Вы находитесь на странице: 1из 1

Una sfera conduttrice, di raggio R1 = 1 m e carica Q1 = 2 nC è collegata, in un certo istante, mediante un filo di rame,

a una seconda sfera, lontana dalla prima, di raggio R2 = ξ mm, che inizialmente era scarica. Determinare la carica Q′1

della prima sfera a collegamento avvenuto. Determinare inoltre il rapporto EE tra l’energia elettrostatica del sistema dopo il
collegamento e l’energia elettrostatica del sistema prima del collegamento.
Carica Q′1 [nC]:
E′
Rapporto E [adimensionale]:
Indicando con Q1 = 1 nC e Q2 = 0 nC la carica delle due sfere prima del contatto e con Q′1 e Q′2 la carica delle due sfere
dopo il contatto, si ha, per la conservazione della carica:

Q1 = Q′1 + Q′2

Inoltre, trovandosi le due sfere, dopo il contatto, allo stesso potenziale:

Q′1 Q′
V1′ = V2′ ⇒ = 2
C1 C2

Q1 C1 4πε0 R1 R1
= = =
Q′2 C2 4πε0 R2 R2

Risolvendo il sistema delle precedenti due equazioni:


R2 ′
 
′ ′
 1
 Q = Q 1 + Q 2

 ′
 Q2 = Q1
R 1
Q′1 R1 ⇒ ⇒
 ′ = R R + R2 ′
 Q1 = Q′1 + 2 Q′1 = 1 Q1
 
Q2 R2

R1 R1
R1


 Q1 = Q1


R1 + R2

R2
 Q′2 = Q1


R1 + R2

Per quanto riguarda l’energia elettrostatica del sistema prima e dopo il collegamento, si ha:

1 Q21 Q22
Å 2
Q22 1 Q21

1
Å ã ã
Q1
E = + = + =


2 C1 C2 8πε0 R1 R2 8πε0 R1


Ç 2 2
å Ç 2 2
å
′ ′ ′ ′
1 Q1 Q 1 Q1 Q

+ 2 = + 2

E =


2 C1 C2 8πε0 R1 R2
2

1 Q1
 E = 8πε R



0
ñ1 ô
′ 1 1 R12 2 1 R22 2
E = Q +

 Q
8πε0 R1 (R1 + R2 )2 1 R2 (R1 + R2 )2 1

Ovvero:

1 Q21
E =


8πε0 R1

′ 1 1 2 1 Q21
 E = 8πε 2 [R1 + R2 ] Q1 = 8πε R + R



0 (R1 + R2 ) 0 1 2

Da cui:
Q21

E R +R R1
= 1 2 2 =
E Q1 R1 + R2
R1
E′ R1
=
E R1 + R2

Prof. Domenico Galli, Dipartimento di Fisica. Il presente materiale didattico è riservato agli studenti dell’Università di Bologna e non può essere
utilizzato ai termini di legge da altre persone o per fini non istituzionali. In particolare è fatto divieto di riproduzione in copie multiple,
distribuzione, commercio e comunicazione al pubblico senza l’autorizzazione dell’autore.