Вы находитесь на странице: 1из 4

N.

10
OTTOBRE 2011

KNOWLEDGE ADDICTION
KNOWLEDGE ADDICTION
Lo psicologo svizzero Carl Gustav
Jung scrisse che ogni tipo di
dipendenza cattiva; non importa se
il narcotico sia l'alcool, la morfina o
l'idealismo. Da allora, anno dopo
anno, le possibili forme di
dipendenza (in inglese: addiction)
sono aumentate in modo
esponenziale, tanto da portare alcuni
a definire il nostro secolo come l'era
delle dipendenze.
Oltre alle infinite sostanze, chimiche
o naturali, abbiamo scoperto di poter
diventare dipendenti dal lavoro, dal
cibo, dal sesso, da Internet, dal gioco
d'azzardo o dallo shopping!
Vogliamo giocosamente provare
a contraddire il noto psicologo
inventando una nuova dipendenza
buona: la Knowledge Addiction, la
dipendenza da conoscenza.
Questa newsletter, ogni mese,
cercher di dare a tutti i dipendenti
da (o della) formazione una dose di
conoscenza, su aspetti generali o
specifici del mondo della formazione
e dell'apprendimento.
Buona lettura!

I PERCORSI DI QUESTO NUMERO


LA TEORIA DELLAUTOGOVERNO LIVELLI, SCOPI E INCLINAZIONI TIPO I O TIPO II?
Partendo dal presupposto che La teoria di Sternberg prevede Partendo dalla teoria dellau-
tutti noi possediamo differenti che gli individui utilizzino togoverno, Zhang e coll.
stili di pensiero, Sternberg differenti livelli e scopi di hanno riscontrato che la
formula la sua Teoria autogoverno e che abbiano maggior parte degli stili
dellAutogoverno, secondo cui inclinazioni diverse negli stili descritti pu essere raccolta in
le forme di governo che di pensiero. due gruppi:
esistono nel mondo rispec- Nello specifico, le persone
chiano quelle di autocontrollo possono affrontare le situa- Tipo I, che comprende lo
degli individui. I governi sono zioni o i compiti utilizzando un stile legislativo, giudiziario,
strutturati secondo 3 funzioni: livello globale o locale di gerarchico, globale e liberale;
legislativa, esecutiva e giudi- elaborazione delle informazio- Tipo II, di cui fanno parte gli
ziaria. Allo stesso modo, a ni. Inoltre, per affrontare stili esecutivo, locale,
seconda di quale funzione lambito scolastico o lavora- monarchico e conservativo.
dominante nella forma di tivo gli individui possono
pensiero, gli individui vengono impiegare scopi interni o Una terza tipologia viene
distinti in soggetti legislativi, esterni. ipotizzata da Zhang come il
esecutivi e giudiziari. Infine, per quanto riguarda le raggruppamento dei restanti
Inoltre, la teoria specifica 4 inclinazioni, lindividuo pu stili indicati da Sternberg,
modi diversi di approcciarsi al essere maggiormente liberale ovvero quello oligarchico,
mondo e ai problemi. o maggiormente conservatore. anarchico, interno ed esterno.
LA TEORIA DELLAUTOGOVERNO

La teoria Partendo dal presupposto che tutti noi


dellAutogoverno possediamo differenti stili di pensiero, Sternberg
di Sternberg (1997) formula la sua Teoria dellAutogoverno La Teoria
secondo cui le forme di governo che esistono nel dellAutogoverno
mondo rispecchiano quelle di autocontrollo degli di Sternberg
individui. I governi sono strutturati secondo tre
Le forme di governo
rispecchiano quelle funzioni: legislativa, esecutiva, giudiziaria.
di autocontrollo Allo stesso modo, a seconda di diligono risolvere problemi
degli individui quale funzione dominante matematici, applicare regole
nella forma di pensiero, gli a problemi, discorrere o dare
individui vengono distinti da lezioni basate sulle idee
Sternberg in soggetti legislativi, degli altri, attuare leggi.
esecutivi e giudiziari. Lindividuo giudiziario ama
La persona legislativa ama valutare le regole e le
farsi da sola, preferisce procedure, tende a preferire
I soggetti legislativi, decidere cosa far e come lo problemi in cui analizza e
esecutivi e giudiziari far. Le persone legislative valuta lesistenza delle cose
sono anche creative, e delle idee. Le occupazioni
preferiscono problemi che preferite sono: scrivere
non sono prestrutturati. critiche, dare opinioni,
Preferisce, ad esempio: la giudicare le persone e il loro
scrittura creativa, la scienza, lavoro, valutare programmi.
larte, la scultura, linvestire La teoria dellautogoverno
4 modi diversi di in banca, larchitettura. specifica quattro forme che
approcciarsi al mondo Gli esecutivi amano seguire rappresentano i modi diversi di
e ai problemi le regole e preferiscono approcciarsi al mondo e ai
problemi prestrutturati. Pre- problemi.

