Вы находитесь на странице: 1из 24

LIBRETTO ISTRUZIONI E MANUTENZIONE

SOMMARIO

Pag.

1. Prima di usare lapparecchio


2. Istruzioni per la sicurezza - avvisi di attenzione
3. Disimballo
4. Descrizione dellapparecchio
4.1 Modelli disponibili e caratteristiche tecniche
5. Installazione
5.1 Posa dellapparecchio
5.2 Montaggio riduttore pressione acqua(opzionale)
5.3 Montaggio filtro acqua
5.4 Inserimento conta litri (opzionale)
5.5 Inserimento WaterBlock (opzionale)
5.6 Inserimento lampada UV (opzionale)
5.7 Collegamento alla rete idrica
5.8 Collegamento della bombola del CO2
5.9 Collegamento alla rete elettrica
6. Avviamento
6.1 Riempimento vasca banco ghiaccio (mod.Iceberg).
6.2 Svuotamento vasca banco ghiaccio.
6.3 Primo avviamento
7. Istruzioni per luso

7.1 Descrizione dei comandi erogazione


7.2 Descrizione dei comandi modello ONDA\PRESTIGE
7.2.1 Programma di dosaggio
7.3 Descrizione dei comandi mod. DISPLAY
7.3.1 Erogazioni dose singola \ contemporanea
7.3.2 Men programmazione dosi
7.3.3 Men impostazioni speciali
7.4 Regolazione temperatura
7.5 Consigli di utilizzo per acqua gassata
8. Manutenzione
8.1 Manutenzione programmata
8.2 Sostituzione del filtro
8.3 Sostituzione della lampada UV
8.4 Pulizia
8.5 Sanificazione periodica della macchina
8.6 Sanificazione dei rubinetti.
8.7 Malfunzionamenti , ricerca delle cause ed interventi.
9. Schemi elettrici

1) PRIMA DI USARE LAPPARECCHIO


La non osservanza o lerrata interpretazione delle seguenti istruzioni pu
comportate danni alle persone.
a) Per utilizzare al meglio il vostro apparecchio, raccomandiamo di leggere
attentamente le istruzioni per luso.
b) Conservate questo libretto per future consultazioni.
c) Dopo aver disimballato lapparecchio, accertatevi che non sia danneggiato.
d)

Se lapparecchio stato coricato o capovolto dovrete attendere


almeno 8 ore prima di metterlo in funzione.

e) Accertatevi che linstallazione ed il collegamento elettrico siano effettuati da un


tecnico qualificato, secondo le istruzioni del fabbricante e le norme locali in
vigore. Limpianto elettrico deve essere munito di un efficace presa di terra, a
norma di legge (46/90).
f)

La tensione dellimpianto elettrico sia corretta e corrispondente a quella


richiesta da FRIGERIA Srl e indicata sulla targhetta applicata.

g)

La presa di corrente sia munita di efficiente messa a terra conforme alla


normativa vigente e di adeguato interruttore differenziale.

I dati e le caratteristiche indicati nel presente manuale non impegnano la ditta


costruttrice che si riserva il diritto di apportare tutte le modifiche ritenute
opportune, senza obbligo di preavviso o di sostituzione.
h) E opportuno applicare prima dellingresso al refrigeratore un riduttore di
pressione tarato a 3 bar.
i) Lacqua non deve contenere impurit (sabbia, ruggine, ecc) perch potrebbe
compromettere la tenuta di elettrovalvole o rubinetti della macchina.
NOTA: Nel caso in cui la pompa di saturazione rimanesse attiva per pi di 4 minuti
la centralina la disattiver automaticamente. Per resettare il sistema e riattivare
la pompa, scollagare e ricollegare l'alimentazione elettrica allapparecchiatura
utilizzando l'interruttore bipolare o scollegare la spina dalla presa di corrente.

2) ISTRUZIONI PER LA SICUREZZA AVVISI DI ATTENZIONE

La non osservanza o lerrata interpretazione delle seguenti istruzioni pu


comportate danni alle persone.
a)

Prima di rimuovere i pannelli per regolazioni e/o manutenzioni, scollegare la


spina dalla presa di corrente.

b) Non tirate il cavo di alimentazione per staccare la spina dalla presa di corrente.
c) Dopo linstallazione, accertatevi che lapparecchio non poggi sul cavo di alimentazione.

