosa7 ?#3 chi afferma che siamo stati noi7
U= <A=<-T6E
(punta la pistola alle costole al ne(o$iante ?he cosa dici che hanno !ortato !er di &ui7 Bidoni7
ALTE4 <A=<-T6E
(a(li altri ne(o$ianti Tu hai "isto dei bidoni &ui7 6 tu7
4 =6<2U4A=T4
lo no' 5 =emmeno io'
E20A
Lo s!ero bene>
<4C2LA
(in fretta ;ro!rio lo stesso uomo che !oc#an%i ci racconta"a &uant#era tran&uillo il commercio dei
ca"olfiori, adesso "ede il suo maga%%ino in fiamme, in cenere, !er col!a di una mano criminale> Ancora
non "edete7 -iete ciechi7 2ra 3 il tem!o di unir"i> 6 !resto>
U4
(urla 4n &uesta citt( siamo arri"ati tro!!o oltre' ;rima omicidi, adesso incendi> A ognuno do"rebbero,
mi !are, a!rirsi gli occhi> -e non ca!ite, siete sordi o sciocchi>
(Appare un cartello.
=el febbraio 19II il !ala%%o del Eeichstag fu di"orato dalle fiamme' $itler accus, i suoi nemici di a"erlo incendiato e diede
il "ia alla 8notte dei lunghi coltelli9'
I) Processo per lincendio dei magazzini.
(&tampa. 2iudice. Accusa. "ifesa. "o(sborou(h .unior, 2iri, 2ivola, "oc*dais-. 2an(ster, ne(o$ianti di
verdura e Fish, laccusato.
a
(/manuele 2iri, davanti al banco dei testimoni, indica Fish, laccusato, che vi sta seduto
completamente apatico.
4N
<4E4
((rida ?ostui 3 l#uomo che con mano infame ha a!!iccato l#incendio> -i tene"a stretto il bidone di
!etrolio, &uando io l#ho arrestato' Al%ati in !iedi, tu, &uando !arlo con te> 4n !iedi ho detto>
(Fish viene sollevato di peso e resta in piedi vacillando
<4UD4?6
4m!utato, concentrate"i' -iete sotto giudi%io' -iete accusato di incendio doloso' Eiflettete a ci, che 3 in
gioco !er "oi>
4-$
(balbetta Arlarlarlarl'
<4UD4?6
Do"e a"ete !reso i bidoni di !etrolio7
4-$ Arlarl'
(A un cenno del (iudice, un medico ele(antissimo, dallaspetto equivoco, si china su Fish, quindi
scambia uno s(uardo con 2iri.
06D4?2
-ta simulando'
D46=-2E6
La difesa chiede l#inter"ento di altri medici'
<4UD4?6
(sorride Eichiesta res!inta'
D46=-2E6
-ignor <iri, come mai ella si tro"a"a sul luogo &uando nel maga%%ino del signor $ooB 3 sco!!iato
l#incendio che ha distrutto "entidue costru%ioni7
<4E4
ace"o una !asseggiata digesti"a'
(Alcuni (an(ster ridono. 2iri ride con loro.
D46=-2E6
Le 3 noto, signor <iri, che l#im!utato 3 un disoccu!ato arri"ato a ?hicago a !iedi un giorno !rima
dell#incendio, e che non era mai stato !rima in &uesta citt(7
<4E4
4O
6 con ci,7
D46=-2E6
La sua macchina 3 targata GGGGG7
<4E4
-/'
D46=-2E6
)uattro ore !rima dell#incendio, &uesta macchina non era ferma da"anti al ristorante di Dogsborough
all#ONa -trada7 6 l#im!utato non "enne trascinato fuori dal ristorante in stato d#incoscien%a7
<4E4
?ome faccio a sa!erlo7 -ono stato l#intera giornata in gita a ?icero, do"e ho incontrato cin&uantadue
!ersone che !ossono giurare di a"ermi "isto'
() (an(ster ridono.
D46=-2E6
0a non ha detto !oco fa che a"e"a fatto una !asseggiata digesti"a a ?hicago, nella %ona dei docBs7
<4E4
Lei ha &ualcosa in contrario a che io mangi a ?icero e digerisca a ?hicago7
(0isa forti e prolun(ate, alle quali si unisce il (iudice. Buio. Un or(anetto suona la marcia funebre di
+hopin a tempo di ballabile.
b
(Al riaccendersi della luce il ne(o$iante 6oo* siede al banco dei testimoni.

D46=-2E6
-ignor $ooB, ha mai a"uto litigi con l#im!utato7 L#ha mai "isto7
$22A
=o, mai'
D46=-2E6
$a mai "isto il signor <iri7
$22A
-/, nella sede del trust della "erdura, il giorno dell#incendio del mio maga%%ino'
49
D46=-2E6
;rima dell#incendio7
$22A
-ubito !rima' Attra"ers, il locale con &uattro !ersone che !orta"ano bidoni di !etrolio'
(A(ita$ione al banco della stampa e in me$$o ai (an(ster.
<4UD4?6
-ilen%io al banco della stam!a>
D46=-2E6
A &uale stabile 3 attiguo il suo maga%%ino, signor $ooB7
$22A
Allo stabile della societ( armatoriale eG -heet' 4l mio maga%%ino 3 unito al cortile della societ( mediante
un !assaggio'
D46=-2E6
Le 3 noto, signor $ooB, che il signor <iri abita"a nella societ( eG -heet, e che &uindi ha accesso ai locali
della medesima7
$22A
-/, in &ualit( di amministratore dei de!ositi'
(Forti rumori al banco della stampa. ) (an(ster cercano di $ittire e fanno (esti di minaccia verso 6oo*,
il difensore e la stampa. "o(sborou(h .unior corre dal (iudice e (li bisbi(lia qualcosa allorecchio.
<4UD4?6
La seduta 3 aggiornata !er indis!osi%ione dell#im!utato'
(Buio. 7or(anetto riprende la marcia funebre di +hopin a ritmo di ballabile.
c
(Al riaccendersi della luce, 6oo* seduto al banco dei testimoni. > malconcio, tiene un bastone
accanto a s;, ha la testa e (li occhi fasciati.

A??U-AT2E6
?i "ede male, signor $ooB7
$22A
(a fatica -/'
HP
A??U-AT2E6
;u, dire di essere in grado di riconoscere chiaramente una !ersona7
$22A
=o'
A??U-AT2E6
Ad esem!io, riconosce &uell#uomo7 ()ndica 2iri'
$22A
=o'
A??U-AT2E6
=on !u, dire di a"erlo mai "isto7
$22A
=o'
A??U-AT2E6
2ra, $ooB, una domanda molto im!ortante' ;rima di ris!ondere rifletta bene' 6ccola: il suo maga%%ino 3
attiguo allo stabile della societ( armatoriale eG -heet7
$22A
(dopo una pausa =o'
A??U-AT2E6
1 tutto'
(Buio. 7or(anetto riprende a suonare.
d
(Al riaccendersi della luce, "oc*dais- seduta al banco dei testimoni.
D2?ADA4-L
(con voce meccanica Eiconosco benissimo l#im!utato dalla sua es!ressione col!e"ole e dalla sua
alte%%a di un metro e settanta' Da mia cognata ho sa!uto che fu "isto da"anti al munici!io il giorno in
cui mio marito "enne ucciso nell#entrar"i' A"e"a una !istola mitragliatrice marca Mebster sotto il
braccio e un fare assai sos!etto'
(Buio. 7or(anetto riprende a suonare.
H1
e
(Al riaccendersi della luce, 2iuseppe 2ivola siede al banco dei testimoni. 9icino a lui, il (an(ster
2reen3ool.
A??U-AT2E6
-i 3 affermato in &uesto !rocesso che nella sede del trust della "erdura alcune !ersone a"rebbero !ortato
fuori di"ersi bidoni di !etrolio !rima che sco!!iasse l#incendio' ?osa ne sa lei7
<4C2LA
=on !u, trattarsi che del signor <reenKool'
A??U-AT2E6
4l signor <reenKool 3 un suo im!iegato, signor <i"ola7
<4C2LA
-/'
A??U-AT2E6
)ual 3, signor <i"ola, la sua !rofessione7
<4C2LA
=ego%iante di fiori'

A??U-AT2E6
1 un#atti"it( in cui il !etrolio "iene usato in &uantit( ecce%ionali7
<4C2LA
(serio =o, soltanto contro i !idocchi delle !iante'
A??U-AT2E6
?osa face"a il signor <reenKool nella sede del trust della "erdura7
<4C2LA
?ant, una can%one'
A??U-AT2E6
)uindi non !u, a"ere nello stesso tem!o !ortato bidoni di !etrolio al maga%%ino di $ooB'
<4C2LA
1 assolutamente im!ossibile' =on 3 il ti!o dell#incendiario' 1 un baritono'
A??U-AT2E6
HD
Eimetto al giudi%io della ?orte l#o!!ortunit( di far cantare al teste <reenKool la bella can%one da lui
eseguita nella sede del trust della "erdura mentre "eni"a a!!iccato il fuoco'
<4UD4?6
La ?orte non lo ritiene necessario'
<4C2LA
;rotesto' (&i al$a 1 scandaloso come ci si addita all#odio> <io"anotti generosi, col solo "i%io di s!arare
un !o# tro!!o in !iena luce, li si tratta da ti!i tenebrosi' 1 ri"oltante>
(0isate. Buio. 7or(anetto riprende a suonare.
f
(Al riaccendersi della luce, la +orte mostra i se(ni del pi? completo spossamento.
<4UD4?6
La stam!a ha alluso a !ressioni di cui la ?orte sarebbe stata fatta oggetto da una certa !arte' La ?orte
afferma di non essere stata sotto!osta a !ressione alcuna, e di esercitare il suo ufficio in com!leta libert('
;enso che &uesta dichiara%ione sia sufficiente'
A??U-AT2E6
-ignori della ?orte> ;oich* l#im!utato continua a simularsi demente, l#accusa ritiene im!ossibile
continuare gli interrogatori' ;ro!oniamo !erci,'''
D46=-2E6
-ignori della ?orte> L#im!utato torna in s*>
(0umori.