MONARCHICA GERARCHICA
Una persona monarchica risoluta e Una persona gerarchica ha una gerarchia di
grintosa, non fa niente che non sia obiettivi, riconosce che ha bisogno di
secondo il proprio modo di fare. priorit e sa che gli obiettivi non possono
Ad esempio, i bambini monarchici spesso essere sempre soddisfatti o non possono
incontrano un problema a scuola: vogliono esserlo sempre nel migliore dei modi.
Persone monarchiche, fare cose diverse da quelle che stanno Riconosce che ha bisogno di vedere i
gerarchiche, facendo e spesso preferiscono pensare ad problemi da diverse angolazioni ed a
oligarchiche e altre cose mentre si presume che siano proprio agio nelle organizzazioni perch
anarchiche attenti a ci che dice linsegnante. riconosce di aver bisogno di priorit, ma se
le proprie priorit sono diverse da quelle
dellorganizzazione nascono i disagi.

OLIGARCHICA ANARCHICA
La persona oligarchica come quella La persona anarchica sembra essere
gerarchica ha bisogno di fare pi cose motivata da un ventaglio di bisogni ed
contemporaneamente, ma a differenza obiettivi che possono sembrare difficili da
della prima pi motivata. Pu sentirsi raggiungere per s e per gli altri. Sembra
stressata dalle molte occupazioni ma con avere un approccio casuale ai problemi,
una piccola guida su quali priorit scegliere tende a rifiutare la sistematicit,
e su come organizzarsi pu diventare specialmente quella rigida.
molto efficiente.
LIVELLI, SCOPI E INCLINAZIONI

Livelli, scopi e La teoria di Sternberg prevede che gli individui


inclinazioni diverse utilizzino differenti livelli e scopi di autogoverno e Globale vs. locale
negli stili di pensiero che abbiano inclinazioni diverse negli stili di Interno vs.
pensiero (Sternberg, 1996; 1997). esterno
Alcune situazioni e certi compiti richiedono un Liberale vs.
livello globale di elaborazione. I problemi che conservatore
Livello globale di
elaborazione necessitano questo tipo di approccio sono di natura
generale e hanno bisogno di un pensiero astratto. Per risolvere
questo genere di problemi, un individuo deve metaforicamente
essere in grado di vedere il bosco nella sua interezza, non solo gli
alberi nella loro singolarit. Altre situazioni e compiti, per contrasto,
vengono svolti meglio ad un livello locale. Questi problemi tendono
Livello locale di ad essere specifici e richiedono un pensiero concreto; per risolverli
elaborazione
bisogna essere metaforicamente in grado di vedere ogni singolo
albero, non solo la foresta nel suo intero. Le persone globali
preferiscono affrontare un problema in maniera ampia e astratta,
ignorano o non amano i dettagli e preferiscono guardare la foresta
ma spesso perdono di vista gli alberi. Un individuo con lo stile locale
predilige problemi concreti riguardanti il lavoro e i dettagli, affronta
Stile globale vs. locale le situazioni in maniera pragmatica. Il problema che spesso
perdono di vista la foresta per guardare gli alberi, per cui
lavorerebbero bene con le persone globali. Con la crescita e con
lesperienza i soggetti diventano pi globali, infatti vi laspettativa
che un individuo si sviluppi in questa direzione mano a mano che
viene promosso ai livelli pi alti delle organizzazioni e ai gradi pi
alti di scuola.