ATTENZIONE

d)

: durante il funzionamento la parte posteriore


dellapparecchio ( condensatore ) pu raggiungere temperature elevate (
60-70) ; prestare attenzione a non toccarlo e tenerlo fuori portata dei
bambini.

e)

Se occorre spostare la macchina, necessario prima svuotare la vasca


interna ( vedi cap. 6.2 svuotamento banco ghiaccio)

f) Non danneggiare il circuito del refrigerante;


g) Collegare lapparecchio solo alla rete idrica dellacqua potabile;
h)

Si raccomanda di chiudere il rubinetto principale di alimentazione


acqua potabile della macchina nelle ore notturne o nei periodi di inutilizzo.

i) Per evitare pericoli dovuti allinstabilit fissare e/o posizionare lapparecchio


secondo le istruzioni;
j) Non esporre il prodotto in ambienti soggetti a temperature superiori a 45C.
k) Se il cavo di alimentazione danneggiato, esso deve essere sostituito dal
costruttore o dal centro di assistenza tecnica autorizzato o comunque da una
persona con qualifica similare, in modo da prevenire ogni rischio.
l)

In caso di guasto dellapparecchio rivolgersi al costruttore o al centro


di assistenza tecnica autorizzato o comunque a una persona con qualifica
similare.

Le caratteristiche elettriche e quelle del fluido frigorigeno sono indicate sulla


targhetta con matricola applicata sullapparecchiatura.

3) DISIMBALLO
Questa operazione deve essere compiuta da almeno due persone..
a) Ponete lapparecchio nel punto dinstallazione.
b) Tagliate le reggette e sfilate il cartone.
c) Aprire limballaggio, e controllare che il refrigeratore non sia stato danneggiato
durante il trasporto.

Eliminate subito gli eventuali sacchi in plastica i quali possono


rappresentare pericolo per i bambini.
e) Una volta liberato lapparecchio dal suo imballo eliminate il basamento .
d)

4) DESCRIZIONE DELLAPPARECCHIO

Questi refrigeratori sono stati studiati per servire piccole e grandi quantit di acqua
fredda, liscia e gassata.
La versione DISPLAY dotata di un sistema elettronico per la gestione
dellerogazione e per il controllo di tutte le principali funzioni del refrigeratore.
Devono essere sempre collegati ad una rete idrica di acqua potabile e possono
essere equipaggiati con speciali kit filtranti.
Possono essere installati in vari ambienti come bar, ristoranti, mense, ospedali,
locali pubblici, uffici e ambienti domestici; linstallazione prevista sempre al
coperto e in condizioni ambientali come descritto nel capitolo caratteristiche
tecniche.
Sono dotati di un impianto frigorifero interno, in grado di fornire acqua refrigerata a
4 12C.
Utilizzano un sistema di raffreddamento a secco o a banco di ghiaccio.
Alcuni modelli sono predisposti per erogare acqua gassata (versioni NFG), pertanto
richiedono il collegamento con una bombola di CO2 E290 alimentare.

MEDIUM ICEBERG
UP/DISPLAY*

MAXI ICEBERG
IN - UP

TOP ICEBERG
70/DISPLAY*

TOP ICEBERG
100/DISPLAY*

PROFESSIONAL
PROFESSIONAL
PLUS

Capacit vasca (litri)

Peso banco ghiaccio


(Kg)

MEDIUM
ICEBERG IN

Ingombro (cm)

Potenzialit di
raffreddamento

Capacit erogazione
(litri / ora)

MINI ICEBERG
IN
MINI ICEBERG
UP/DISPLAY*

Banco completo

Compressore Hp

BABY ICEBERG
UP/DISPLAY*

Sottobanco

Modello
BABY ICEBERG
IN

Soprabanco

Caratteristiche

Raffreddamento a
banco di ghiaccio

4.1) MODELLI DISPONIBILI E CARATTERISTICHE TECNICHE

1/8

35

8 -12C

43x24x32h

2,8

7,5

1/8

35

8 -12C

61x24x32h

2,8

7,5

1/6

70

8 -12C

55x30x45h

5,5

15

1/6

70

8 -12C

73x30x50h

5,5

15

1/4 100 8 -12C

60x38x50h

7,5

20

1/4 100 8 -12C

78x38x55h

7,5

20

1/3

130
8 -12C
150

70x42x53h

14

40

1/6

70

8 -12C 45x40x140h

5,5

15

1/4 100 8 -12C 45x40x140h

7,5

20

1/2 150 8 -12C 65x49x110h.

18

50

3/4 200 8 -12C 65x49x110h.

25

70

*Modelli con erogazione ad elettrovalvola


N.B. Tutti i MODELLI in tabella esistono nelle VERSIONI NF (naturale, fredda) e NFG
(naturale, fredda e gassata).