4-$
(sembra sve(liarsi Arlarlac&uarlarlac&uarl'
D46=-2E6
Ac&ua> -ignori della ?orte, !ro!ongo di interrogare l#im!utato>
(Forti rumori.
A??U-AT2E6
;rotesto> =ulla indica che il ish sia in !ossesso delle sue facolt( mentali' 1 tutta una montatura della
difesa, caccia alla sensa%ione, tentati"o di influen%are il !ubblico>
4-$
HI
Ac&uarl' (viene aiutato ad al$arsi dal difensore.
D46=-2E6
1 in grado di ris!ondere, ish7
4-$ -/ arl'
D46=-2E6
ish, ris!onda alla ?orte: il DO dello scorso mese lei ha a!!iccato il fuoco a un maga%%ino di "erdura sui
docBs, o no7
4-$
=orororo'
D46=-2E6
)uando 3 "enuto a ?hicago, ish7
4-$
Ac&ua'
D46=-2E6
Ac&ua>
(0umori. "o(sborou(h .unior si avvicina al (iudice e (li parla allorecchio.
<4E4
(si leva imponente e urla 1 una montatura> 0en%ogna> 0en%ogna>
D46=-2E6
Lei ha gi( "isto &uest#uomo7 ()ndica 2iri'
4-$
-/' Ac&ua'
D46=-2E6
Do"e7 =on 3 stato al ristorante di Dogsborough sui docBs7
4-$
(piano -/'
(1umulto. ) (an(ster spianano le pistole e $ittiscono. )l medico accorre con un bicchiere e ne fa bere il
contenuto a Fish, pr)ma che )l d)fensore possa strappar(lielo dalle mani.
D46=-2E6
H4
;rotesto> ?hiedo l#esame di &uesto bicchiere>
<4UD4?6
(scambia uno s(uardo con laccusatore Eichiesta res!inta'
D2?ADA4-L
((rida allindiri$$o di Fish Assassino>
D46=-2E6
Costro 2nore, ascoltate> )ui si "uole ta!!ar la bocca della "erit(, che nemmeno la terra !u, ta!!arla,
con un !e%%o di carta, con un "ostro "erdetto, &uasi si s!erasse che "ostro 2nore sia il "ostro Disonore>
-i grida alla giusti%ia: 80ani in alto>9 0a la nostra citt(, che in sette giorni 3 in"ecchiata, da &uando
dolorante si batte contro &uesta sanguinosa genia di !ochi mostri, de"e ancora "edere la giusti%ia
massacrata7 =on solo massacrata, anche oltraggiata, !erch* cede dinan%i alla "iolen%a7 -ignori della
?orte, interrom!ete &uesti delitti>
A??U-AT2E6
;rotesto> ;rotesto>
<4E4
?ane> ?ane corrotto> 0entitore> ?hi a""elena sei tu> 6sci di &ui> Ti stra!!o il cuore> Brutto delin&uente>
D46=-2E6
La citt( intera conosce &uest#uomo'
<4E4
(furibondo ?hiudi il becco> (8oich; il (iudice vuole interromperlo 6 tu !ure, chiudi il becco> -e ti 3
cara la "ita>
()l (iudice riesce a prendere la parola perch; a 2iri manca il respiro.
<4UD4?6
;rego, silen%io> La difesa do"r( ris!ondere di oltraggio alla ?orte' All#indigna%ione del signor <iri "a la
!i: am!ia com!rensione di &uesta ?orte' (Al difensore ?ontinuate'
D46=-2E6
ish> =el ristorante di Dogsborough le hanno dato da bere7 ish> ish>
4-$
(col capo pen$oloni Arlarlarl'
D46=-2E6
ish> ish> ish>
HH
<4E4
(urla ?hiamalo !ure> La tua gomma 3 a terra> Cedremo chi 3 il !adrone &ui in citt(>
(&i fa buio tra (randi clamori. 7or(anetto riprende a suonare la marcia funebre di +hopin a ritmo di
ballabile.
(
(=uando torna per lultima volta la luce, il (iudice in piedi e le((e con voce incolore la senten$a.
7imputato pallidissimo.
<4UD4?6
?harles ish, "i condanno a &uindici anni di carcere !er incendio doloso'
(Appare un cartello.
4n un grande !rocesso, il !rocesso dell#incendio del Eeichstag, il tribunale di Li!sia condann, a morte un disoccu!ato che era
stato !re"enti"amente drogato' <li incendiari restarono in libert('
) "illa di Dogsboroug!.
('otte, verso lalba. "o(sborou(h scrive il suo testamento e confessione
D2<-B2E2U<$
6 cos/ io, l#onesto Dogsborough, ho acconsentito a tutto ci, che &uesta banda di sanguinari ha !er!etrato
do!o a"ere "issuto con onore ottanta in"erni' 2 mondo> A &uel che sento, &uelli che mi conoscono da
!rima dicono che non so nulla, altrimenti non lo so!!orterei' 0a io so tutto' -o chi ha a!!iccato il fuoco
al maga%%ino di $ooB' -o chi ha ra!ito e !oi drogato lo s"enturato ish' 6 so che Eoma era da -heet,
&uando costui fu ucciso con in tasca il biglietto !er l#imbarco' -o che &uel giorno, a"anti al munici!io,
fu <iri ad amma%%are BoKl, !erch* sa!e"a tro!!o sull#onesto Dogsborough' -o che ha amma%%ato
$ooB, e l#ho "eduto col ca!!ello di $ooB' 6 so di cin&ue assassinii di <i"ola, e li allego' Di Ui so tutto+
so che era al corrente di ogni cosa, dalla morte di -heet e di BoKl agli omicidi di <i"ola, e che sa!e"a
tutto dell#incendio' Tutto &uesto io sa!e"o, e tutto &uesto ho tollerato, io, l#onesto Dogsborough, !er sete
di ricche%%a, e !er !aura che dubitaste della mia onest('
)I 'otel &ammot!. Appartamento di Ui.
(Ui in poltrona con lo s(uardo fisso nel vuoto. 2ivola sta scrivendo e due (uardie del corpo spiano
so((hi(nando dietro le sue spalle.
<4C2LA
HF
84o !erci,, Dogsborough, lascio il fidato <i"ola erede del mio ristorante' La mia "illa "a a <iri,
coraggioso anche se un !o# focoso+ e al bra"o Eoma lascio mio figlio' Ci !rego di fare giudice <iri, e
Eoma ca!o della !oli%ia, e di nominare il mio <i"ola assistente dei !o"eri' Di cuore designo Arturo Ui,
che ben lo merita, a succedere a me' ?redete al "ostro onesto "ecchio Dogsborough9' 0i !are che basti:
e cre!i !resto> 4l testamento far( miracoli' Da &uando sanno che muore, e c#3 s!eran%a di mandare !i: o
meno con decen%a il "ecchio arnese sotto terra !ulita, hanno !remura di la"are il cada"ere' ?i "uole la
la!ide con una bella scritta' Dai tem!i antichi la stir!e dei cor"i "i"e di rendita sulla rinoman%a di &uel
famoso cor"o bianco, "isto chiss( do"e e chiss( &uando' 4l loro cor"o bianco 3 il "ecchio+ ecco
l#immagine di &uel famoso cor"o bianco' <iri !er,, gli sta un !o# tro!!o intorno, ca!o, !er i miei gusti'
=on mi !iace affatto'
U4
(scatta ?osa combina <iri7
<4C2LA
=ulla: dico che sta un !o# tro!!o intorno a Dogsborough'
U4
=on mi fido di lui'
(/ntra 2iri con in testa un nuovo cappello, quello di 6oo*
<4C2LA
=eanch#io> 0io caro <iri, a che !unto 3 il collasso di Dogsborough7
<4E4
=on fa entrare il dottore'
<4C2LA
4l nostro bra"o dottore che ha curato ?os/ bene ish7
<4E4
=on farei a""icinare un altro' 4l "ecchio !arla tro!!o'
U4
;u, anche darsi che si !arli un !o# tro!!o in sua !resen%a'''
<4E4
?osa "uoi dire7 (A 2ivola $ai di nuo"o mollato come una !u%%ola, il tuo odore7
<4C2LA
(premuroso Leggi il testamento, caro>
<4E4
HN
((lielo strappa di mano ?osa7 Eoma a ca!o della !oli%ia7 Coi siete im!a%%iti>
<4C2LA
Lo esige' Anch#io, sai, <iri, sono contrario, ch* del nostro Eoma c#3 !oco da fidarsi' (/ntra 0oma,
se(uito da alcuni scherani' $allo, Eoma> Leggi &ua il testamento>
E20A
(lo strappa a 2iri Dammi> Ah, dun&ue, <iri 3 giudice> Do"#3 lo scartafaccio del "ecchio7
<4E4
?e l#ha ancora lui, e tenta di farlo uscire di nascosto' ?in&ue "olte ho !escato il figlio'
E20A
(tende la mano <iri, dammelo'
<4E4
?he cosa7 =on ce l#ho'
E20A
?ane, ce l#hai' (&i confrontano furibondi' -o &uello che "uoi fare' La faccenda di -heet, che c#3 li
dentro, mi riguarda'
<4E4
0a c#3 !ure, l/ dentro, la faccenda di BoKl, che riguarda me>
E20A
-icuro> 0a "oi siete furfanti, io sono un uomo' 4o ti conosco, <iri, ed anche te, <i"ola> A te non crederei
nemmeno se mi dicessi che hai una gamba %o!!a' ;erch* "i tro"o sem!re &ui7 ?he cosa tramate7
Arturo, cosa ti bisbigliano su me all#orecchio7 Attenti a non andare tro!!o oltre> -e mi accorgo di
&ualcosa, badate, io "i la"o "ia, da &uelle macchie di sangue che siete>
<4E4
=on osare !arlarmi come !arli ai tuoi sicari>
E20A
(ai (an(ster 4ntende "oi> ?os/ ora si !arla di "oi nel &uartier generale> Coi siete dei sicari> Loro stanno
seduti coi signori del trust''' (indica 2iri e &uella camicia di seta 3 del sarto di ?larB' Coi combinate i
"ostri affari s!orchi''' (a Ui e tu li tolleri>
U4
(come sve(liandosi ?he tollero7
<4C2LA
?he lui faccia s!arare sui camion di ?aruther' 6 ?aruther 3 dentro il trust>
HO
U4
Da""ero "oi a"ete s!arato so!ra i camion di ?aruther7
E20A
1 stato un atto arbitrario di due o tre dei miei' =on sem!re ai gio"anotti riesce ad entrare in testa !erch*
debbano sudare sangue solo le botteghe dei disgra%iati, e non anche i garages di lusso' 4o stesso non
riesco, Arturo, !erdio, a ca!irlo, &ualche "olta>
<4C2LA
4l trust !er, 3 furioso'
<4E4
4eri ?larB ha detto che as!ettan solo che succeda un# altra "olta+ ed 3 andato a !arlarne con