Gli scopi dellautogoverno mentale possono avere effetti


sullapprendimento degli studenti e sulla modalit di affrontare
Individui interni lambito lavorativo. Essi possono essere interni o esterni. Gli
vs. esterni individui interni sono concentrati su problemi interiori, sono
introversi, solitari e a volte poco socievoli; preferiscono lavorare da
soli e applicare la propria intelligenza su cose ed idee lontano dagli
altri. Gli individui esterni tendono ad essere orientati verso gli altri e
aperti, amano lavorare con le altre persone.

Le inclinazioni rappresentano lultima variabile considerata da


Sternberg (1997) nel definire gli stili di pensiero. Rispetto a queste
Inclinazioni liberali ultime lindividuo pu essere maggiormente liberale o
vs. conservatrici maggiormente conservatore. Il soggetto liberale ama andare oltre
le regole vigenti e le procedure, predilige massimizzare il
cambiamento e ricerca situazioni ambigue. Il soggetto conservatore
ama aderire alle regole vigenti, minimizzare il cambiamento, evitare
situazioni ambigue e preferisce trovarsi in situazioni familiari nella
vita lavorativa e professionale. Si trova a proprio agio in un
ambiente strutturato e relativamente prevedibile; qualora tale
strutturazione non esistesse la potrebbe creare.
TIPO I O TIPO II?

Due gruppi per Partendo dalla teoria di Sternberg, Zhang e collaboratori (2000;
raggruppare gli stili di 2001; 2002) hanno riscontrato che la maggior parte degli stili
pensiero descritti pu essere raccolta in due gruppi: il primo, Tipo I,
costituito dagli stili di pensiero che maggiormente generano
creativit e che denotano un alto livello di complessit cognitiva.
Esso comprende lo stile legislativo, giudiziario, gerarchico, globale e
Tipo I: liberale. Dato che lessere creativi e lessere cognitivamente
Valenza sociale complessi fonte di ammirazione, si ritiene che lo stile di Tipo I
positiva abbia una valenza sociale positiva.
Il secondo gruppo, detto stile di pensiero di Tipo II, costituito da
stili che suggeriscono una tendenza a conformarsi alle leggi e
denota un basso livello di complessit cognitiva. Di questo gruppo
Tipo II:
fanno parte gli stili esecutivo, locale, monarchico e conservativo.
Valenza sociale
Dato che lessere conformisti e lavere un basso livello di
negativa
complessit cognitiva sono considerati in maniera negativa, si
ritiene che questo stile sia carico di attribuzioni negative (Zhang,
2003).
Una terza tipologia viene ipotizzata da Zhang (2003) come il
raggruppamento dei restanti stili indicati da Sternberg (1997),
Terza tipologia:
ovvero quello oligarchico, anarchico, interno ed esterno. Secondo
Valenza sociale
lautore questultima categoria di stili dovrebbe avere una valenza
neutra
sociale neutra in quanto gli stili qui inclusi possono essere usati sia
in situazioni che richiedono creativit ed unelevata complessit
cognitiva, sia in quelli che richiedono di conformarsi alle norme e un
basso livello di complessit cognitiva (Zhang, 2003).

CARATTERE CONTATTI COPYRIGHT


La Newsletter stata Via S. Tommaso dAquino, 66 Eulab Consulting s.r.l Tutti i
stampata utilizzando il 00136 Roma (RM) diritti riservati
carattere ECOFONT realizzato Tel. 06.97.61.60.75
dalla SPRANQ Creative Fax 06.97.61.95.67
Communications (Utrecht). Ciascun marchio di fabbrica
citato in questa newsletter
propriet delle rispettive
aziende.

Ricevi questo messaggio


ECOFONT consente un perch hai espresso interesse
risparmio del 20% LO STAFF DI per i prodotti e i servizi di
dellinchiostro. Il risparmio di EULAB CONSULTING Eulab Consulting.
inchiostro deriva da dei
microfori presenti allinterno Tel. 06.97.61.60.75 Eulab Consulting protegge la
di ciascun carattere percepibili Fax 06.97.61.95.67 tua riservatezza non cedendo
solo in caso di ingrandimento. E-mail: in nessun modo il tuo indirizzo
Per informazioni: newsletter@eulabconsulting.it e-mail a terze parti.
www.ecofont.eu