FAMILY
ICEBERG UP*

FAMILY
ICEBERG IN*

Ingombro (cm)

FAMILY PLUS IN*

Potenzialit di
raffreddamento (C)

Capacit erogazione
(litri / ora)

Compressore Hp

FAMILY IN *
FAMILY PLUS UP *

Banco completo

Raffreddamento a
secco

FAMILY UP *

Sottobanco

Modello
BABY IN

Soprabanco

Caratteristiche

1/10

10 - 12

31,5x18x36h

1/10

10 - 12

44x18x43h

1/10

10 - 12

35 x18x43h

1/8

25

8 - 12

44x18x43h

1/8

25

8 - 12

35 x18x43h

Banco
ghiaccio

1/10

25

8 - 12

44x18x43h

Banco
ghiaccio

1/10

25

8 - 12

35 x18x43h

ONDA*

1/8

25

8 - 12

43x26x48,5h

PRESTIGE*

1/8

25

8 - 12

50x25,5x47h

MINI DRY UP

1/8

25

8 - 12

57x24x35h

1/8

25

8 - 12

50x24x34h

1/8

25

8 - 12

32x38x95h

MINI DRY IN
TOP DRY *

5) INSTALLAZIONE.
5.1) POSA DELLAPPARECCHIO.
a) Disporre con la massima cura il refrigeratore, evitando eventuali urti o cadute
che potrebbero danneggiare i circuiti frigoriferi.
b) Posizionare lapparecchio in posizione verticale ed in un luogo ben
arieggiato, lontano da fonti di calore.
Per evitare malfunzionamenti non posizionare oggetti davanti al
condensatore o sopra lapparecchio.
d) Attendere almeno unora prima dellaccensione. Questo per questioni di
sicurezza in quanto il prodotto contiene un gas refrigerante. Loperazione
da ripetersi ogni volta che il refrigeratore venga spostato.
c)

e) Sistemare lapparecchio ad un minimo di mm 100 dalle pareti circostanti.


Mantenere libere da ostruzioni le aperture di ventilazione presenti nei pannelli
dellapparecchio.

f)

Non collocare altri

oggetti sopra lerogatore.


g)

Non collocare lerogatore sopra altri oggetti.

h) Nei modelli sottobanco occorre predisporre delle apposite griglie/feritoie di


areazione nel vano di alloggiamento dellapparecchio, in modo da favorire lo
smaltimento del calore prodotto dal circuito frigorifero.
i) Lapparecchio deve lavorare appoggiato su una superficie piana (pendenza
massima 5).

5.2) MONTAGGIO RIDUTT. PRESIONE ACQUA ( OPZIONALE ).


Questo distributore puo essere equipaggiati con un riduttore di pressione
dellacqua tarato a 3 bar, fornito a parte .

5.3) MONTAGGIO FILTRO ACQUA.


Procedere come segue:
-

si taglia il tubo di alimentazione idrica nel punto di inserimento del filtro


si inserisce il tubo di alimentazione lato valvola di intercettazione sul raccordo
di ingresso del filtro
si inserisce laltra estremit libera del tubo di alimentazione sul raccordo di
uscita del filtro
si posiziona un recipiente idoneo allestremit libera del tubo da inserire
nellerogatore e si apre la valvola di intercettazione per spurgare e pulire il
tubo e il filtro esterno facendo uscire almeno 20 l di acqua, eseguita questa
operazione si chiude nuovamente la valvola di intercettazione
si collega lestremit libera del tubo al raccordo presente sullerogatore
si apre la valvola di intercettazione per verificare che non vi siano perdite dai
raccordi precedentemente montati.

E comunque obbligatorio inserire ununit filtrante, avente le caratteristiche


specifiche per lapparecchio, in serie alla linea di alimentazione dellacqua; nel caso
non si ottemperi alla presente prescrizione il costruttore declina ogni responsabilit
per le conseguenze derivanti.
In ogni caso si dovr spurgare accuratamente qualsiasi unit filtrante da collegare
allerogatore e si dovr verificare la rispondenza della stessa alle normative di
igiene e sicurezza vigenti e la compatibilit della stessa con le caratteristiche
tecniche dellerogatore illustrate nella precedente scheda tecnica.
Linee di alimentazione idrica di lunghezza superiore ai 3-4 metri andranno
realizzate con tubo di sezione maggiore, il tubo in dotazione andr utilizzato
unicamente per raccordarsi allerogatore agli eventuali accessori (filtri, prefiltri,
contalitri, debatterizzatori UVC, ecc.) da disporsi sulla linea di alimentazione.
-

Vedi anche istruzioni allegate al filtro.

5.4) INSERIMENTO CONTALITRI ( OPZIONALE ).


-

Per un miglior controllo della vita del filtro e degli intervalli dei cicli di
manutenzione dellapparecchio si consiglia di installare un
contalitri prima del filtro sul tubo di alimentazione idrica
dellapparecchio seguendo la stessa procedura per
linstallazione del filtro.

Vedi anche istruzioni allegate al conta litri per lutilizzo.

5.5) INSERIMENTO WATER BLOCK ( OPZIONALE ).


-

Questo distributore puo essere dotato di un dispositivo antiallagamento


WATER BLOCK (optional) per prevenire eventuali perdite dacqua accidentali
.