Dogsborough'
U4
(di malumore ?i, non de"e accadere, 6rnesto'
<4E4
?a!o, fatti sentire> Altrimenti i raga%%i ti faranno le scar!e'
<4C2LA
?a!o, al trust sono furiosi>
E20A
(punta la pistola contro i due 0ani in alto, allora> (Alle loro (uardie del corpo Coi !ure> 0ani in alto,
e niente scher%i> 6 tutti al muro>
U4
(indolente ?he succede7 6rnesto, non renderli ner"osi> 6 !oi !erch* litigare7 ;er &ualche col!o contro
un camion di "erdura> -ono cose che si rimediano' 4l resto "a liscio come l#olio, ed in ordine !erfetto'
L#incendio 3 andato bene' Le botteghe !agano il trenta !er cento !er essere !rotette' 4n meno di una
settimana un intero &uartiere 3 stato messo in ginocchio' =essuna mano !i: si le"a contro noi' 6d ho
altri !iani !i: grandiosi'
<4C2LA
(in fretta )uali, se mi 3 lecito7
<4E4
?hi se ne frega, dei !iani> a# in modo che !ossa tirar giu le mani>
E20A
Arturo, 3 !iu sicuro lasciargliele in aria>
H9
<4C2LA
-ar( un bello s!ettacolo, se arri"a ?larB, e ci tro"a in &uesto stato>
U4
6rnesto, metti "ia la !istola>
E20A
=iente affatto' -"egliati, Arturo' 0a non "edi come si fan gioco di te7 ?ome mano"rano e ti buttano in
"iso &uesti ?larB, &uesti Dogsborough7 8-e ora arri"a ?larB e ci "ede>9 6 i &uattrini della ditta
armatoriale, do"e sono7 =oi non li abbiamo mai "isti' 4 gio"anotti s!arano nei nego%i, !ortan latte di
!etrolio ai de!ositi, e sos!irano: 8Arturo non ci riconosce !i:, noi che !er lui abbiamo dato tutto' 2ra fa
l#armatore e il signorone9' -"egliati, Arturo>
<4E4
6 s!uta fuori il ros!o, e dicci con chi stai'
U4
(bal$a in piedi )uesto "uol dire che mi !untate la !istola al !etto7 =o, da me in &uesto modo non si
ottiene nulla' Da""ero' -e mi si minaccia, ci si addossino !oi le conseguen%e' 4o sono un uomo mite, ma
non tollero minacce> ?hi non ha fiducia cieca in me, !u, andarsene' 6 &ui non si transige' 4l mio motto 3
84l do"ere, fino all#ultimo9> 6 i com!ensi li fisso io' 4l com!enso "iene do!o il la"oro' )uel che esigo da
"oi, 3 la fiducia, ancora e sem!re fiducia> A "oi manca la fede, e &uando manca, 3 finita' 0a !erch*
credete che io abbia fatto tutto &uesto7 $o a"uto fede> ;erch* ho creduto da fanatico nella causa> 6
solamente con la fede e con nient#altro, son "enuto in &uesta citt(, e l#ho costretta a inginocchiarsi' ?on
la fede sono andato da Dogsborough, e con la fede son riuscito a entrare in munici!io' =elle nude mani
non a"e"o nient#altro che la fede, la mia fede incrollabile'
E20A
6 la BroKning'
U4
=o' ?e l#hanno anche gli altri' 0a non hanno la salda fede nel !ro!rio destino di condottieri' 6d anche
"oi do"ete credere in me> -/, credere che "oglio il "ostro bene, che so che cosa sia &uesto bene, e che
tro"er, la strada che !orta alla "ittoria' -e morisse Dogsborough, stabilisco io le cariche' Una cosa
soltanto !osso dir"i: che sarete contenti'
<4C2LA
(si porta la mano al petto Arturo>
E20A
uori>
(2iri, 2ivola e (li scherani di questultimo escono lentamente, a mani al$ate.
FP
<4E4
(uscendo, a 0oma 0i !iace il tuo ca!!ello'
<4C2LA
(uscendo ?aro Eoma'''
E20A
Cia> <iri, non scordarti la risata da !agliaccio, e tu, ladro di un <i"ola, !ortati dietro la tua gamba storta,
anche se certamente l#hai rubata'
(=uando sono usciti, Ui ripiomba nelle sue medita$ioni
U4
Lasciami solo>
E20A
Arturo, molte "olte, se non a"essi !ro!rio &uella fede in te, di cui !arla"i, non sa!rei come guardar negli
occhi i miei raga%%i' Dobbiamo agire> 6 !resto> <iri ha in mente &ualche !orcata>
U4
6rnesto> $o !iani nuo"i e grandi, adesso' Dimentica <iri> 6rnesto> ?ome amico mio !i: "ecchio e
aiutante fedele, "oglio ormai metterti a !arte del mio nuo"o !iano, che 3 gi( a"an%ato assai'
E20A
(ra((iante -entiamo> )uello che ho da dirti a !ro!osito di <iri !u, as!ettare' (&i siede vicino a lui. )
suoi lo aspettano in piedi in un an(olo'
U4
A ?hicago abbiam finito' 2ra "oglio dell#altro'
E20A
Altro7
U4
=on solo &ui si commercia la "erdura'
E20A
=o' ;er,, come introdurci in altre !arti7
U4
Dalla !orta di strada' 6 dalla !orta di dietro' 6 dalla finestra' -cacciati e in"ocati, chiamati e maledetti'
?on minacce e !reghiere, ingiurie e brighe' ?on la dolce "iolen%a e con l#abbraccio d#acciaio' 4nsomma,
come &ui'
F1
E20A
0a altro"e 3 di"erso'
U4
4o !enso ad una "era e !ro!ria !ro"a generale in una citt( minore' -i "edr( se altro"e 3 da""ero di"erso,
del che dubito'
E20A
Do"e "uoi far la !ro"a generale7
U4
A ?icero'
E20A
0a l( c#3 &uesto Dullfeet col suo giornale !er i commercianti di "erdura, e col suo mo"imento di
resisten%a interna, che ogni sabato mi bolla come assassino di -heet'
U4
)uesto do"rebbe smettere'
E20A
;otrebbe smettere, certamente' Un giornalista cos/ ha dei nemici, e a molti il nero dell#inchiostro da
stam!a fa "edere rosso' A me, !er esem!io' -/, le ingiurie !otrebbero finire, io credo, Arturo'
U4
Do"rebbero finire !resto' 4l trust nego%ia gi( con ?icero' Cogliamo, !er ora, "ender ca"olfiori in !ace'
E20A
?hi conduce le trattati"e7
U4
?larB' ;er, ha difficolt(' A causa nostra'
E20A
?osi anche ?larB c#3 dentro' A &uesto ?larB non darei &uattro soldi di fiducia'
U4
A ?icero si dice che seguiamo il trust dei ca"olfiori come un#ombra' Cogliono la "erdura, ma di noi non
"ogliono sa!erne' 4 nego%ianti ci guardan con terrore, e non soltanto loro: da anni la moglie di Dullfeet 3
im!ortatrice di "erdura a ?icero, e si unirebbe "olentieri al trust, an%i gi( "i starebbe, se non fosse !er
noi'
E20A
FD
Allora il !iano di attaccare ?icero non 3 tuo7 =on 3 che un !iano del trust7 Arturo, ora ca!isco tutto'
Tutto> 1 e"idente ci, che si architetta>
U4
Do"e7
E20A
=el trust> =ella "illa di Dogsborough> 4l testamento> 1 il trust che lo ha ordinato> Cogliono annettersi
?icero' 6 tu li intralci' ?ome le"ar ti di me%%o7 Li tieni in !ugno: hanno im!iegato te !er le loro !orcate,
han tollerato ci, che hai commesso: come fare7 Dogsborough confessa> 4l "ecchio scende nella bara con
il saio e la cenere' L/ accanto sta il trust, commosso, e !rende dai suoi artigli lo scartoffio, e lo legge
singhio%%ando ai giornalisti: il "ecchio si 3 !entito e raccomanda loro caldamente di sterminare la !este
introdotta da lui 5 s/, lo confessa 5 e di tornare all#antico onore"ole commercio della "erdura' )uesto,
Arturo, 3 il !iano' 6 ci !rendono !arte tutti: <iri, che fa scri"ere testamenti a Dogsborough ed 3 amico di
?larB, il &uale incontra difficolt( !er causa nostra a ?icero e non "uole ombre &uando incassa soldi' 6
<i"ola, che fiuta la carogna' 6 &uesto Dogsborough, il "ecchio e onesto Dogsborough, che ti imbratta
scartafacci traditori, e ti rico!re di merda, "a fatto fuori !er !rimo: altrimenti me lo saluti, il tuo !iano
!er ?icero>
U4
?redi che sia un com!lotto7 ;er,, 3 "ero, a ?icero non mi hanno fatto andare' 0i era sembrato strano'
E20A
Ti scongiuro, Arturo, lascia che ci !ensi io> -enti: oggi stesso, con i miei raga%%i, io faccio un salto alla
"illa di Dogsborough, e tiro fuori il "ecchio, !er !or tarlo (dico a lui) nella clinica, ed in"ece te lo
consegno al cimitero' ine'
U4
0a <iri 3 nella "illa'
E20A
6 !u, restarci' (&i (uardano' acciamo !uli%ia'
U4
6 <i"ola7
E20A
Cado a tro"arlo al ritorno' 6 al suo nego%io ordino belle corone !er Dogsborough e !er il mattacchione
<iri' ;ago a !ronta cassa'
U4
6rnesto, il !iano infame di &uesti Dogsborough e ?larB e Dullfeet, !er escludermi dagli affari a ?icero
mentre con fredda astu%ia mi si taccia di delin&uente, "a s"entato sen%a !iet(' 4o conto su di te'
FI
E20A
;uoi farlo' 0a !rima che !artiamo de"i assisterci e fare cuore ai raga%%i, !erch* "edan la cosa nella
giusta luce' 4o non so fare discorsi'
U4
D#accordo'
E20A
Arturo, lo sa!e"o> =on !ote"a andar di"ersamente' =oi due insieme> Tu ed io> ?ome ai "ecchi tem!i>
(ai suoi Arturo sta con noi> Cisto se a"e"o ragione7
U4
Cerr,'
E20A
Alle undici'
U4
Do"e7
E20A
Al garage' 0i sento un altro> -i torna all#a%ione> (parte subito coi suoi'
(Ui, passe((iando avanti e indietro, prepara il discorso che intende tenere ai (an(ster di 0oma.