Se il WATER BLOCK interviene, per riarmarlo necessario svitare il


raccordo K e premere il pulsante P.
Vedi anche istruzioni allegate al WATER BLOCK per lutilizzo.

5.6) INSERIMENTO LAMPADA UV ( OPZIONALE ).


-

Per una eliminazione di batteri provenienti da eventuali percorsi e\o


riparazioni lungo la tratta della rete idrica, si consiglia di installare una
lampada UV prima dellapparecchio seguendo la stessa procedura per
linstallazione del filtro.

ATTENZIONE : le radiazioni UV rappresentano un pericolo per pelle e


occhi: non esporsi mai a irraggiamento diretto.

5.7) COLLEGAMENTO ALLA RETE IDRICA.


a) Il collegamento alla rete idrica viene effettuato con lausilio di un tubo
alimentare diametro 8mm inserito nella macchina nellingresso H2O in.

b) Per estrarlo premete con una chiave da 8mm sullanello di bloccaggio e


contemporaneamente tirate il tubetto.
c) Il terminale opposto del tubo deve essere collegato alla rete tramite un
rubinetto di arresto a saracinesca (non in dotazione) oppure ad un filtro di
depurazione poi collegato alla saracinesca (
di ingresso e uscita acqua).

attenzione alle indicazioni

d) Prima di utilizzare limpianto, far scorrere 20lt di acqua attraverso il filtro per
attivare i carboni attivi.

5.8) COLLEGAMENTO DELLA BOMBOLA CO2.


a) Collegate il riduttore di pressione R alla bombola B di CO2 verificando il
corretto posizionamento della guarnizione G.
b) Serrate il dado N e
controllate che il tubo T (di
uscita) sia ben collegato.
c) Posizionate la bombola e
riduttore allinterno del
vano
predisposto,
la
bombola deve rimanere in
posizione verticale.
d) Aprire il rubinetto
bombola.

della

e) Far defluire acqua gasata


dalla macchina fino ad
ottenere
la
gassatura
ottimale.
I risultati delle variazioni di pressione sulla gasatura avranno effetto solo
dopo aver scaricato almeno 2 litri di acqua.

5.9) COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA.


a) Il collegamento alla rete elettrica avviene collegando la spina ad una presa di
rete.
b) La presa di corrente predisposta deve essere munita di efficente presa di
terra e deve essere dimensionata al carico dellapparecchio (vedi
caratteristiche tecniche).
c) Verificate che la tensione di rete corrisponda con quanto specificato nella
targa dati.

6) AVVIAMENTO.
Attenzione! Se lapparecchio stato coricato o capovolto durante il
trasporto o prima di essere installato, attendete almeno 8 ore prima di
avviarlo. In caso non venga rispettata tale avvertenza, si rischia di
danneggiare seriamente il refrigeratore.

6.1) RIEMPIMENTO VASCA BANCO GHIACCIO (mod.Iceberg)


Riempire la vasca allinterno dellapparecchio (modelli iceberg) utilizzando un
secchio o una caraffa, fino al bordo superiore della serpentina di rame
(evaporatore), con lacqua pulita. Per riempire la vasca del banco ghiaccio
necessario aprire lo sportello superiore. E consigliato addizionare lacqua
con un prodotto anti-alghe o anti-muffa.
ATTENZIONE: non bagnare le parti elettriche .
ATTENZIONE: La messa in funzione dellapparecchio senza la presenza
di acqua nel banco di ghiaccio provoca seri danni allapparecchio stesso.

6.2) SVUOTAMENTO VASCA BANCO GHIACCIO .


E necessario sostituire annualmente lacqua contenuta nel banco di
ghiaccio procedendo nel seguente modo:
a) Aprire il coperchio superiore in acciaio e verificare la presenza di ghiaccio
b) Ruotare la manopola del termostato nella posizione 0 e lasciare linterruttore
in posizione 1 (on).
c) Spillare frequentemente acqua fredda dal rubinetto di destra.
d) Aprire nuovamente il coperchio superiore in plastica e verificare lassenza di
ghiaccio.
e) dopo aver eseguito la fase di scongelamento, chiudere lacqua, il gas co2 e
staccare la spina di alimentazione elettrica.
f) munirsi di un tubo in gomma avente una lunghezza di 2 m.
g) inserire un capo del tubo fino in fondo al serbatoio del banco di ghiaccio ed
aspirare lacqua per sifone facendola defluire in un recipiente sottostante fino
al completo svuotamento della vasca.

ATTENZIONE: Non svuotare lacqua del banco di ghiaccio inclinando


lapparecchio, lacqua potrebbe penetrare nelle parti elettriche causando
gravi danni allapparecchio stesso o a persone.

6.3) PRIMO AVVIAMENTO .


a) Aprire il rubinetto dellacqua potabile verificando eventuali perdite.
b) Aprire la valvola della bombola del CO2 fino al fondo e girare la vite del
regolatore di pressione sino a 3-3,8 bar circa e controllare che non ci siano
perdite.
c) Inserire la spina nella presa di corrente essendo certi che sia idonea .
d) Avviare il refrigeratore agendo sullinterruttore bipolare (I acceso - O
spento).
e) Regolare il termostato da 1 (meno freddo), a 7 (massimo freddo).
PER I MODELLI ICEBERG posizionare ad avviamento macchina il
termostato sul 7 , fino alla completa formazione del banco ghiaccio.
Successivamente potr essere portato a numeri inferiori a discrezione
dellutilizzatore .
ATTENZIONE: lerogazione dellacqua fredda potrebbe non avvenire con
il termostato sul 7 in alcune condizioni ambientali per troppa formazione di
ghiaccio nella vasca; portare in questo caso il termostato su 6 .
f) Ad installazione terminata, prima di spillare acqua, attendere che il
compressore si sia fermato, ovvero che abbia terminato la fase iniziale di
raffreddamento dellacqua. Tempi brevi per le versioni DRY. Tempi lunghi per
le versioni ICEBERG.
g) Iniziare a spillare regolando il flusso di uscita sulle tre tipologie di acqua
previste, attraverso la vite posizionata al lato destro del rubinetto (avvitando
in senso orario diminuisce il flusso; svitando in senso antiorario si aumenta il
flusso). Si raccomanda di regolare il flusso dellacqua gassata regolando
lerogazione di un litro in 20 - 40 secondi , secondo la tipologia dellimpianto.
h) possibile erogare un litro di acqua gassata in minor tempo a condizioni
diverse, ossia , peggior qualit della gasatura e rischio che la portata dacqua
potabile dalla rete non sia sufficiente a riempire il saturatore con le logiche
conseguenze di sfiato daria dal punto derogazione dellacqua gassata.

7) ISTRUZIONI PER LUSO .


7.1) DESCRIZIONE DEI COMANDI DI EROGAZIONE .
a) I rubinetti di erogazione sono identificati da un simbolo impresso sulla
mascherina frontale che indica il tipo di acqua erogata.

acqua a temperatura ambiente

acqua fredda

acqua gasata fredda

b) Gli erogatori dacqua sono dotati di tre punti di erogazione con rubinetto manuale
dotato di regolatore di flusso regolabile manualmente.

c) Nelle versioni con elettrovalvole la regolazione del flusso e variabile solo sullacqua
gasata tramite un regolatore posto allinterno della macchina pre-tarato in fabbrica.

7.2) DESCRIZIONE DEI COMANDI MODELLI ONDA/PRESTIGE .


7.2)1. PROGRAMMA DI DOSAGGIO.
a) Per programmare il dosaggio spegnere la macchina e riaccenderla tenendo
premuto il primo pulsante (per lerogazione di acqua a temperatura ambiente)
per almeno 5. I tre led iniziano a lampeggiare contemporaneamente.

b) Premere una sola volta il pulsante corrispondente alla tipologia di erogazione


desiderata. A questo punto il led del pulsante attivato resta illuminato mentre
gli altri due si spengono. Riempire un contenitore sino al volume desiderato e
premere nuovamente il pulsante per arrestare lerogazione.
c) In questo modo la programmazione stata effettuata. Il led si spegne mentre
gli altri due ricominciano a lampeggiare.
d) Programmare le altre tipologie di erogazione nello stesso modo descritto
sopra. Al termine delle tre programmazioni i led si accendono.
ATTENZIONE: Spegnere e riaccendere la macchina altrimenti le dosi
non vengono memorizzate.

7.3) DESCRIZIONE DEI COMANDI MODELLO DISPLAY .


7.3)1. EROGAZIONI DOSE SINGOLA \ CONTEMPORANEA.
P4

P1 Tasto erogazione acqua naturale


P2 Tasto erogazione acqua fredda
P3 Tasto erogazione acqua gassata
P4 Tasto programmazione\stop
P1

P2

P3

a) premendo il tasto P1 verr erogata acqua a temperatura ambiente con una


dose lunga ( LARGE ) e sul display verr visualizzata la seguente scritta:
LARGE
BEVANDA 1

b) premendo il tasto P1 due volte entro il tempo di due secondi verr erogata
acqua a temperatura ambiente con una dose corta ( SMALL ) e sul display
verr visualizzata la seguente scritta:
SMALL
BEVANDA 1

c) Per anticipare lo stop dellerogazione passati 2 sec. cliccare il tasto P4 o


nuovamente lo stesso tasto di erogazione ( P1 ).

d) Lo stesso procedimento di erogazione vali do per i tasti P2 ( acqua fredda )


e P3 ( acqua gassata ).