U4
Amici> 1 giunto !urtro!!o al mio orecchio che dietro le mie s!alle si architetta un tradimento orribile'
;ersone "icinissime a me, e in cui nutri"o ogni fiducia, di recente han fatto combutta e, folli di stolta
ambi%ione, a"ide e infide !er natura, in lega coi magnati del trust''' =o, &uesto no' 4n lega''' con che
cosa7 6cco, ci sono: in lega con la !oli%ia, si "ogliono sbara%%are di "oi' 6, a &uanto sento, attentano
!erfino alla mia "ita> La mia indulgen%a ora 3 finita' )uindi io dis!ongo che "oi, sotto la guida di
6rnesto Eoma, che ha la mia fiducia, stanotte'''
(/ntrano +lar*, 2iri e Bett- "ullfeet
<4E4
(vedendo Ui trasalire ?a!o, siamo solo noi>
?LAEA
Ui, le !resento la signora Dullfeet, "enuta &ui da ?icero' 4l trust chiede che lei ascolti la signora Dullfeet
e si accordi con lei'
U4
(torvo ;rego'
F4
?LAEA
Durante le trattati"e in corso !er unire il trust della "erdura di ?hicago con ?icero, son stati solle"ati,
come lei sa, alcuni dubbi da ?icero so!ra di lei &uale a%ionista' 4l trust finalmente 3 riuscito a su!erare
&ueste obie%ioni, e la signora Dullfeet 3 "enuta'''
-4<=2EA DULL66T
A far luce sull#e&ui"oco' Anche !er mio marito, il signor Dullfeet, "orrei che fosse chiaro, signor Ui, che
la cam!agna s"olta di recente sui giornali, non riguarda"a lei'
U4
?hi riguarda"a, allora7
?LAEA
Bene, Ui, !arliamo chiaro: il 8suicidio9 di -heet a ?icero ha !arecchio sconcertato' ?omun&ue fosse,
-heet era !ur sem!re un armatore, un uomo facoltoso, e non uno &ualun&ue, un nulla, che torna nel
nulla, e !er cui non c#3 nulla da dire' 4noltre il garage di ?aruther lamenta danni ad uno dei suoi camion'
6, Ui, in entrambi i casi c#3 di me%%o uno dei "ostri'
-4<=2EA DULL66T
Anche i bambini a ?icero sanno del sangue di cui son macchiati i ca"olfiori del trust'
U4
-torie infami>
-4<=2EA DULL66T
=o, no, non c#entra lei' =on !i:, da &uando il signor ?larB ha fatto garan%ia !er lei' 1 solo &uell#6rnesto
Eoma'
?LAEA
(in fretta Ui, testa a !osto>
<4E4
?icero'''
U4
=on "oglio sentire &ueste cose' 0a !er chi mi !rendete7 2ra basta> 6rnesto Eoma 3 il mio uomo' 4o non
mi faccio im!orre &uale gente ho da a"ere intorno' )uesta 3 un#offesa che non so!!orto'
<4E4
?a!o>
-4<=2EA DULL66T
?ontro gli uomini come 6rnesto Eoma 4gna%io Dullfeet lotter( con tutte le for%e'
FH
?LAEA
(freddo 6 con ragione' 4n &uesto il trust lo a!!ogger(' Cia, Ui, sia ragione"ole' L#amici%ia e gli affari
sono cose distinte' Dun&ue che ragione c#37
U4
(con pari fredde$$a -ignor ?larB, non ho nulla da aggiungere'
?LAEA
-ignora Dullfeet, mi rincresce molto che la con"ersa%ione sia finita in &uesto modo' (Uscendo, a Ui 1
assai im!rudente, Ui'
(Ui e 2iri sono rimasti soli e non si (uardano.
<4E4
Do!o l#attacco al garage di ?aruther &uesto "uo4 dire guerra' =on c#3 dubbio'
U4
4o non temo la guerra'
<4E4
Bene, bra"o, non temerla> A"rai !er, di fronte il trust, la stam!a, Dogsborough coi suoi, la citt( intera>
Ascolta la ragione, ca!o, non farti'''
U4
;uoi so!rassedere ai consigli' ?onosco il mio do"ere'
(Appare un cartello.
L#imminen%a della morte di $indenburg scaten, lotte accanite in cam!o na%ista' ?ircoli influenti reclamarono
insistentemente l#allontanamento di 6rnst Eohm' L#occu!a%ione dell#Austria era alle !orte'
)II *arage.
('otte. &i sente piovere. /rnesto 0oma e il (iovane )nna. &ul fondo, alcuni (an(ster.
4==A
1 l#una'
E20A
-ar( stato trattenuto'
4==A
=on !u, darsi che esiti7
FF
E20A
;u, darsi' Arturo 3 tanto affe%ionato ai suoi che immolerebbe s* !rima di loro' ;erfino &uei to!acci, <iri
e <i"ola, non sa amma%%arli' 6 allora indugia, e lotta con se stesso: !otr( fare le due, forse le tre' 0a !oi
"err(' 1 chiaro' Lo conosco, 4nna' (8ausa' )uando "edr, <iri al suolo, !ro"er, tanto !iacere come
do!o a"er fatto ac&ua' ?oraggio, manca !oco'
4==A
)ueste notti di !ioggia d(nno ai ner"i'
E20A
0i !iacciono !er &uesto' Le notti, le !i: nere' Le automobili, le !i: "eloci, e gli amici, i !i: intre!idi'
4==A
Da &uanti anni lo conosci7
E20A
?irca diciotto'
4==A
1 molto'
U= <A=<-T6E
4 raga%%i "orrebbero &ualche cosa da bere'
E20A
li "oglio sobri'
() (an(ster introducono un uomo di bassa statura.
4L BA--2
(sen$a fiato ?i son guai in "ista> Due macchine blindate sono ferme da"anti all#isolato> ;iene %e!!e di
!oli%ia>
E20A
<i: la saracinesca> =on c#entriamo, ma 3 meglio essere cauti !rima che do!o' (7a porta del (ara(e
viene lentamente sbarrata da una saracinesca' 1 libera la strada7
4==A
(facendo cenno di s@ 4l tabacco 3 curioso: d( a chi fuma un#aria coraggiosa' 6 se si fa &uello che fa un
coraggioso, e si fuma, si di"enta da""ero coraggiosi>
E20A
(sorride Tendi la mano>
FN
4==A
(ese(ue Trema' Brutto segno'
E20A
=on 3 brutto' =on stimo i bulli' -ono insensibili' =ulla gli !u, nuocere, non nocciono a nessuno' ;oco
seri' Trema sen%a !aura> =ella bussola anche l#ago d#acciaio trema, !rima di fissarsi sicuro' La tua mano
"uole sa!ere do"#3 il !olo' 1 tutto'
U=A C2?6
(da un lato Automobile della !oli%ia in ?hurchstreet>
E20A
(in fretta -i 3 fermata7
LA C2?6
=o' ;rosegue'
U= <A=<-T6E
(entra Due macchine sull#angolo, coi fari schermati>
E20A
1 !er Arturo> <iri e <i"ola lo fanno fuori> 6 lui corre alla cieca in tra!!ola> Dobbiamo uscirgli incontro'
Cenite>
U= <A=<-T6E
0a 3 un suicidio>
E20A
6 se lo fosse, 3 l#ora del suicidio' -iamo amici da diciott#anni>
4==A
(con voce squillante -u la saracinesca> ;ronti gli s!utafuoco7
U= <A=<-T6E
;ronti'
4==A
-u>
(7a saracinesca blindata sale lentamenteA entrano rapidi Ui e 2ivola, se(uiti da alcuni (an(ster.

E20A
Arturo>
FO
4==A
(piano -/, e <i"ola>
E20A
?he accade7 ;er te sudiamo sangue, Arturo' (0ide forte Al dia"olo> Tutto 3 a !osto>
U4
(rauco 6 !erch* non lo sarebbe7
4==A
<i( si !ensa"a a &ualche maledetta !orcheria' ?a!o, stringigli la mano' -ta"a !er trascinarci tutti al
fuoco in tua difesa' =on 3 "ero, forse7
(Ui si avvicina a 0oma e (li tende la mano. 0oma la prende ridendo. )n questo istante, mentre non puB
afferrare la pistola, 2ivola (li spara fulmineamente dallanca.
U4
=ell#angolo>
(2li uomini di 0oma, smarriti, ven(ono spinti in un an(olo, )nna in testa. 2ivola si china sopra 0oma
steso al suolo.