In questa fase possibile erogare una o pi dosi contemporaneamente e sul


display verr visualizzata solo lultima dose selezionata. Lerogazione
terminer automaticamente quando sar raggiunta la dose impostata in fase
di programmazione.
NOTA: possibile effettuare loperazione di STOP solo se sul display viene

visualizzata la dose che si intende terminare. Non pi possibile terminare la


dose se si ha gi selezionato unaltra dose ( es.: bevanda 2 o bevanda 3 ).

7.3.2 MENU PROGRAMMAZIONE DOSI.


a) A macchina accesa in fase di stand by tenere premuto per un periodo
consecutivo di 5 sec. il tasto programmazione/stop P4 .
b) Sul display verr visualizzata la seguente scritta:
PROGRAMMAZIONE
DOSI

c) Cliccare il pulsante dose P1, P2 o P3 ( vedi figura 4 ) a seconda della


bevanda che si vuole programmare e sul display verr visualizzata la
seguente scritta :
PROG. DOSE: LARGE
BEVANDA 1

d) Una volta raggiunta la quantit della dose desiderata premere il tasto


programmazione/Stop P4 e la macchina memorizzer gli impulsi della Hall in
caso di dose volumetrica o il tempo in caso di dose temporizzata.
e) Se si volesse programmare la dose SMALL premere una seconda volta, in fase di
erogazione, lo stesso tasto di erogazione dose scelto.
PROG. DOSE: SMALL
BEVANDA 1
NOTA: in fase di programmazione possibile passare alla dose SMALLin
qualsiasi momento, non ce il time out di 2 sec. come in fase di erogazione.

f) Lo stesso procedimento di programmazione vali do per i tasti P2 ( acqua


fredda ) e P3 ( acqua gassata ).

7.3.3 MENU IMPOSTAZIONI SPECIALI.


a) Scelta della lingua : A macchina spenta premere il tasto P4 (
programmazione/stop ) , alimentare la macchina e continuare a mantenere
premuto il tasto fino a che la macchina non entrer in stato di impostazioni
funzioni speciali che verr visualizzato sul display tramite la seguente scritta:
LINGUA : ITALIANO

In questa schermata sar possibile selezionare il tipo di lingua che si


desiderer utilizzare ( italiano, inglese, tedesco, spagnolo ).
Per selezionare il tipo di lingua che si desiderer utilizzare cliccare uno dei
tre tasti dose P1, P2 o P3 .
Per confermare la scelta della lingua che si desiderer utilizzare cliccare il
tasto P4 ( programmazione/stop ) e successivamente sul display verranno
visualizzate solo scritte corrispondenti alla lingua selezionata.

b) Modo erogazione (volumetrica o temporizzata) :dopo aver confermato con il


tasto P4 ( programmazione/stop ) la lingua desiderata si passer
direttamente al successiva schermata .
MODO EROGAZIONE
TEMPORIZZATA
Premere i tasti dose P1, P2 o P3 per selezionare lerogazione temporizzata o
volumetrica.
Per confermare la scelta premere il tasto programmazione/stop P4.

c) Scelta della sensibilit dellacqua: dopo aver confermato con il tasto P4 il


modo di funzionamento si entrer in un altra schermata avente la seguente
scritta .
SENSIBILITA
SONDE LIVELLO

In questa schermata sar possibile selezionare il tipo di sensibilit che si


desiderer utilizzare ( bassa, media, alta ).
Per selezionare il tipo di sensibilit che si desiderer utilizzare cliccare uno
dei tre tasti dose P1, P2 o P3 .
Per confermare la scelta della sensibilit che si desiderer utilizzare cliccare
il tasto P4 ( programmazione/stop ).

NOTA : se non si desidera apportare nessuna modifica alla sensibilit


cliccare il tasto P4 ( programmazione /stop ) uscire dal menu impostazioni
speciali .

7.4) REGOLAZIONE TEMPERATURA .


a) Gli erogatori sono dotati di un sistema frigorifero a banco di ghiaccio o a
secco (con fusione dalluminio) controllato da un
termostato (vedi fig ).
b) La regolazione del termostato determina la
temperatura dellacqua e la quantit di ghiaccio
allinterno della vasca ( modelli iceberg);
posizionando il termostato sui numeri 6 e 7 si avr la minima temperatura
dellacqua e la massima capacit di acqua fredda erogata.
c) Posizionando il termostato da 1 a 5 si avr una temperatura dellacqua pi
alta ed una ridotta capacit di acqua fredda erogata.

7.6) CONSIGLI DI UTILIZZO PER ACQUA GASSATA


Per garantire il buon funzionamento nel tempo della pompa necessario che
la macchina funzioni sempre con presenza di acqua nel circuito di
raffreddamento.
Se viene a mancare lacqua di rete, un sistema di protezione interviene e
blocca il funzionamento della pompa . La pompa viene bloccata dopo 4 minuti
di lavoro in continuo. Per ripristinare il funzionamento dellapparecchio
occorre scollegare lapparecchio dalla rete elettrica e ricollegarlo solo in
presenza di acqua di rete.

La qualit della gassatura dipende anche dalla temperatura dellacqua,


pertanto allinstallazione necessario attendere che il refrigeratore abbia
raffreddato sufficientemente lacqua. Dopo circa 40 min. possibile
prelevare acqua fredda naturale e gassata agendo sui pulsanti o sugli
erogatori.
Nellinstallazione, o durante la sostituzione della bombola del CO2, oppure
se il refrigeratore rimasto senzacqua,
possono entrare delle bolle daria allinterno
del gasatore.
Queste bolle daria possono ridurre la qualit
della gasatura pertanto occorre precedere ad
eliminarle spurgando il circuito tirando lanello
della valvola di sfiato VEDI FIG .

8) MANUTENZIONE .
8.1) MANUTENZIONE ORDINARIA
Pulizia esterna
- Pulite la parte esterna con un panno umido, non usate solventi o detersivi
abrasivi.
Sostituzione bombole CO2
- Chiudete la bombola CO2.
- Scollegate il riduttore di pressione.
- Montate la bombola come descritto nel capitolo Installazione.
Pulizia vaschetta ( mensile )
- Pulite le vaschette e rimuovete eventuali residui che possono ostruire il
condotto di scarico (dove presente).
Pulizia condensatore frigo( mensile )
- Rimuovete residui di polvere o sporcizia con luso di un aspirapolvere
domestico o similare. Non usate getti di aria compressa.
- Non usate spazzole metalliche.
Cavo di alimentazione ( mensile )
- Controllate lo stato e lintegrit del cavo elettrico di alimentazione.
Controllo collegamento idraulico ( mensile )
- Controllate lo stato e lintegrit del tubo di alimen tazione dellacqua e
lassetto dello scarico.
- Controllate lassenza di perdite. ( mensile )
Ricambio acqua nella vasca banco di ghiaccio. ( semestrale )
- Spegnete lapparecchio e attendete almeno 4 ore per lo scongelamento.
- Vedi 6.1 e 6.2 per svuotamento e riempimento vasca banco ghiaccio.
Sostituzione lampada UV zona erogazione (se presente )
ATTENZIONE: lirradiazione diretta della lampada pericolosa per gli occhi
e la pelle.

8.2) SOSTITUZIONE DEL FILTRO


a) Almeno a frequenza semestrale o annuale, dipendentemente dalla tipologia
del filtro, per un normale utilizzo dellerogatore, obbligatorio sostituire la
cartuccia del filtro dellacqua.
b) Il filtro una volta che stato bagnato va comunque sostituito dopo un periodo
di inutilizzo dellerogatore non superiore a 12 mesi o secondo le specifiche
tecniche del costruttore del filtro.

c) comunque buona regola, ad ogni cambio filtro, annotarsi la data


dellavvenuta sostituzione scrivendola in modo indelebile direttamente sul
nuovo filtro installato.
d) Procedere come segue:
e) chiudere la valvola di intercettazione dellacqua
f) tirare la leva di erogazione dellacqua a temperatura ambiente fino a che non
uscir pi acqua
g) sganciare il vecchio filtro ed inserire il nuovo
h) aprire il rubinetto di intercettazione dellacqua e controllarne la tenuta, tirare
la leva di erogazione acqua temperatura ambiente ed erogare almeno 10 litri
di acqua.
Si dovr comunque avere cura di prelevare almeno 3 - 4 litri di acqua per
ogni tipologia anche dopo brevi periodi di inutilizzo dellerogatore (2-3 giorni).

8.3) SOSTITUZIONE DELLA LAMPADA UV.


i) - Indossare guanti protettivi in lattice monouso per evitare di toccare la
lampada con le mani; il contatto con le sostanze della pelle possono
compromettere drasticamente la durata della lampada.
j) - Smontare e sostituire la lampada con una del medesimo tipo
k) - Rimontare tutte le parti a ritroso.

8.4) PULIZIA.
Per mantenere lerogatore in buono stato si dovranno pulire periodicamente
le superfici esterne dellerogatore.
La pulizia dovr avvenire a macchina spenta disconnettendo la spina di
alimentazione elettrica dalla relativa presa e chiudendo la valvola di
intercettazione dellacqua. Si potr utilizzare una spugna o un panno
inumidito con prodotti detergenti e disinfettanti non aggressivi diluiti in acqua.
Non utilizzare prodotti solventi o a base di alcool. Le feritoie di ventilazione
dellerogatore sul lato destro possono essere pulite con un pennello utilizzato
a secco.
ATTENZIONE: In questa operazione si raccomanda luso di guanti protettivi

8.5) SANIFICAZIONE PERIODICA DELLA MACCHINA.