<4C2LA
Ees!ira ancora'
U4
initelo' (Ai (an(ster contro il muro 4l "ostro !iano infame contro di me 3 sco!erto, e son s"elati anche
i "ostri com!lotti contro Dogsborough' Ci ho !re"enuto all#ultimo momento' La resisten%a 3 inutile' Ci
insegno io a ribellar"i a me> <uarda che co"o>
<4C2LA
=on uno solo che sia disarmato> (accenna a 0oma )uesto ritorna in s*' =on ha fortuna>
U4
-tanotte sono alla "illa di Dogsborough' (esce in fretta'
4==A
(al muro To!i schifosi> Traditori>
<4C2LA
(furibondo uoco>
(2li uomini al muro sono abbattuti col mitra(liatore.
F9
E20A
(torna in s; <i"ola> (&i (ira a fatica, ha il volto pallidissimo ?he 3 successo, !erdio7
<4C2LA
=ulla' Due o tre traditori giusti%iati'
E20A
?ane, che hai fatto alla mia gente7 (2ivola non risponde' 6 Arturo7 Assassinato> Lo sa!e"o> ?ani> (7o
cerca a terra 0a do"#37
<4C2LA
-e n#3 andato'
E20A
(mentre lo trascinano al muro ?ani> ?ani>
<4C2LA
(con fredde$$a 4o ci ho corta la gamba, tu il cer"ello' -er"iti delle gambe, ora, fratello>

(Appare un cartello.
=ella notte del IP gennaio 19I4 $itler aggred/ e uccise il suo amico Eohm in un albergo do"e &uesti lo sta"a as!ettando !er
effettuare insieme a lui un col!o di mano contro $indenburg e <oring'
)III +ioreria di *ivola.
(/ntrano )(na$io "ullfeet, che ha la statura di un ra(a$$o, e Bett- "ullfeet.
DULL66T
=on lo far,'
B6TTL
;erch* mai7 )uesto Eoma 3 eliminato'
DULL66T
?on un assassinio'
B6TTL
?omun&ue sia, scom!arso' Di Ui ?larB dice che gli anni tem!estosi e sen%a freno, che attra"ersano tutti,
anche i migliori, son finiti !er lui' )uei modi bruschi, ha dimostrato di "olerli smettere' ?ontinuare gli
attacchi non farebbe che ris"egliare i suoi !eggiori istinti, e tu stesso saresti, 4gna%io, il !rimo a correre
!ericolo' -e in"ece stai %itto, ti ris!armiano'
NP
DULL66T
4l silen%io non 3 sicuro che mi gio"i'
B6TTL
<io"a' =on sono bel"e'
<4E4
(entrando di lato, col cappello di 0oma in testa $allo, siete gi( &ui7 4l ca!o 3 dentro' -ar( felicissimo'
;urtro!!o io debbo andarmene, e di corsa, !rima d#essere "isto &ui' $o rubato a <i"ola un ca!!ello'
(0ide con tanto impeto da far cadere lo stucco dal soffitto, ed esce ammiccando'
DULL66T
Brutto segno se si arrabbiano: !essimo se ridono'
B6TTL
Uitto, 4gna%io> =on &ui>
DULL66T
(amaro 6 nemmeno altro"e'
B6TTL
?osa "uoi fare7 A ?icero si dice che il !osto del defunto Dogsborough sar( assegnato ad Ui' 6 c#3 di
!eggio: i nego%ianti di "erdura tendono ad allearsi al trust'
DULL66T
6d io ho gi( a"uto due macchine da stam!a fracassate' 0oglie, ho il cuore !esante'
(/ntrano 2ivola ed Ui, tendendo le mani
B6TTL
$allo, Ui'
U4
-ia il ben"enuto, Dullfeet>
DULL66T
-ignor Ui, !er dirla franca, esita"o a "enire !erch*'''
U4
?he cosa dice7 Un uomo in gamba 3 il ben"enuto o"un&ue'
<4"2LA
6 anche una bella donna>
N1
DULL66T
Talora, signor Ui, ho creduto mio do"ere attaccare'''
U4
0alintesi> -e ci si fosse conosciuti subito non saremmo arri"ati a &uesto' $o sem!re desiderato che si
raggiungesse di buon accordo tutto &uanto infine de"#essere raggiunto'
DULL66T
La "iolen%a'''
U4
'''mi 3 odiosa come a !ochi' =on sarebbe necessaria, se l#uomo ragionasse'
DULL66T
4l mio sco!o'''
U4
'''3 del tutto uguale al mio' Cogliamo entrambi che il commercio !ros!eri' L#umile bottegaio, la cui sorte
non 3 brillante, s!ecie al giorno d#oggi, de"e !oter smerciare la "erdura in !ace, e a"ere !rote%ione
&uando lo si attacca'
DULL66T
(fermo 6 !oter liberamente decidere se "uole !rote%ione' )uesto 3 il mio !unto, signor Ui'
U4
Anche il mio' De"e a"er scelta libera' 6 !erch*7 ;erch* solo se sceglie il !rotettore liberamente, e rende
res!onsabile &ualcuno di sua scelta, !u, regnare la fiducia, che occorre nel commercio della "erdura
tanto &uanto altro"e' L#ho sem!re !redicato'
DULL66T
-ono lieto di udire ci, da lei' A rischio di offenderla: ?icero non so!!orterebbe mai im!osi%ioni'
U4
1 naturale' -en%a necessit(, nessuno le so!!orta'
DULL66T
-ar, franco con lei: se la fusione col trust dei ca"olfiori mai do"esse com!ortare anche &uesto
gua%%abuglio sanguinoso, che ossessiona ?hicago, io non !otrei a!!ro"arlo'
(8ausa
U4
-ignor Dullfeet> ranche%%a !er franche%%a: nel !assato sar( forse accaduto &ualche fatto non !ro!rio
ris!ondente ai !i: se"eri canoni moralistici' -on cose che accadono tal"olta, se c#3 lotta' 0a non
ND
accadono tra amici' Dullfeet, ci, che "oglio da lei, 3 solamente che nel futuro abbia fiducia in me e "eda
in me un amico, uno che mai lascerebbe l#amico nelle !este' 6, !i: !recisamente, che non stam!i !i:
&ueste storie orri!ilanti, adatte soltanto a far catti"o sangue' ?redo che non sia tro!!o'
DULL66T
-ignor Ui, non 3 difficile tacere so!ra &uanto non accade'
U4
Lo s!ero' 6 se do"esse a""enire tal"olta &ualche lie"e incidente, giacch* gli uomini in fondo son
uomini, e non angeli, confido che non si !arli subito di gente criminale, che "a in giro s!arando' 6 non
"oglio negare che tal"olta un nostro autista si lasci sca!!are &ualche !arola rude: 3 umano' 6 &uando
&uesto o &uel nego%iante di "erdura !aga la birra a &ualcuno dei nostri !erch* gli !orti !untualmente i
ca"oli, non si dica di nuo"o che accam!iamo !retese disoneste'
B6TTL
0io marito 3 umano, signor Ui'
<4C2LA
6 come tale 3 noto' 6 ora che tutto si 3 discusso e chiarito tra amici, in santa !ace, sarei lieto di
mostrar"i i miei fiori'
U4
Do!o di lei, Dullfeet'
(9anno a visitare la fioreria di 2ivola. Ui accompa(na Bett-, 2ivola "ullfeet. 'ella scena se(uente essi
appaiono e scompaiono tra i fiori variamente disposti. Appaiono 2ivola e "ullfeet.
<4C2LA
6cco, Dullfeet, le &uerce gia!!onesi'
DULL66T
?rescono sui laghetti in &uei !aesi'
<4C2LA
?on le car!e che mordon la mollica'
DULL66T
La gente dura ai fiori non 3 amica'
(&compaiono. Appaiono Bett- e Ui.
B6TTL
-en%a "iolen%a, il forte lo 3 !i: ancora'
NI
U4
-olo se s!ara, la gente non lo ignora'
B6TTL
A "olte la ragione 3 !rodigiosa'
U4
=on con chi de"e mollare &ualcosa'
B6TTL
?on la for%a, i fucili, l#im!ostura'''
U4
4o sono !er la !olitica dura'
(&compaiono. 0iappaiono 2ivola e "ullfeet.
DULL66T
Ai fiori 3 ignoto ogni istinto catti"o'
<4C2LA
lo li amo !ro!rio !er &uesto moti"o'
DULL66T
Ci"ono in !ace, nel giro d#un giorno'''
<4C2LA
(mali$ioso =* dis!iaceri, n* giornali intorno'
(&compaiono. 0ippaiono Bett- e Ui.
B6TTL
La sua "ita, si dice, 3 da s!artano'
U4
;er il fumo e i li&uori ho un odio insano'
B6TTL
=on sar( un santo, in fondo, sta a "edere7
U4
-ono un uomo che ignora ogni !iacere'
(&compaiono. 0iappaiono 2ivola e "ullfeet.
N4
DULL66T
?he bella "ita, in me%%o a &ueste rose>
<4C2LA
Lo sarebbe, ma ci son altre cose'
(&compaiono. 0ippaiono Bett- e Ui.
B6TTL
6 la sua religione, come "a7
U4
-ono cristiano, e tanto basta'
B6TTL
<i(' 0a, e i comandamenti che osser"iamo7
U4
=on c#entrano col fango in cui "i"iamo'
B6TTL
-cusi se insisto, ma un dubbio mi assale: come "ede la &uestione sociale7
U4
L#ho a cuore, e guardi come l#ho risolta: !iaccio anche ai ricconi, &ualche "olta'
(&compaiono. 0iappaiono 2ivola e "ullfeet.
DULL66T
Anche i fiori han le loro a""enture'
<4C2LA
?ome no> -e!olture> -e!olture>
DULL66T
-corda"o che dai fiori ha i suoi !ro"enti'
<4C2LA
?erto> La morte 3 il migliore dei clienti>
DULL66T
-!ero che non ricorra a &uella solo'
NH
<4C2LA
=on con la gente che ca!isce al "olo'
DULL66T
La for%a, <i"ola, non !orta gli onori'
<4C2LA
;orta allo sco!o' ;arliamo coi fiori'
DULL66T
?erto'
<4C2LA
Lei 3 !allido'
DULL66T
1 l#aria !esante'
<4C2LA
-ono i fiori: l#odore 3 !enetrante'
(&compaiono. 0ippaiono Bett- e Ui.