ATTENZIONE: I prodotti usati per la sanificazione, considerando che si
tratta di sostanze corrosive acide e alcaline, devono essere utilizzati adottando
guanti monouso e occhiali per proteggere gli occhi. Quando si esegue
loperazione di sanificazione, necessario rispettare tempi di reazione del
prodotto, percentuali di sanificante e quantit di acqua per il risciacquo.

Loperazione di igienizzazione/sanificazione deve essere eseguita ad ogni


installazione del refrigeratore e:
- ogni 4 mesi di utilizzo dello stesso (*)
- ad ogni cambio del filtro acqua
- dopo un periodo di inutilizzo di una o pi settimane
(*) Se il refrigeratore installato presso Ospedali, Scuole, Strutture per anziani, Cliniche, consigliata la sanificazione ogni 3 mesi.
ATTENZIONE: durante loperazione di sanificazione ricordarsi di BYPASSARE il sistema di microfiltrazione o filtro ( oppure toglierlo ) .In caso
di sanificazione con presenza del filtro, lagente sanificante potrebbe
danneggiare il filtro stesso intossicando lacqua erogata.

8.6) SANIFICAZIONE DEI RUBINETTI ( mensilmente).


- Rimuovete il beccuccio inox ( se presente ) ed eliminate il calcare tramite una
soluzione disincrostante per uso alimentare.

8.7) MALFUNZIONAMENTI, RICERCA CAUSE , INTERVENTI


MALFUNZIONAMENTO

PROBABILE CAUSA

INTERVENTO SUGGERITO

L'apparecchio non si accende

Mancanza di tensione
Fusibile bruciato

Verificare l'impianto elettrico di


alimentazione

Perdita gas refrigerante

Chiamare tecnico specializzato

Manca acqua nella vasca


(modelli iceberg)

Riempire fino a lambire


levaporatore di rame

Condensatore intasato o
sporco

Pulire con cura il condensatore


con un pennello o soffiarlo .

Mancanza di tensione nel


ventilatore

Chiamare tecnico specializzato

Condensatore intasato o
sporco

Pulire con cura il condensatore


con un pennello o soffiarlo.

Il ventilatore non funziona

Chiamare tecnico specializzato

Il compressore e la ventola
funzionano ma l'impianto non
si ferma mai

Il termostato in avaria

Chiamare tecnico specializzato

Il compressore fermo ma la
lelettroventilatore gira e
funziona.

E intervenuto il protettore
termico clixon del
compressore

Chiamare tecnico specializzato

Lapparecchiatura funziona
ma non raffredda

Il compressore funziona ma
non raffredda

Il condensatore in avaria
Il compressore in avaria
La pompa del carbonatore
emette un rumore fastidioso

Pressione dellacqua molto


bassa

Verificare la pressione
dell'acqua della rete

La gasatura scarsa o quasi

Pressione del CO2

Sostituire la bombola di CO2 se

inesistente

insufficiente

Esce il CO2 dal rubinetto

esaurita

Aria accumulatasi nel


saturatore

Sfiatare brevemente il saturatore


tirando lanello posto sulla
valvola di sfiato in cima al
saturatore

Superati 240 di erogazione

Spegnere e riaccendere la
macchina. Eseguire RESET

Pompa in avaria

Chiamare tecnico specializzato

Motore pompa in avaria


Centralina in avaria
Spruzzi di acqua gassata dal
rubinetto di acqua piatta

La valvola di non ritorno posta Chiamare tecnico specializzato


sul saturatore rimane aperta

Attacchi e stacchi della pompa Collegamenti dalla centralina


di saturazione troppo rapidi e
alle sonde livelli invertiti
frequenti

Chiamare tecnico specializzato

Sonde livelli difettose


Lacqua viene erogata non
sufficientemente gasata

Bombola CO2 esaurita

Verificare il manometro; se
sullo 0 sostituire la bombola.

FONTANELLE REFRIGERATE
EROGATORI DI ACQUA GASSATA E BEVANDE
REFRIGERAZIONE INDUSTRIALE
Via Carpi, 46 - 10030 Rondissone (TO)
Tel. 011.9183384/5 - Fax 011.9183441
http://www.frigeria.com
e-mail: info@frigeria.com

AGITATORE POMPA

VENTILATORE

SOLO MODELLI
ICEBERG

TERMOSTATO

MARRONE

COMPRESSOR
E

BLU

POMPA

GIALLO & VERDE

CENTRALINA
ACQUA

1 2
N

MARRONE

BIANCO

GIALLO & VERDE

220 V

MARRONE

GIALLO & VERDE

PULSANTE +
FUSIBILE

BLU

CARBONATORE

ARANCIO