B6TTL
-on felice che la !ace sia fatta'
U4
)uando si sa di che cosa si tratta'''
B6TTL
?hi ac&uista amici in ora di tem!esta'''
U4
(le posa una mano sulla spalla Amo le donne che han s"eglia la testa'
(0iappaiono 2ivola e "ullfeet, che pallidissimo. /(li nota la mano sulla spalla di sua mo(lie.
DULL66T
BettR, andiamo'
U4
(si volta verso di lui e (li tende la mano -ignor Dullfeet, la sua decisione la onora' 6 render( un
beneficio a ?icero' ?he uomini come noi due si siano tro"ati 3 buon segno'
NF
<4C2LA
(d# dei fiori a Bett- Belle%%a alla belle%%a>
B6TTL
<uarda che mera"iglia, 4gna%io> -ono cos/ felice> A !resto, signor Ui>
(/scono.
<4C2LA
inalmente, diciamo, il col!o 3 fatto' Alla buon#ora>
U4
Lui non mi "a affatto'

(Appare un cartello.
?ostretto da $itler, il cancelliere austriaco 6ngelbert Dollfuss consent/ nel 19I4 a far tacere gli attacchi della stam!a
austriaca contro la <ermania na%ista'
)I".
("ietro una bara portata, tra rintocchi di campane, alla cappella funeraria di +icero, camminano Bett-
"ullfeet in (rama(lie, +lar*, Ui, 2iri e 2ivola, questi ultimi con (randi corone in mano. Ui, 2iri e
2ivola, deposte le corone, riman(ono in disparte. "alla cappella si ode la voce del pastore.
U=A C2?6
6 cos/ i resti mortali di 4gna%io Dullfeet han &ui ri!oso' Un#esisten%a !o"era di guadagni, ma assai ricca
di fatiche, 3 finita' 6 con lei muore molto affanno, non s!eso !er colui che lo s!ese, e che adesso ci ha
lasciati' L#angelo !ortinaio in ;aradiso !oser( la sua mano sulla s!alla del "estito di 4gna%io Dullfeet,
do"e la stoffa 3 logora, e dir(: 8)uest#uomo ha !ortato il fardello di !arecchi uomini9' =el ?onsiglio
cittadino s!esso udremo, alle !rossime sedute, una !iccola !ausa &uando ognuno a"r( !arlato: e tutti
as!etteranno che !arli 4gna%io Dullfeet, tanto a""e%%i erano i cittadini ad ascoltarlo' -embra &uasi
s!irata la coscien%a della citt(' ?i ha lasciati in mal !unto un uomo che sa!e"a ad occhi chiusi seguire la
"ia giusta, e conosce"a il diritto a memoria' Uomo !iccolo di cor!o, grande d#anima, nel suo giornale
s#era costruito un !ul!ito da cui si udi"a chiara, oltre le mura cittadine, lontano, la sua "oce' Ei!osa in
!ace, 4gna%io Dullfeet> Amen'
<4C2LA
$a tatto' =on ha detto come 3 morto'
<4E4
(col cappello di "ullfeet in testa $a tatto7 Di# !iuttosto: ha sette figli>
("al cimitero escono +lar* e ,ulberr-.
NN
?LAEA
;erdio, fate la guardia anche alla bara !erch* la "erit( non !arli7
<4C2LA
?aro ?larB, !erch* cos/ brusco7 )uesto luogo do"rebbe raddolcirla' 6d oggi il ca!o ha la luna' =on 3 un
!osto !er lui'
0ULB6EEL
Bel"e> Dullfeet a"e"a mantenuto la sua !arola> $a taciuto su tutto>
<4C2LA
4l silen%io non basta' )ui ci ser"e gente !ronta non solo a stare %itta !er noi, ma anche a !arlare !er noi,
e ad alta "oce>
0ULB6EEL
?he !ote"a dire se non che siete un branco d#assassini7
<4C2LA
Anda"a eliminato' ;erch* &uesto !iccolo Dullfeet non era che il !oro dal &uale usci"ano i sudori freddi
ai commercianti di "erdura, sen%a mai smettere' )uel tanfo di sudore non si !ote"a so!!ortare>
<4E4
6 i "ostri ca"olfiori7 Colete farli entrare a ?icero, si o no7
0ULB6EEL
=on amma%%ando>
<4E4 6 come, allora7 ?hi mangia con noi il "itello che noi scanniamo, eh7 )uesta 3 bella: !retendere la
carne e !oi insultare il cuoco !erch* gira con un coltello in mano> Altro che insulti, baci do"reste darci>
6d ora, "ia, andate a casa>
0ULB6EEL
u un brutto giorno &uando ci !ortasti, ?larB, &uesta gente'
?LAEA
A chi lo dici7
(8artono scuri in volto.
<4E4
?a!o, non farti a""elenare tutto il gusto del funerale da costoro>
<4C2LA
NO
Uitto, ecco BettR che "iene>
(/sce dalla cappella Bett- "ullfeet, sorretta da una donna. Ui le va incontro. "alla cappella proviene
una musica dor(ano.
U4
?ondoglian%e, signora Dullfeet>
(/ssa (li passa accanto sen$a rispondere.
<4E4
(Urla 6hi, lei> erma>
(Bett- si ferma e si volta. > pallidissima.
U4
$o detto: signora Dullfeet, le mie condoglian%e> Dullfeet, Dio l#abbia in gloria, non 3 !iu' 0a a lei
restano i ca"olfiori' orse non li "ede, lo sguardo le 3 offuscato dalle lacrime' )uesta sua tragedia non
de"e tutta"ia far4e scordare che &ui si s!ara a tradimento so!ra i !acifici camion di "erdura' ;etrolio
s!arso da nefande mani guasta gli ortaggi, la gra%ia di Dio' 4o sono &ui, con la mia gente, ed offro
!rote%ione' )ual 3 la sua ris!osta7
B6TTL
(al$a (li occhi al cielo )uesto con Dullfeet non ancora in cenere>
U4
;osso solo com!ianger l#accaduto ed affermare: l#uomo che una mano criminale ha abbattuto, era mio
amico'
B6TTL
<iusto' La mano che l#ha ucciso 3 &uella che ha cercato di stringere la sua' 1 la sua mano, Ui>
U4
-iamo alle solite !ro"oca%ioni e chiacchiere e calunnie, che stroncano sul nascere ogni mio desiderio di
giungere a un accordo in armonia col "icino> 2stinarsi a non ca!irmi> =egare fiducia do"e io la
concedo> <iudicare le mie !rofferte un# oscura minaccia> Ees!ingere la mano che "i tendo>
B6TTL
?he tende !er uccidere>
U4
=o> Cengo s!utacchiato l( do"e cerco, in tutta sincerit(, di con&uistare amici>
B6TTL
N9
-/, come fa la ser!e col fringuello>
U4
-entite7 0i si tratta in &uesto modo> Anche Dullfeet a"e"a giudicato la mia offerta sincera di amici%ia
un calcolo, la mia grande%%a d#animo debole%%a, e nient#altro> Ahim3, !urtro!!o> ?he cosa ho
guadagnato con le mie !arole d#amici%ia7 La fredde%%a del silen%io> 4l silen%io mi accoglie"a &uando
s!era"o in liete intese' 6 &uanto, &uanto ho s!erato di sco!rire un segno di affetto umano in ris!osta alle
mie costanti, &uasi umilianti !rofferte di amici%ia, o foss#anche di modesta com!rensione> -!era"o
in"ano' -olo un rabbioso dis!re%%o mi "eni"a o!!osto> 6 la !romessa del silen%io, che mi han fatto Dio
sa se contro"oglia, 3 infranta al !rimo a!!iglio> 2ra, ad esem!io, do"#3 il silen%io tanto ardentemente
assicurato7 -torie abomine"oli di nuo"o stromba%%ate ai &uattro "enti> 0a io "i a""erto: non andate
tro!!o oltre, fidando nella mia !a%ien%a !ro"erbiale>
B6TTL
0i mancan le !arole>
U4
0ancano sem!re, &uando tace il cuore'
B6TTL
Lei chiama cuore &uello che la rende tanto elo&uente7
U4
4o !arlo come sento'
B6TTL
-i !u, sentire a &uesto modo7 6bbene, -/, le credo, le credo> <li assassinii le "engono dal cuore> 4 suoi
delitti son sentiti cos/ !rofondamente &uanto le buone a%ioni di altri uomini> Lei crede al tradimento
come noi alla lealt(' Lei 3 costantemente !er l#incostan%a> =on si fa corrom!ere da alcun nobile
im!ulso' La men%ogna la is!ira> 1 onesto solo !er l#inganno> L#atto brutale la infiamma> La "ista del
sangue la entusiasma> Una "iolen%a7 6 lei res!ira> Da"anti a ogni a%ione infame, si commuo"e fino al
!ianto> 6d ogni a%ione onesta la riem!ie di li"ore e di smania di "endetta>
U4
-ignora Dullfeet, !er !rinci!io ascolto con calma l#a""ersario, anche se &uesti mi offende' -o che non
c#3 tro!!o amore !er me nella sua cerchia' 0i rinfacciano la mia sem!lice origine di figlio di BronG'
8)uest#uomo 5 dicono 5 non sa nemmeno sceglier la forchetta giusta !er il dessert> ?ome !u, sostenersi
nel mondo dei grandi affari7 -e noi !arliamo, come siam soliti fare, di tariffe o altre cose di finan%a,
!u,, !er errore, !rendere il coltello> =o, no, non "a' )uest#uomo non ci ser"e9' Basta il mio tono rude,
basta il mio modo "irile di dare a ogni cosa il nome giusto, e han subito il !retesto !er bollarmi> ?os/
debbo lottare coi !regiudi%i, e mi "edo ridotto a contare soltanto sui "antaggi nudi e crudi, che
e"entualmente !osso guadagnarmi' -ignora Dullfeet, lei 3 nel commercio dei ca"oli' Anch#io' 1 &uesto
il !onte che ci unisce'
OP
B6TTL
4l !onte> 0a sotto &uesto !onte c#3 un abisso e &uest#abisso 3 un infame assassinio>
U4
;er amara es!erien%a io &ui le !arlo non come un uomo ad una donna, ma come un uomo influente alla
!adrona di un#im!resa d#im!orta%ione' 6 chiedo: 8?ome "anno gli affari79 Anche se ca!ita una
disgra%ia, la "ita continua'
B6TTL
-/, la "ita continua: e "oglio usarla !er dire al mondo di che !este 3 infetto> 4o giuro al morto che odier,
la mia "oce in futuro, se dir( 8buongiorno9 o 8datemi del cibo9 e non soltanto &uesto: 8Annientate Ui>9
<4E4
;iano, bambina, abbassa il tono>
U4
-iamo fra le tombe: !er !i: miti consigli 3 ancora !resto' ;erci, !arla"o del commercio, do"e non ci son
morti'
B6TTL
2h, Dullfeet, Dullfeet, ora mi accorgo che non ci sei !i:>
U4
1 cos/' ;ensi che Dullfeet non c#3 !i:' ?on lui a ?icero 3 mancata &uella "oce che si al%erebbe contro
ogni misfatto e "iolen%a e terrore' 0ai abbastan%a !ianger( la sua !erdita> 1 rimasta indifesa in un
mondo indifferente, do"e !urtro!!o il debole 3 s!acciato sem!re> L#unica, estrema !rote%ione che le
resta, 3 in me'
B6TTL
)uesto alla "edo"a dell#uomo che hai amma%%ato7 0ostro, mostro> lo sa!e"o che saresti "enuto in
&uesto luogo: tu com!ari sem!re do"e hai commesso un crimine, ed incol!i gli altri: 81 l#altro, non io>
4o non so niente>9 0a il danno grida: 80i hanno danneggiato>9 6 il delitto: 8Un delitto> Lo si
"endichi>9
U4
4l mio !iano 3 di ferro: !rote%ione !er ?icero>
B6TTL
(debolmente =on riuscir('
U4
-/, e !resto, in un modo o nell#altro'
B6TTL
O1
?i !rotegga 4ddio dal !rotettore>
U4
Allora !u, dirci cos#ha deciso7 (7e tende la mano Amici7
B6TTL
=o> =o> =o> (+orre via, fremente di orrore'
(Appare un cartello.
L#occu!a%ione dell#Austria fu !receduta dall#assassinio del cancelliere austriaco Dollfuss' 4 na%isti continuarono
instancabilmente a cercare di catti"arsi sim!atie in Austria'
)" Camera da letto di Ui nell'otel &ammot!.
(Ui si ri(ira sul letto in preda a un incubo. 7e (uardie del corpo sono sedute allintorno, con le pistole
in (rembo.
U4
(nel sonno Cia, ombre sanguinose> ;iet(> Cia>
(7a parete dietro di lui diventa trasparente. Appare il fantasma di /rnesto 0oma, con in fronte il buco di
una pallottola.
E20A
0a tutto &uesto non ti ser"ir(' Le insidie, le minacce, gli assassinii, &uesto schi%%are ba"a "elenosa, 3
tutto in"ano, Arturo' La radice dei tuoi delitti 3 marcia: non daranno fiori' 0agro concime 3 il
tradimento' Uccidi, menti> 4nganna i ?larB, amma%%a i Dullfeet> 0a ris!etta i tuoi> ?ongiura contro il
mondo, ma ris!armia i com!agni> ?al!esta tutto, ma non cal!estare anche i tuoi !iedi, sciagurato> 0enti
sul "iso a tutti: ma !oi non s!erare d#ingannare anche il "iso nello s!ecchio> $ai col!ito te stesso nel
col!irmi, Arturo' 4o ti ero affe%ionato, &uando non eri ancora !i: di un#ombra in una birreria' 2ra io "i"o
nell#ariosa eternit(, e tu fre&uenti i grandi signori' 4l tradimento ti ha innal%ato, il tradimento ti
distrugger(' ?os/ come hai tradito me, il tuo amico ed aiutante, tu tradisci tutti' 6 tutti a loro "olta
tradiranno te, Arturo' La terra "erdeggiante rico!re 6rnesto Eoma, ma non co!re la tua !erfidia, che
oscilla nel "ento so!ra le tombe, "isibile a tutti, anche ai becchini' Cerr( il giorno in cui coloro che hai
uccisi si al%eranno, e sorgeranno tutti &uelli ancora che ucciderai, e ti marceranno contro, un mondo
insanguinato ma feroce, tanto che cercherai aiuto intorno' Anch#io, sa!!ilo, mi tro"ai cos/' 4m!reca,
allora, minaccia, !rometti, im!lora> =on ti ascolter( nessuno, come nessuno allora mi ha ascoltato'
U4
(destandosi di soprassalto -!arate> L(> Cigliacco> Traditore>
(7e (uardie del corpo sparano sul punto della parete indicato da Ui.
OD
E20A
(svanendo -!arate !ure> )uel che di me resta 3 al sicuro da !alle di !istola'
)"I City.
(Adunan$a dei ne(o$ianti di verdura di +hica(o. &ono molto pallidi.
;E402 =6<2U4A=T6
0orte> Ciolen%a> Arbitrii> Eicatti>
-6?2=D2 =6<2U4A=T6
;eggio: Eesa> Cilt(> -ottomissione>
T6EU2 =6<2U4A=T6
0a che resa e non resa> )uando i !rimi due, a gennaio, entrarono nel mio nego%io urlando 80ani in
alto>9, io li guardai con fredde%%a e dissi calmo: 8?edo di fronte alla "iolen%a, miei signori>9 4nsomma,
mostrai chiaramente che non a"e"o nulla da s!artire con loro, e che non li a!!ro"a"o affatto' ui
glaciale' Uno sguardo mi bast, !er dirgli: 8Bene, ecco"i &ui la cassa' 0a solamente !er "ia della
BroKning9'
)UAET2 =6<2U4A=T6
<iusto> Anch#io dissi a mia moglie: 80i la"o le mani: sono mondo d#ogni col!a9'
;E402 =6<2U4A=T6
?he "uol dire 8 "ilt(97 <iudi%io, era' -e si a"e"a !a%ien%a e si !aga"a a denti stretti, c#era la s!eran%a
che &ueste bel"e a"rebbero cessato le loro s!aratorie' 4n"ece, niente> 0orte> Ciolen%a> Arbitrii> Eicatti>
-6?2=D2 =6<2U4A=T6
orse succede solo a noi, che siamo sen%a s!ina dorsale'
)U4=T2 =6<2U4A=T6
-en%a BroKning, !iuttosto> 4o "endo ca"oli, non sono un gangster'
T6EU2 =6<2U4A=T6
La mia unica s!eran%a 3 che una buona "olta &uesto cane tro"i &ualcuno che gli mostri i denti' Lascia
che tenti &uesto gioco altro"e>
)UAET2 =6<2U4A=T6
A ?icero, ad esem!io>
(/ntrano, pallidissimi, i ne(o$ianti di verdura di +icero.
)U6LL4 D4 ?4?6E2
OI
$allo, ?hicago>
)U6LL4 D4 ?$4?A<2
$allo, ?icero> ?he fate &ui7
)U6LL4 D4 ?4?6E2
?i hanno fatto chiamare'
)U6LL4 D4 ?$4?A<2
?hi7
)U6LL4 D4 ?4?6E2
Lui'
;E402 D4 ?$4?A<2
?ome !u, far"i chiamare7 2rdinar"i &ualcosa7 ?ome !u, comandar"i7
;E402 D4 ?4?6E2
?on la BroKning'
-6?2=D2 D4 ?4?6E2
?ediamo alla "iolen%a'
;E402 D4 ?$4?A<2
0aledetta "ilt(> 0a siete uomini7 ?i sono dei giudici da "oi7
;E402 D4 ?4?6E2
=o'
T6EU2 D4 ?4 ?6E2
=iente !i:'
T6EU2 D4 ?$4?A<2
Ascoltate: do"ete o!!or"i, amici> Bisogna !orre un freno a &uesta !este> 2 do"r( di"orare tutto intero il
!aese7
;E402 D4 ?$4?A<2
Una citt( do!o l#altra7 Costro do"ere "erso la na%ione 3 la lotta a coltello'
-6?2=D2 D4 ?4?6E2
0a !erch* !ro!rio noi7 ?i la"iamo le mani e siamo mondi di col!a'
)UAET2 D4 ?$4?A<2
6 noi s!eriamo che il cane tro"i gente che gli mostri i denti, se Dio "uole'
O4
(/ntrano, tra squilli di fanfara, Arturo Ui e Bett- "ullfeet in (rama(lie, se(uiti da +lar*, 2iri, 2lvola e
dalla (uardia del corpo. Ui si fa lar(o in me$$o ad essi. 7a (uardia del corpo prende posi$ione sul
fondo.
<4E4
$allo, raga%%i> Da ?icero ci sono tutti7
;E402 D4 ?4?6E2
?erto'
<4E4
6 da ?hicago7
;E402 D4 ?$4?A<2
Tutti'
<4E4
(ad UiTutti &ua'
<4C2LA
Coi, nego%ianti di "erdura, siate i ben"enuti' 4l trust dei ca"olfiori "i saluta' (a +lar* La !rego, signor
?larB'
?LAEA
0i !resento da"anti a "oi con una no"it(' Do!o alcune settimane di trattati"e a "olte laboriose 5 faccio
un !o# di !ettegole%%o 5 3 stata decisa la fusione con il trust della locale ditta BettR Dullfeet: sicch* da
oggi a"rete la "erdura dal trust dei ca"olfiori' -ono o""i i "antaggi !er "oi: !i: sicure%%a nelle consegne'
4 nuo"i !re%%i, un !oco !i: alti, son gi( stati stabiliti' -ignora BettR Dullfeet, sono lieto di stringerle la
mano, nel momento che lei entra a far !arte del trust'
(+lar* e Bett- "ullfeet si strin(ono la mano.
<4C2LA
;rende ora la !arola Arturo Ui'
Ui
(va al microfono ?ittadini di ?icero e ?hicago> Amici> )uando il "ecchio Dogsborough, uomo !robo, il
-ignore l#abbia in gloria, mi !reg, un anno fa, con gli occhi !ieni di !ianto, di !roteggere il commercio
della "erdura &ui a ?hicago, io fui commosso, ma nutri"o &ualche dubbio di corris!ondere a &uella
serena fiducia' 0a ora Dogsborough 3 morto' ?hiun&ue !u, "ederne il testamento' 6gli mi chiama, in
sem!lici !arole, suo figlio, e mi ringra%ia con !rofonda commo%ione !er tutto &uanto ho fatto dal giorno
in cui ris!osi al suo a!!ello' A ?hicago il commercio degli ortaggi, sian ca"oli o ci!olle o ci!olline, o
che altro so io, oggi 3 !rotetto fatti"amente' 6 !osso dire: gra%ie alla mia a%ione risoluta' )uando
OH
inas!ettatamente un altro uomo, 4gna%io Dullfeet, mi fece la stessa !ro!osta, ma !er ?icero, non fui
alieno dall#estendere anche a ?icero la !rote%ione' 0a soltanto a un !atto: che ci, a""enisse su richiesta
dei nego%ianti> Debbo essere chiamato dietro s!ontanea decisione' Ai miei lo dissi chiaro: niente
costri%ione su ?icero> Abbia !iena libert( di scegliermi> =on "oglio un 8s/9 accigliato, un 8!rego9 a
denti stretti' L#adesione !oco con"inta mi fa orrore' 4o "oglio, cittadini di ?icero, un bel 8s/9 gioioso e
risoluto' 6 !oich* 3 &uesto che "oglio, e !oich* "oglio interamente &uello che "oglio, ora !ongo la
domanda un#altra "olta anche a "oi di ?hicago, adesso che mi conoscete e, credo, mi a!!re%%ate: chi 3
con me7 6, a !ro!osito, "oglio dir"i che chi non 3 con me 3 contro me, e im!uter( a se stesso le
conseguen%e del suo atteggiamento' 2ra !otete scegliere>
<4C2LA
0a !rima udite la signora Dullfeet, nota a "oi tutti, la "edo"a di un uomo che "i era caro>
B6TTL
Amici> ;oich* ormai il mio caro marito 4gna%io Dullfeet non 3 !iu &ui tra noi'''
<4C2LA
Ei!osi in !ace>
B6TTL
6 non !u, !i: a!!oggiar"i, "i consiglio adesso di affidar"i al signor Ui, come faccio io stessa, dal
momento in cui l#ho conosciuto meglio, in &uesti giorni del mio dolore'
<4C2LA
Decidete>
<4E4
?hi 3 !er Arturo Ui, al%i la mano>
(Alcuni al$ano subito la mano.
U=2 D4 ?4?6E2
1 !ermesso andar "ia7
<4C2LA
?iascuno 3 libero di fare come crede'
()l cittadino di +icero si allontana esitando. "ue (uardie del corpo lo se(uono. /che((ia uno sparo.
<4E4
6d ora a "oi> &ual 3 la "ostra libera ris!osta7
(1utti al$ano entrambe le mani.
OF
<4C2LA
1 terminata l#ele%ione' ?a!o, i nego%ianti di ?hicago e &uelli di ?icero, commossi ed esultanti, ti
ringra%iano !er la !rote%ione'
U4
Accetto il "ostro gra%ie con orgoglio' )uando, son &uindici anni ormai, io, sem!lice figlio di BronG,
disoccu!ato, udendo l#a!!ello della ;ro""iden%a, !resi, a ?hicago, con soli sette uomini f/dati, a seguire
la mia strada, era mia ferma "olont( donare !ace al commercio degli ortaggi' Allora era soltanto una
!iccola schiera a "olere sem!licemente, e!!ure con fanatica fede, &uesta !ace> 2ra san molti' 6 la !ace
non 3 un sogno ma realt( nel commercio degli ortaggi di ?hicago' 2ra !er assicurare la !ace, oggi ho
dis!osto l#immediato a!!rontamento di nuo"i fucili Thom!son, ed autoblinde, e tutto &uello che occorre:
BroKning, manganelli, eccetera+ !erch* non solo ?icero e ?hicago chiedono ad alta "oce !rote%ione, ma
anche altre citt(: Mashington e 0ilKauBee> Detroit> Toledo> ;ittsburg> ?incinnati> Do"un&ue c#3 il
commercio> lint e Boston, iladelfia> Baltimora> -t Louis> Little EocB> 0innea!olis> ?olumbus>
?harleston> 6 =eK LorB> Tutti godranno !rote%ione' 6 8!fui>9 e 8"ergogna>9 non tratterranno Ui>
(1amburi e fanfare. "urante il discorso di Ui comparso un cartello.
L#11 mar%o 19IO $itler entr, in Austria' Le ele%ioni indette sotto il terrore dei na%isti diedero a $itler il 9O !er cento dei "oti'
)"II Cicero.
("a un camion distrutto dai proiettili esce carponi una donna insan(uinata ed avan$a barcollando.
LA D2==A
Aiuto> =on sca!!ate> Coi do"ete fare da testimoni> 0io marito 3 morto, l( nel camion> -occorrete>
Anche il mio braccio 3 andato''' ed anche il camion> Un cencio !er il braccio''' ci macellano cos/ come
si cacciano le mosche dal bicchiere di birra> 2 Dio> -occorso> =essuno> 0io marito> ?riminali> 0a so
chi 3 stato> 1 Ui> (furibonda 4nfame> eccia d#ogni feccia> 4mmondi%ia, innan%i a cui l#immondi%ia ha
disgusto, e chiede 8do"e la"armi79 Tu, !idocchio dei !idocchi> 6 tutti lo so!!ortano> 6 noialtri
moriamo> 6hi, "oi> 1 Ui> (9icinissimo il suono di un fucile mitra(liatore. 7a donna si abbatte' Ui e i
suoi "ermi> )uei mostri, c#3 nessuno che li fermi7
,pilogo.
6 "oi, im!arate che occorre "edere e non guardare in aria+ occorre agire e non !arlare' )uesto mostro
sta"a, una "olta, !er go"ernare il mondo> 4 !o!oli lo s!ensero, ma ora non cantiamo "ittoria tro!!o
!resto: il grembo da cui nac&ue 3 ancor fecondo'
ON
-avola Cronologica.
=uesti testi, che d#nno lequivalente storico reale cui si riferisce lalle(oria della commedia, sono le
diciture dei cartelli che appaiono alla fine delle scene indicate, e infatti in precedenti reda$ioni erano
staccati e inseriti in corrisponden$a della didascalia !+ompare un cartello%. 8oi Brecht li ha raccolti in
questa !tavola cronolo(ica% C'. d. 1.D.
-?6=A 4
19D9@ID' La crisi mondiale col!isce la <ermania in modo !articolarmente gra"e' Al culmine della crisi
gli QunBer !russiani cercano di ottenere dei !restiti statali, ma !er molto tem!o non "i riescono'
-?6=A 444
;er interessare il !residente del Eeich, $indenburg, ai guai dei !ro!rietari terrieri, gli QunBer gli fanno
dono di una !ro!riet('
-?6=A 4C
=ell#autunno del 19ID il !artito e l#esercito !ri"ato di Adolf $itler sono sull#orlo della bancarotta
finan%iaria e rischiano una ra!ida dissolu%ione' $itler si sfor%a dis!eratamente di arri"are al !otere' 0a
!er molto tem!o non riesce a !arlare a $indenburg'
-?6=A C
=el gennaio del 19II il !residente $indenburg rifiuta ri!etutamente a $itler il !osto di cancelliere del
Eeich' Tutta"ia egli do"e"a temere le indagini sullo scandalo dell#8aiuto alle regioni orientali9 S2sthilfe:
cos/ si chiama"ano i !restiti del 19DN@DO con cui erano state tenute in "ita le grandi !ro!riet( terriere
della <ermania orientale (=' d' T')T' 4noltre egli a"e"a rice"uto delle so""en%ioni statali !er la !ro!riet(
di =eudecB, che gli era stata regalata, sen%a im!iegarle !er il fine addotto'
-?6=A C4
)uando il cancelliere del Eeich, generale -chleicher, minacci, $indenburg di fare delle ri"ela%ioni sui
!restiti dell#8aiuto alle regioni orientali9 e sulle e"asioni fiscali, egli affid, il !otere a $itler il IP
gennaio 19II' Le indagini "ennero insabbiate'
-?6=A C44
-i dice che $itler abbia !reso le%ioni di declama%ione e di arte di !resentarsi in !ubblico da un attore di
!ro"incia, certo Basil'
-?6=A C444
=el febbraio 19II il !ala%%o del Eeichstag fu di"orato dalle fiamme' $itler accus, i suoi nemici di
a"erlo incendiato e diede il "ia alla 8notte dei lunghi coltelli9'
-?6=A 4J
4n un grande !rocesso, il !rocesso dell#incendio del Eeichstag, il tribunale di Li!sia condann, a morte
un disoccu!ato che era stato !re"enti"amente drogato' <li incendiari restarono in libert('
OO
-?6=6 J@J4
L#imminen%a della morte di $indenburg scaten, lotte accanite in cam!o na%ista' ?ircoli influenti
reclamarono insistentemente l#allontanamento di 6rnst Eohm' L#occu!a%ione dell#Austria era alle !orte'
-?6=A J44
=ella notte del IP gennaio 19I4 $itler aggred/ e uccise il suo amico Eohm in un albergo do"e &uesti lo
sta"a as!ettando !er effettuare insieme a lui un col!o di mano contro $indenburg e <oring'
-?6=A J444
?ostretto da $itler, il cancelliere austriaco 6ngelbert Dollfuss consent/ nel 19I4 a far tacere gli attacchi
della stam!a austriaca contro la <ermania na%ista'
-?6=A J4C
L#occu!a%ione dell#Austria fu !receduta dall#assassinio del cancelliere austriaco Dollfuss' 4 na%isti
continuarono instancabilmente a cercare di catti"arsi sim!atie in Austria'
-?6=A JC4
L#11 mar%o 19IO $itler entr, in Austria' Le ele%ioni indette sotto il terrore dei na%isti diedero a $itler il
9O !er cento dei "oti'
O9